Manzi escluso da FP1 e FP2 per aver corso in Supersport

A termini regolamentari, il provvedimento imposto al pilota del Pons Racing è ineccepibile. La Direzione Gara però dovrebbe cominciare ad essere così inflessibile sulle regole anche per quanto riguarda il comportamento dei piloti in pista...

Manzi escluso da FP1 e FP2 per aver corso in Supersport

La Direzione Gara della MotoGP è stata assolutamente inflessibile nei confronti di Stefano Manzi: il pilota del Team Pons in classe Moto2 è stato infatti escluso dalle prime due sessioni di prove libere del Gran Premio delle Americhe, ad Austin, e multato di 300 euro.

Il motivo? La scorsa settimana ha corso nel round di Jerez del Mondiale Supersport, sostituendo l'infortunato Verdoia, senza dare comunicazione alla Race Direction. Il regolamento, infatti, prevede che i piloti del Motomondiale possano guidare solo moto stradali approvate dal Direttore Tecnico del campionato, con qualsiasi altro impegno che verrebbe considerato come una giornata di test se non viene chiesto anticipatamente il permesso per prendervi parte.

Leggi anche:

Con i 3 giorni in sella alla Yamaha, Manzi è quindi andato oltre i sette concessi dal regolamento ed è stato punito, nonostante sia evidente che non possa aver tratto alcun tipo di vantaggio correndo con una moto e con gomme diverse da quelle che utilizza in Moto2, per di più su una pista su cui il Motomondiale non tornerà nel 2021.

A questo poi possiamo aggiungere che anche il Mondiale Supersport è gestito da Dorna e che la sua presenza era stata comunicata anche ai media, quindi il pilota romagnolo non aveva fatto alcun tipo di sotterfugio e la sua presenza a Jerez era ampiamente nota. Diciamo quindi che quello di Stefano potrebbe essere considerato un peccato veniale.

E' chiaro che le regole ci sono per essere rispettate, ma forse sarebbe il caso che la Direzione Gara non si limitasse ad attaccarsi a questi cavilli e che fosse altrettanto irreprensibile nei confronti del comportamento dei piloti in pista quando vanno oltre il limite. Ma ogni tanto sembra dimenticarsene...

Stefano Manzi, Pons HP40

Stefano Manzi, Pons HP40

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Moto2: Aldeguer con Speed Up al posto di Montella da Austin
Articolo precedente

Moto2: Aldeguer con Speed Up al posto di Montella da Austin

Prossimo Articolo

Moto2: Speed Up ufficializza Fenati per il mondiale 2022

Moto2: Speed Up ufficializza Fenati per il mondiale 2022
Carica commenti