Luthi vince a Silverstone su Morbidelli. Zarco sbaglia e riapre il Mondiale!

A Silverstone vince un grande Thomas Luthi davanti al nostro Morbidelli. Zarco stende Lowes e viene penalizzato non prendendo punti: questo riapre il Mondiale con Rins che chiude settimo nonostante l'infortunio.

Luthi vince a Silverstone su Morbidelli. Zarco sbaglia e riapre il Mondiale!
Johann Zarco, Ajo Motorsport
Alex Marquez, Marc VDS
Franco Morbidelli, Marc VDS
Sam Lowes, Federal Oil Gresini Moto2
Franco Morbidelli, Marc VDS
Jonas Folger, Dynavolt IntactGP
Jesko Raffin, SAG Team
Iker Lecuona, CarXpert Interwetten
Thomas Lüthi, Interwetten
Alex Rins, Paginas Amarillas HP 40
Takaaki Nakagami, Honda Team Asia
Thomas Lüthi, Interwetten
Jonas Folger, Dynavolt IntactGP

La gara di Moto2 sul tracciato di Silverstone sembrava già assegnata sin dal primo turno di prove libere, con un Sam Lowes dittatore e profeta in patria, invece il Gran Premio di Gran Bretagna è stato per cuori forti e rischia di essere una delle tappe decisive per l'intero Mondiale 2016.

Thomas Luthi è stato il pilota più forte e la vittoria centrata con quasi un secondo di vantaggio sul primo degli inseguitori, un grande Franco Morbidelli, è il meritato regalo per una gara al limite della perfezione.

Il pilota svizzero ha condotto per oltre metà dei giri previsti. Lo ha fatto con autorità, tenendo dietro uno scatenato Johann Zarco, a sua volta impegnato a difendersi dalle bordate di Sam Lowes che lo seguiva ad alcune decine di centimetri di distanza. Morbidelli, però, era l' a fare da quarto incomodo, una presenza pesante.

Zarco, che frittata!

L'evento principale della gara è avvenuto a 4 passaggi dal termine. Lowes ha passato Zarco, ma il francese ha provato immediatamente a replicare alla staccata successiva. Zarco si è infilato all'interno del rivale, ma con una frenata molto, troppo al limite. Questo ha portato all'inevitabile contatto tra i due, che sono finiti fuori pista. Lowes ha avuto la peggio, cadendo e rientrando in 23esima posizione. Il campione del mondo in carica, invece, in ottava.

Luthi, strada spianata

A Luthi non è parso vero. Dopo aver passato più di 10 giri in vetta si è trovato con nessun pilota alle spalle. O meglio, c'era un grande Morbidelli, ma a quasi un secondo. Tom ha mantenuto i nervi saldi e ha portato a casa una vittoria molto importante.

Bel duello anche tra Franco Morbidelli e Takaaki Nakagami, capaci di infiammare il pubblico con due sorpassi tra il penultimo e l'ultimo giro che hanno premiato il centauro azzurro. Meritatamente, aggiungiamo, perché ha lottato alla pari con i primi tre per tutta la gara.

Zarco penalizzato di 30". Rins ride

Dopo il contatto tra Zarco e Lowes, la direzione gara ha subito messo sotto investigazione la manovra del francese e, in pochi minuti, ha deciso di penalizzarlo di 30", ritenendo la manovra sul britannico fuori dai limiti del regolamento.

Questo ha fatto piombare Zarco dal settimo posto finale sino al 23esimo (alle spalle di Lowes, che ha chiuso 22esimo) e zero punti in cascina. La settima posizione è stata ereditata da un Alex Rins stoico. Lo spagnolo ha stretto i denti perché è reduce da un infortunio a una clavicola subito in allenamento la scorsa settimana e lo ha fatto soffrire sin da venerdì.

Con questo risultato, l'unico dei primi tre piloti in graduatoria che si giocano il mondiale a prendere punti è stato proprio il centauro del team Paginas Amarillas. Questo riapre prepotentemente i giochi per il titolo mondiale 2016.

Bene Baldassarri e Corsi. Che rimonta per Pasini

Da segnalare la bella gara di Hafizh Syahrin, che ha chiuso al quarto posto centrando così il miglior risultato in carriera nella categoria del Motomondiale. Jonas Folger ha completato la Top 5, mentre Lorenzo Baldassarri è salito in sesta posizione dopo l'arretramento di Johann Zarco.

Alex Rins, dunque, ringrazia. Chiudendo al settimo posto viene ripagato per aver stretto i denti e averci creduto sino al traguardo. Bell'ottavo posto per il nostro Simone Corsi, che ha messo alle proprie spalle un Mattia Pasini degno di nota. Il romagnolo, scattato dalla 27esima casella della griglia, ha rimontato sino al nono posto. Ha chiuso la Top 10 Axel Pons.

Cla #PilotaBikeGiriTempoGapDistaccokm/hRitiratoPunti
1   12  Thomas Luthi  Kalex 18 38'49.473     164.1   25
2   21  Franco Morbidelli  Kalex 18 38'50.329 0.856 0.856 164.0   20
3   30  Takaaki Nakagami  Kalex 18 38'50.652 1.179 0.323 164.0   16
4   55  Hafizh Syahrin  Kalex 18 38'50.832 1.359 0.180 164.0   13
5   94  Jonas Folger  Kalex 18 38'51.443 1.970 0.611 163.9   11
6   7  Lorenzo Baldassarri  Kalex 18 38'54.765 5.292 3.322 163.7   9
7   40  Alex Rins  Kalex 18 38'57.435 7.962 2.670 163.5   8
8   24  Simone Corsi  Speed Up 18 38'57.894 8.421 0.459 163.5   7
9   54  Mattia Pasini  Kalex 18 38'58.029 8.556 0.135 163.5   6
10   49  Axel Pons  Kalex 18 39'03.213 13.740 5.184 163.1   5
11   23  Marcel Schrötter  Kalex 18 39'04.854 15.381 1.641 163.0   4
12   11  Sandro Cortese  Kalex 18 39'05.562 16.089 0.708 162.9   3
13   97  Xavi Vierge  Tech 3 18 39'06.037 16.564 0.475 162.9   2
14   60  Julian Simon  Speed Up 18 39'11.628 22.155 5.591 162.5   1
15   52  Danny Kent  Kalex 18 39'11.663 22.190 0.035 162.5    
16   19  Xavier Simeon  Speed Up 18 39'17.365 27.892 5.702 162.1    
17   2  Jesko Raffin  Kalex 18 39'18.518 29.045 1.153 162.1    
18   14  Ratthapark Wilairot  Kalex 18 39'18.668 29.195 0.150 162.0    
19   27 Iker Lecuona  Kalex 18 39'21.038 31.565 2.370 161.9    
20   87  Remy Gardner  Kalex 18 39'21.195 31.722 0.157 161.9    
21   22  Sam Lowes  Kalex 18 39'22.174 32.701 0.979 161.8    
22   5  Johann Zarco  Kalex 18 39'24.705 35.232 2.531 163.7   10
23   57  Edgar Pons  Kalex 18 39'27.769 38.296 3.064 161.4    
24   70  Robin Mulhauser  Kalex 18 39'28.189 38.716 0.420 161.4    
25   73  Alex Marquez  Kalex 18 39'33.619 44.146 5.430 161.0    
  dnf 10  Luca Marini  Kalex 17 36'58.328 1 Lap 1 Lap 162.7 Retirement  
  dnf 44  Miguel Oliveira  Kalex 11 24'09.321 7 Laps 6 Laps 161.2 Retirement  
  dnf 32  Isaac Viñales  Tech 3 0         Accident
condivisioni
commenti
Dominio assoluto di Sam Lowes: a Silverstone si prende anche la pole

Articolo precedente

Dominio assoluto di Sam Lowes: a Silverstone si prende anche la pole

Prossimo Articolo

Misano, Libere 1: detta il ritmo il giapponese Nakagami

Misano, Libere 1: detta il ritmo il giapponese Nakagami
Carica commenti