Giudice regola Segù nella seconda gara di Misano

Lotta all'ultimo sorpasso nella prima gara riservata ai piloti A, con il quartetto composto da Giudice, Segù, Benedetti e Gioia in battaglia fin dalla prima curva.

Giudice regola Segù nella seconda gara di Misano
Luca Segù, Cram Motorsport
Claudio Giudice
Lorenzo Marcucci e Davide di Benedetto
Azione di gara
Luca Segù, Cram Motorsport
Claudio Giudice nel box
Davide di Benedetto e Lorenzo Marcucci

Ancora una gara combattuta e piena di sorpassi. Questa volta a monopolizzare l’attenzione delle telecamere sono stati proprio i primi due della griglia Giudice e Segù che si sono alternati più volte alla testa della gara, ma in evidenza anche le gare di Benedetti e Gioia  sempre con i primi fino all’ultimo giro quando un sorpasso disperato di Benedetti ai danni di Gioia al Carro non regola ambedue in sabbia e con Benedetti penalizzato di 25 secondi. Stessa penalità a De Luca che perderà la terza posizione a favore di Castagnoli.

Al pronti via scatta bene Giudice che non si fa sorprendere da Segù che riesce però a installarsi alle sue spalle. Subito si ritira Andrea Fattori per noie meccaniche. Al passaggio del primo giro Benedetti attacca e supera Segù che però riesce a non perdere il contatto e rispondere ripassandolo prima della curva Tramonto. Proprio nello stesso tratto Benedetti deve subire l’attacco di Gioia che lo affianca e lo supera.

Si crea un gruppetto di quattro piloti: Giudice, Segù, Gioia e Benedetti tutti racchiusi in 1”4 con Segù che continua ad esercitare una pressione costante su Giudice mentre più attendista e regolare la tattica di Benedetti dietro a Gioia che lo studia con attenzione per poi attaccarlo con successo alla staccata della Quercia. Sarà un terzo posto di breve durata perché Gioia risponderà dopo una manciata di curve riprendendosi la posizione.  
 
Al Carro è anche Giudice che sbaglia la frenata consentendo a Gioia di portarsi in prima posizione dopo aver superato quasi nello stesso istante Segù. Ma sono posizioni che cambiano qualche metro dopo, con Segù che si riporta avanti superando Giudice e poi Gioia con Benedetti che, grazie a questa bagarre, ritorna a pochi decimi dal terzetto.

Siamo nella seconda parte della gara con questo quartetto che procede allineato e a strettissimo contatto, Giudice prova ad attaccare Segù e contemporaneamente è Benedetti a tallonare molto da vicino Gioia superandolo all’uscita della Variante del Parco.

Nelle retrovie bella la lotta tra Faraonio, Gonzales e Riva in ottava, nona e decima piazza. Al pari dei piloti di vertice anche questo terzetto procede serrato. Gli indugi li rompe Riva che supera Gonzales e si mette in scia di Faraonio che supererà poco giri dopo.

Alla Quercia è Giudice che attacca e supera Segù con la classifica che vede al terzo posto Benedetti seguito da Gioia e De Luca. Un quartetto che è racchiuso in neanche un secondo e mezzo.

Intanto è Benedetti che perde la linea e viene infilato da un De Luca arrembante che aveva già regolato Gioia. In testa è Giudice che continua a controllare un Segù sempre incisivo che prova, con repentini cambi di linea, a superare il leader in ogni parte del tracciato.

A cinque minuti dalla scadenza del tempo regolamentare (20’) la classifica vede quindi Giudice in testa, Segù, De Luca, Benedetti, Gioia. Tutti questi piloti racchiusi in poco più di due secondi.

All’ultimo giro Benedetti, precedentemente attaccato e superato da Gioia, prova il tutto per tutto all’ingresso del Carro colpendo Gioia e costringendo entrambi al ritiro. I giudici sportivi sanzioneranno la manovra con 25 secondi e stessa sanzione anche a De Luca che passava sotto la bandiera a scacchi, ma veniva punito per contatto non regolare sempre su Gioia.

Vince, quindi, Claudio Giudice seguito dall’esordiente Luca Segu’ e al terzo posto sale Castagnoli che ha la meglio, dopo un duello durato l’intera gara, su Malvestiti.

condivisioni
commenti
Marcucci la spunta su Malucelli nella prima gara di Misano
Articolo precedente

Marcucci la spunta su Malucelli nella prima gara di Misano

Prossimo Articolo

Gara 3: Di Benedetto trionfa davanti al debuttante Segù

Gara 3: Di Benedetto trionfa davanti al debuttante Segù
Carica commenti