Bagnaia batte Oliveira "alla Dovizioso" al Red Bull Ring e torna in testa al Mondiale. Marini ancora sul podio

condivisioni
commenti
Bagnaia batte Oliveira
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
12 ago 2018, 11:19

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 centra la quinta vittoria stagionale con un bellissimo incrocio di traiettoria all'ultima curva ai danni del rivale della KTM, che ora lo segue di nuovo di 3 punti. Terzo podio di fila per Marini.

Il Mondiale Moto2 è sempre più acceso e i suoi protagonisti assoluti sono Pecco Bagnaia e Miguel Oliveira, che anche al Red Bull Ring hanno regalato una battaglia strepitosa, conclusa con una vittoria "alla Dovizioso" che ha permesso al pilota italiano di riportarsi in vetta alla classifica iridata.

Il portoghese della KTM è stato in testa praticamente dall'inizio alla fine, riuscendo a costruirsi subito un piccolo margine, favorito anche da un errore al via del rivale torinese, che è arrivato al contatto con Fabio Quartararo alla prima curva, arretrando fino al terzo posto.

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 ha quindi dovuto impostare una gara tutta all'attacco, liberandosi quasi subito di Jorge Navarro, ma dovendo poi colmare un gap di quasi due secondi sul rivale nella corsa al titolo, che nel frattempo ne aveva approfittato per scappare.

Una missione che Pecco ha compiuto con poco più di dieci giri da completare. A questo punto è iniziata una vera e propria battaglia di nervi, con l'italiano che dava la sensazione di averne di più, ma anche con il portoghese che ha messo in scena una difesa degna del miglior Alessandro Nesta, facendo traiettorie diverse ad ogni giro.

Il punto giusto per Bagnaia sembrava la curva 9 e infatti Pecco ci ha provato un paio di volte, concendendo però sempre l'incrocio alla 10 ad Oliveira. All'ultimo giro però è stato più deciso e quindi Miguel ha dovuto forzare molto per entrare all'interno della curva che immette sul rettilineo di partenza.

Leggi anche:

Qui è venuta fuori l'intelligenza di Pecco, che forse ha ricordato la vittoria di Andrea Dovizioso in MotoGP nel 2017, lasciando che Oliveira andasse largo in uscita e cucendosi al cordolo per sfilarlo in accelerazione ed involarsi verso la quinta vittoria stagionale ed il controsorpasso nel Mondiale, anche se per appena 3 punti.

Per lo Sky Racing Team VR46 è stata un'altra giornata trionfale, perché in Austria è arrivato anche il terzo podio consecutivo di Luca Marini dopo quelli in Germania ed in Repubblica Ceca. Questa volta per il fratello di Valentino Rossi è stato tutto più difficile, perché prendeva il via dalla quarta fila e ad un certo punto ha dovuto anche restituire una posizione.

Anche oggi però ha battagliato con grinta e nel finale ha chiuso il varco a tutti gli attacchi di Alex Marquez, che è addirittura finito ruote all'aria all'ultima curva nel tentativo di infilarlo. Ai piedi del podio poi c'è ancora Italia, con un buon Mattia Pasini e a completare la top 5 Navarro, che nel finale ha approfittato del fatto che Brad Binder è stato obbligato a cedergli la posizione con la sua KTM.

Dopo il contatto alla prima curva con Bagnaia, Quartararo invece ha perso tantissime posizioni, ma con la sua Speed Up ha recuperato fino all'ottava piazza, alle spalle anche di Marcel Schrotter di un Joan Mir decisamente in ombra in questo weekend. Iker Lecuona poi chiude il quadro delle prime dieci posizioni, giusto davanti a Romano Fenati.

A punti ci vanno poi anche Andrea Locatelli e Stefano Manzi, rispettivamente 13esimo e 14esimo. 26esimo invece Lorenzo Baldassarri, vittima di un incidente potenzialmente molto pericoloso, dal quale fortunatamente è uscito illeso: il pilota del Pons Racing ha perso l'anteriore della sua Kalex alla curva 3, portando a terra con sé anche Simone Corsi ed il compagno Augusto Fernandez. "Balda" è poi rimasto pericolosamente a terra in mezzo alla pista, venendo evitato da tutti quanti i piloti che lo seguivano. Out, infine, anche Federico Fuligni.

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   42 Italy Francesco Bagnaia Kalex 25 37'45.914     171.5   25
2   44 Portugal Miguel Oliveira KTM 25 37'46.178 0.264 0.264 171.4   20
3   10 Italy Luca Marini Kalex 25 37'51.867 5.953 5.689 171.0   16
4   54 Italy Mattia Pasini Kalex 25 37'52.028 6.114 0.161 171.0   13
5   9 Spain Jorge Navarro Kalex 25 37'54.468 8.554 2.440 170.8   11
6   41 South Africa Brad Binder KTM 25 37'54.858 8.944 0.390 170.8   10
7   23 Germany Marcel Schrötter Kalex 25 37'55.040 9.126 0.182 170.8   9
8   36 Spain Joan Mir Kalex 25 37'58.318 12.404 3.278 170.5   8
9   20 France Fabio Quartararo Speed Up 25 38'02.164 16.250 3.846 170.2   7
10   27 Spain Iker Lecuona KTM 25 38'02.632 16.718 0.468 170.2   6
11   13 Italy Romano Fenati Kalex 25 38'02.743 16.829 0.111 170.2   5
12   52 United Kingdom Danny Kent Speed Up 25 38'03.630 17.716 0.887 170.1   4
13   5 Italy Andrea Locatelli Kalex 25 38'09.114 23.200 5.484 169.7   3
14   62 Italy Stefano Manzi Suter 25 38'13.858 27.944 4.744 169.4   2
15   45 Japan Tetsuta Nagashima Kalex 25 38'13.908 27.994 0.050 169.4   1
16   89 Malaysia Khairul Pawi Kalex 25 38'14.407 28.493 0.499 169.3    
17   77 Switzerland Dominique Aegerter KTM 25 38'14.957 29.043 0.550 169.3    
18   4 South Africa Steven Odendaal NTS 25 38'24.090 38.176 9.133 168.6    
19   16 United States Joe Roberts NTS 25 38'26.458 40.544 2.368 168.4    
20   95 France Jules Danilo Kalex 25 38'27.569 41.655 1.111 168.4    
21   66 Niki Tuuli Kalex 25 38'27.641 41.727 0.072 168.4    
22   64 Netherlands Bo Bendsneyder Tech 3 25 38'28.680 42.766 1.039 168.3    
23   32 Spain Isaac Viñales Suter 25 38'29.725 43.811 1.045 168.2    
24   55 Alejandro Medina Kalex 25 38'31.286 45.372 1.561 168.1    
25   18 Xavi Cardelus Kalex 25 38'37.099 51.185 5.813 167.7    
26   7 Italy Lorenzo Baldassarri Kalex 25 38'59.815 1'13.901 22.716 166.0    
  dnf 73 Spain Alex Marquez Kalex 24 36'20.821 1 Lap 1 Lap 171.0 Accident  
  dnf 22 United Kingdom Sam Lowes KTM 17 26'00.562 8 Laps 7 Laps 169.3 Accident  
  dnf 21 Italy Federico Fuligni Kalex 17 26'51.370 8 Laps 50.808 163.9 Retirement  
  dnf 24 Italy Simone Corsi Kalex 3 4'40.347 22 Laps 14 Laps 166.3 Accident  
  dnf 87 Australia Remy Gardner Tech 3 3 4'40.608 22 Laps 0.261 166.1 Accident  
  dnf 40 Spain Augusto Fernandez Kalex 3 4'40.705 22 Laps 0.097 166.1 Accident  
Prossimo articolo Moto2
Ufficiale: Thomas Luthi torna in Moto2 nel 2019 con la Dynavolt Intact GP

Articolo precedente

Ufficiale: Thomas Luthi torna in Moto2 nel 2019 con la Dynavolt Intact GP

Prossimo Articolo

Mondiale Moto2 2018: Bagnaia torna leader a +3 su Oliveira, Marquez precipita a -76

Mondiale Moto2 2018: Bagnaia torna leader a +3 su Oliveira, Marquez precipita a -76
Carica commenti