Formula 1
02 lug
-
05 lug
Gara in
20 Ore
:
58 Minuti
:
51 Secondi
G
GP di Stiria
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
5 giorni
MotoGP
18 giu
-
21 giu
Canceled
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
12 giorni
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
16 lug
-
19 lug
Postponed
WSBK
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Evento concluso
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
Formula E
05 giu
-
06 giu
Evento concluso
G
ePrix di Berlino I
05 ago
-
05 ago
Prossimo evento tra
31 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
39 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
33 giorni
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
68 giorni
GT World Challenge Europe Endurance
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
61 giorni

Hopkins: "Roberts farebbe bene in MotoGP"

condivisioni
commenti
Hopkins: "Roberts farebbe bene in MotoGP"
Di:
Tradotto da: Lorenza D'Adderio
5 apr 2020, 14:16

John Hopkins afferma che pilota americano della Moto2 Joe Roberts ha il talento e lo stile di guida per andare in MotoGP e andare abbastanza bene nella classe regina.

Roberts ha iniziato la sua terza stagione completa nella classe Moto2 il mese scorso in Qatar, diventando il primo pilota statunitense a conquistare la pole position dopo 10 anni. In gara però ha perso il podio per poco, con un quarto posto.

Un cambio di telaio da KTM a Kalex per l'American Racing Team ha permesso a Roberts di sfruttare maggiormente il front-end della moto, mentre i cambiamenti nel suo team - con Lucio Nicastro che entra come capo squadra e quattro volte vincitore in MotoGP John Hopkins come allenatore - hanno anche creato un ambiente più rilassato.

Con numerosi posti sulla griglia della MotoGP potenzialmente in palio nel 2021, una forte dimostrazione all'inizio della gara della Moto2, quando inizia la stagione, potrebbe offrire a Roberts la possibilità di salire alla classe regina. In un'intervista esclusiva con Motorsport.com, Hopkins ha dichiarato di ritenere che Roberts possa riuscire a compiere una simile transizione.

"Credo che lo stile di guida di Joe e la sua abilità glielo permettano - e spetta a lui decidere quale ritiene sia la mossa migliore - ma sento che il suo stile di guida, il modo in cui è ed il suo talento, potrebbe riuscire con successo andare su una macchina della MotoGP e andare abbastanza bene ", ha detto Hopkins.

Joe Roberts, American Racing

Joe Roberts, American Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

"Sarebbe ovviamente una sua intenzione, ma come gli ho detto all'inizio dell'anno, con lui in una posizione così forte essendo l'unico americano nel paddock], se avesse solo una stagione di successo quest'anno ha davvero un'ottima opportunità per fare un giro in MotoGP. Questo era ovviamente il suo obiettivo e la sua intenzione, ma ho detto 'dipende da te'. Ovviamente potresti voler rimanere in Moto2 un altro anno e provare a guadagnare un campionato prima di intensificare'”.

Un americano non corre nella classe regina a tempo pieno dal 2014, l'ultima stagione di Colin Edwards è durata solo 10 gare, mentre la vittoria di Assen di Ben Spies nel 2011 rappresenta l'ultimo successo di uno statunitense in MotoGP.

Hopkins ha rivelato a Motorsport.com di essere già stato in contatto con alcune conoscenze della MotoGP per provare a organizzare riunioni per Roberts.

"In realtà sono già stato in contatto con alcune mie conoscenze all'interno della MotoGP, cercando di organizzare riunioni per lui e parlargli se è la strada che vuole percorrere. Ma alla fine, dipende interamente da lui. È qualcosa che devi fare passo dopo passo e devi fare aspettative realistiche, soprattutto se fai quel tipo di salto. Alla fine dipende da lui e gliel'ho detto, ma penso che abbia la capacità di farlo se è quello che ha scelto di fare."

Prossimo Articolo
Dorna: aiuti a team indipendenti di MotoGP, Moto2 e Moto3

Articolo precedente

Dorna: aiuti a team indipendenti di MotoGP, Moto2 e Moto3

Prossimo Articolo

Marini: "Obiettivo MotoGP, ma non ho fretta"

Marini: "Obiettivo MotoGP, ma non ho fretta"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Moto2
Piloti Joe Roberts
Autore Lewis Duncan