Dakar: abolito il tetto di tre motori per le moto

Dakar: abolito il tetto di tre motori per le moto

Dal quarto motore scatta una penalizzazione, ma questa decisione ha creato polemiche

La Dakar è iniziato solo da un paio di giorni, ma cominciano già a montare le polemiche. Al centro dell'attenzione è finito infatti il regolamento della gara riservata alle moto, che ha subito una modifica proprio in extremis. Sabato infatti è passata per il parco assistenza una circolare informativa che aboliva di fatto il tetto massimo di tre motori (uno montato al via e due di ricambio), sostituendolo con una penalità in tempo da attribuire dopo il terzo cambio, quantificabile in 40 minuti. Le proteste si sono fatte sentire, in quanto molti concorrenti hanno reputato poco serio da parte dell'organizzazione la scelta di cambiare le regole praticamente in corsa, alla vigilia della prima prova speciale. Inoltre si vocifera che questa decisione sia stata presa per andare incontro alle esigenze della KTM, i cui motori sarebbero decisamente veloci, ma non altrettanto affidabili. Forse è anche questo uno dei motivi della partenza a razzo dei suoi portacolori...
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto Rally Raid
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag produzione