Bagnaia: "La lotta con Baldassarri mi ha ricordato i nostri duelli ai videogame"

Dopo aver centrato il primo successo in Moto2, Bagnaia ha raccontato le emozioni vissute a Losail. Francesco è rimasto sorpreso dall'aver dominato sin dal primo giro ed ha paragonato la lotta con Baldassarri alle sfide che i due fanno alla consolle.

Non avrebbe potuto chiedere di meglio Francesco Bagnaia per la prima gara stagionale della Moto2. Il pilota dello Sky Racing Team VR46, infatti, è stato l'autentico dominatore del Gran Premio del Qatar, riuscendo a portarsi al comando sin dalla partenza per poi difendere la prima posizione con i denti dagli attacchi di uno scatenato Baldassarri nel finale.

Bagnaia ha così, finalmente, potuto celebrare il primo successo in Moto2, mettendo a frutto il duro lavoro svolto nel corso dell'inverno e confermando le previsioni di coloro che lo vedevano come uno dei grandi protagonisti di questo 2018.

Una volta ritirata la coppa riservata al vincitore, Bagnaia ha voluto raccontare le emozioni vissute in questo primo appuntamento stagionale partendo proprio dalla commozione vissuta sul gradino più alto del podio.

"Quando ho sentito l'inno sul podio eravamo tutti commossi. Onestamente lo ero anche io, un po' di emozione ci stava. Sono contento visto il duro lavoro invernale, siamo molto forti. E' una sensazione bellissima".

Francesco ha poi raccontato la lotta finale con Baldassarri, paragonando le schermaglie tra i due ai duelli replicati su consolle nelle serate trascorse proprio con il suo coinquilino Lorenzo. 

"Il duello con Lorenzo sembrava una di quelle gare che facciamo sul divano a casa. E' stato bello, ho sempre sperato di fare un podio con lui".

Bagnaia è poi tornato a parlare del dominio messo in mostra a Losail, affermando di essere rimasto sorpreso dall'essere riuscito a scappare subito in partenza e di aver migliorato proprio l'avvio, punto debole della passata stagione.

"Non mi immaginavo di conquistare la mia prima vittoria in Moto2 in questo modo. Sapevamo di essere forti ma pensavo che avremmo dovuto lottare di più all'inizio, invece sono riuscito subito a partire forte a differenza di quanto avveniva lo scorso anno".

Bagnaia ha iniziato questa stagione con la consapevolezza di fare il salto in MotoGP il prossimo anno avendo già firmato con Pramac. Il pilota dello Sky Racing Team VR46 ha evidenziato come questa condizione lo abbia sollevato da una pressione che altrimenti avrebbe avvertito nel corso dell'anno.

"Sicuramente avere già i programmi per il prossimo anno definiti ti fa correre con la testa libera. Il mio feeling con la moto e con il team è migliorato molto rispetto alla passata stagione e questo è molto importante per me".  

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Evento Losail
Sub-evento Domenica, post-gara
Circuito Losail International Circuit
Piloti Francesco Bagnaia
Team Team VR46
Articolo di tipo Intervista