Fenati prova a difendersi: "Gesto pericoloso, ma vorrei che fosse visto in prospettiva"

condivisioni
commenti
Fenati prova a difendersi:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
09 set 2018, 19:46

Il pilota della Marinelli Snipers ammette di aver fatto qualcosa di pericoloso tirando la leva del freno a Manzi ad oltre 200 km/h, ma chiede di osservare anche come si era comportato il rivale per portarlo a questo gesto. La squadra parla di "fallo di reazione".

Romano Fenati è finito al centro del ciclone oggi a Misano per il gesto antisportivo e molto pericoloso di cui si è reso protagonista durante la gara di Moto2, tirando la leva del freno in pieno rettilineo a Stefano Manzi, dopo che tra i due c'erano stati un paio di contatti ed incomprensioni nelle curve precedenti.

Il pilota della Marinelli Snipers è stato punito con la bandiera nera e successivamente con due gare di squalifica che gli impediranno di essere in pista ad Aragon ed in Thailandia. Anche qui una punizione che ha fatto discutere, perché ritenuta troppo poco severe da alcuni, compreso Manzi, che ha insistito parecchio sulla gravità di quello che ha fatto Romano.

Dal canto suo, il diretto interessato ha cercato di schivare i microfoni oggi, rilasciando però una breve dichiarazione a Movistar Tv, nella quale ha ammesso di aver fatto un gesto pericoloso, chiedendo però di valutarlo dalla sua prospettiva e in base anche a quello che aveva fatto Manzi.

Leggi anche:

"C'è stato un primo contatto in cui mi ha portato fuori pista. Lui era davanti a me, poi l'ho superato. Dopo avermi superato, mi ha rallentato portandomi fuori pista per la seconda volta. Non dico che questa sia una giustificazione, ma credo che questo debba essere considerato perché i piloti che corrono senza preoccuparsi degli altri, rovinano le gare degli altri e questo non è giusto.

"La mia reazione non è stata una bella mossa, è stato un gesto pericoloso per me e per lui. Non voglio giustificarlo, ma vorrei che fosse visto in prospettiva. Mi hanno punito e non potrò prendere parte alle prossime due gare. Non sono interessato a fare appello. Quelli che commettono errori sono sempre gli stessi. E' necessario essere più equi" ha concluso.

Nel frattempo, anche la sua squadra ha rilasciato un breve comunicato stampa, parlando dell'accaduto come di un "fallo di reazione", dal quale comunque si è dissociata, sottolineando però anche la penalità di sei posizioni inflitta a Manzi. Per il momento non si pronuncia su cosa succederà in futuro, ribadendo che la cosa più importante ora è riportare la situazione alla normalità.

"D’accordo. È imperdonabile. Un fallo da reazione grave, in mondovisione. Chiaro che, se è stato punito anche Manzi, un motivo ci sarà ma non è questa una giustificazione. Il team si dissocia da quanto espresso oggi dal suo pilota Moto2 e si scusa con il mondo dello sport per il pessimo esempio, con gli sponsor per l’immagine data, con i tifosi tutti per la delusione. A chi ci chiede che decisioni prenderemo, rispondiamo che non si devono mai prendere a caldo per subirne le conseguenze dopo" dice il comunicato.

"Intanto prendiamo atto della squalifica, per due gare, del nostro rider. Noi l’abbiamo controfirmata immediatamente. Ringraziamo la Direzione gara per il tatto e la professionalità con la quale ha affrontato la situazione. Ringraziamo il team Forward per come ha collaborato con noi per spegnere l’incendio e riportare quanto prima la serenità. Ironia della sorte, il team Forward sarà la nuova squadra di Romano dell’anno prossimo e abbiamo tutti la voglia di cancellare questo episodio in fretta".

"Detto questo, il pilota deve capire lo sbaglio è ripartire da lì, per costruire una nuova immagine e poter tornare a gareggiare a testa alta nel mondiale" conclude.

 
Prossimo articolo Moto2
Manzi: "Non si può perdonare un gesto come quello di Fenati, con me ha chiuso"

Articolo precedente

Manzi: "Non si può perdonare un gesto come quello di Fenati, con me ha chiuso"

Prossimo Articolo

Castiglioni durissimo con Fenati: "Mi opporrò in ogni modo a vederlo su una MV"

Castiglioni durissimo con Fenati: "Mi opporrò in ogni modo a vederlo su una MV"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Moto2
Evento Misano
Sotto-evento Domenica, gara
Location Misano Adriatico
Piloti Stefano Manzi , Romano Fenati
Team Forward Racing , Snipers Team
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie