GT World Challenge Europe Endurance
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
81 giorni
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
103 giorni
Formula 1
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
45 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
52 giorni
MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
Prossimo evento tra
38 giorni
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
52 giorni
WRC
22 gen
-
26 gen
Evento concluso
13 feb
-
16 feb
Prossimo evento tra
17 giorni
WSBK
G
Phillip Island
28 feb
-
01 mar
Prossimo evento tra
32 giorni
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
46 giorni
Formula E
17 gen
-
18 gen
Evento concluso
14 feb
-
15 feb
Prossimo evento tra
18 giorni
WEC
12 dic
-
14 dic
Evento concluso
22 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
26 giorni

Mini Challenge: Luca Rangoni ed Alberto Cerqui si dividono le vittorie a Monza

condivisioni
commenti
Mini Challenge: Luca Rangoni ed Alberto Cerqui si dividono le vittorie a Monza
Di:
18 giu 2017, 17:07

Nel primo appuntamento del weekend l'alfiere di Turbosport e Autoclub by AC Racing Tecnlogy domina dal primo giro dopo essere partito dalla pole. Nella seconda gara Il pilota di BMW Team Italia regola Simone Iaquinta.

Il vincitore di Gara 1 Luca Rangoni, Turbosport & Autoclub by AC Racing Technology
Il vincitore di Gara 1 Luca Rangoni, Turbosport & Autoclub by AC Racing Technology
Luca Rangoni, Turbosport & Autoclub by AC Racing Technology
Ombrelline
Luca Rangoni, Turbosport & Autoclub by AC Racing Technology
Podio Gara 1
Simone Iaquinta, MCar by AC Racing Technology
Gabriele Giorgi, Autoè & Autoeur by Caal Racing
Gianluca Calcagni, L’Automobile by Progetto E20
Luca Rangoni, Turbosport & Autoclub by AC Racing Technology
Alberto Cerqui, MINI John Cooper Works Challenge Pro MINI Italia
Luca Rangoni, Turbosport & Autoclub by AC Racing Technology prende la bandiera a scacchi

Dopo la pole position, conferma anche in gara 1 per Luca Rangoni che replica la vittoria in gara 1 a Misano e recupera terreno in classifica generale. L’alfiere di Turbosport e Autoclub by AC Racing Technology conduce le danze dal primo all’ultimo giro, ma è una gara tutt’altro che semplice per Rangoni, sempre incalzato da Simone Iaquinta (MCar by AC Racing Technology) e Gianluca Calcagni (L’Automobile by Progetto E20).

Ai piedi del podio monzese un combattivo Alberto Cerqui che, con la MINI John Cooper Works Challenge Pro di MINI Italia, porta a termine una gara solitaria dopo aver perso la terza posizione già nel corso della prima tornata. In quinta posizione taglia il traguardo Alessio Alcidi che precede un Luca Gori in grande spolvero, capace di rimontare diverse posizioni dopo i problemi avuti durante le qualifiche.

Settimo al traguardo Diego Mercurio, in coppia con Davide Scanocchio, che non riesce a passare Gori e si deve accodare al pilota toscano. Attardati a causa di problemi agli pneumatici Tobia Zarpellon e Rachele Somaschini, mentre Andrea Nember, dopo aver combattuto per le posizioni di vertice è incappato in una serie di errori che l’hanno portato a dover rientrare ai box. Stessa sorte per Massimo Zanin, mentre Nicholas Risitano è stato costretto al ritiro.

Tra le MINI John Cooper Works Challenge LITE, Gabriele Giorgi (Autoè & Autoeur by Caal Racing) fa en-plein staccando tutti i suoi diretti inseguitori. Dietro di lui Paolo Necchi (MINI Milano by Scuderia Angelo Caffi) conferma l’ottimo inizio di stagione precedendo di poco Gianluca Nigro (Reggio Motori by Dinamic Motorsport) e di seguito Cioffi, Suerzi Stefanin e la coppia Cordara – Cornicchia.

Nella seconda gara di Monza del MINI Challenge arriva l’assolo di Alberto Cerqui. Il pilota di BMW Team Italia, impegnato anche nel Campionato Italiano Gran Turismo e ospite di MINI Italia nella gara sul Tempio della Velocità ha sfruttato una partenza perfetta, portandosi subito in testa davanti ad un Simone Iaquinta protagonista assoluto nel weekend brianzolo.

La vera protagonista della seconda gara, però, è stata la safety car, entrata per ben 3 volte in pista a causa degli incidenti alla variante Ascari prima di Alberto Cioffi, sulla vettura di Tullo pezzo by AC Racing Technology, poi di Maurizio Losi, compagno di squadra di Rangoni, vincitore in gara 1. Terzo, sotto la bandiera a scacchi, Tobia Zarpellon (Ceccato Motors by CZ Bassano RT), capace di una fantastica rimonta dalle retrovie dopo la sfortunata gara 1.

Quarto, sotto la bandiera a scacchi, Alessio Alcidi (MINI Roma by CAAL Racing) che, nel finale di gara è entrato in contatto con Filippo Maria Zanin all’uscita della Parabolica. Proprio il pilota leader della classifica con Gianluca Calcagni ha avuto la peggio sbattendo contro il guard rail e terminando la propria gara a bordo pista, ma anche Alcidi, con decisione dei commissari sportivi, è stato penalizzato di 10”, retrocedendo sino all’undicesima posizione in classifica.

Alle spalle de driver di MINI Roma, portano a casa punti importanti in ottica campionato Luca Gori, Massimo Zanin e Rachele Somaschini, brava a riscattarsi dopo una prima gara molto sfortunata e a recuperare diverse posizioni nei primi giri di gara con la MINI John Cooper Works Challenge Pro di Gino Auto by RS Team. A chiudere la top 10 Nicola Franzoso, Andrea Nember e Davide Scannicchio.

Tra le MINI John Cooper Works Challenge LITE è ancora dominio per Gabriele Giorgi (Autoè & Autoeur by Caal Racing) che si prende la sesta vittoria su sei gare, mettendo una seria ipoteca sul campionato. Alle sue spalle Gianluca Nigro si prende il secondo gradino del podio davanti a Paolo Necchi, sempre tra i protagonisti con la vettura di MINI Milano by Scuderia Angelo Caffi, Alessandro Suerzi Stefanin e Stefano Cordara sulla John Cooper Works Lite di MINI Italia. 

Prossimo appuntamento con il MINI Challenge il 30 di luglio sul tracciato perugino di Magione

Prossimo Articolo
Mini Challenge: Rangoni e Calcagni trionfano a Misano Adriatico

Articolo precedente

Mini Challenge: Rangoni e Calcagni trionfano a Misano Adriatico

Prossimo Articolo

Mini Challenge: Iaquinta e Alcidi svettano nelle gare di Magione

Mini Challenge: Iaquinta e Alcidi svettano nelle gare di Magione
Carica commenti