Quattro vincitori diversi nel weekend d'esordio di Adria

Nel Gruppo A sono stati Alberto Massimo e Francesco Malvestiti a conquistare il gradino più alto del podio, mentre nel Gruppo B se lo sono guadagnati Mauro Pizzola ed Alberto Cola. Tutte le gare sono state molto spettacolari.

L’autodromo dell’Adria International Raceway ha dato ufficialmente il via, questo fine settimana, alla stagione 2016 della Mitjet Italian Series, campionato che per il secondo anno si conferma di riferimento, sia per i giovani piloti che si affacciano per la prima volta nel mondo del motorsport, sia per i “driver” più esperti che nella Mitjet hanno trovato la “piattaforma” ideale per scendere in pista su delle vetture performanti e divertenti a costi più che contenuti.

Il fine settimana veneto è stato ricco di emozioni e colpi di scena, partendo dalle qualifiche del sabato, in cui il livello dei piloti si è dimostrato più che omogeneo, a beneficio dello spettacolo proposto nelle quattro gare previste per ogni round di quest’anno. A partire per la prima volta dal palo sono stati Filippo Bellini (Kinetic) nel gruppo A e Giovanni Altoè (The Club) in quello B.

Le due gare del gruppo A, una in programma nella giornata di sabato e la seconda la domenica, non hanno deluso le aspettative, grazie a duelli e sorpassi che le hanno rese avvincenti ed incerte fino all’ultimo. In Gara 1 a mettere tutti dietro è stato il portacolori del team Composit, Alberto Massimo, seguito a sua volta dal poleman Fabio Bellini. A completare il podio è stato il romano Roberto Benedetti, abile nel risalire svariate posizioni con un passo costantemente veloce.

Proprio alle spalle dell’alfiere del team The Club, si è portato Francesco Malvestiti (Pellin), protagonista invece di Gara 2 (che prevede l’inversione in griglia dei primi otto classificati di Gara 1), dove ha siglato il suo primo successo stagionale con la pista umida per la pioggia caduta in più momenti durante il corso della giornata. Sempre in Gara 2 da evidenziare è la prestazione di Benedetti, secondo davanti Nicola Neri e Alberto Massimo, nell’ordine terzo e quarto.

Non da meno è stata la sfida proposta dal raggruppamento B, in cui a transitare per la prima volta sotto la bandiera a scacchi è stato Mauro Pizzola (Kinetic), che ad Adria si è presentato con lo scettro in mano del raggruppamento “A” 2015. Alle spalle dello stesso Pizzola ad ottenere il piazzamento d’onore è stato il suo compagno di squadra Matteo Gonfiantini, seguito a sua volta dall’esperto Alberto Cola (Pellin). Rammarico per Altoè, scattato dalla prima fila, per poi terminare decimo a causa di un problema tecnico riscontrato sulla sua vettura. L’ultimo semaforo verde della giornata ha visto salire in cattedra un più che competitivo Cola, che ha preso il comando delle operazioni al sesto giro dopo aver passato Davide Di Benedetto, secondo al termine della gara. Bene ancora una volta Gonfiantini, premiato con il “bronzo”, mentre il leader di Gara 1 Pizzola si è dovuto accontentare di un buon quarto posto.

La Mitjet Italian Series riaccenderà i motori il prossimo 7 e 8 maggio a Misano per il secondo appuntamento della stagione che proseguirà sui circuiti di Rijeka, Monza, Mugello e Vallelunga per un totale di sei gare.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Mitjet Italian Series
Evento Adria
Sub-evento Domenica
Circuito Adria International Raceway
Piloti Alberto Cola
Articolo di tipo Gara