Tony Cairoli centra una bella pole position al GP di Svizzera. Secondo Romain Febvre

condivisioni
commenti
Tony Cairoli centra una bella pole position al GP di Svizzera. Secondo Romain Febvre
Di: Adriano Dondi
19 ago 2018, 09:30

Il pilota italiano della KTM ha preceduto Febvre, Desalle e Anstie. Il leader del Mondiale Herlings si trova in sesta posizione, alle spalle di Gautier Paulin.

La qualifica MXGP del GP di Svizzera è stata molto movimentata già dalla partenza con Tim Gajser che prende il comando davanti a Clement Desalle – Max Anstie e Antonio Cairoli. Fin qui niente di nuovo ma la sorpresa è il ventesimo posto di Jeffrey Herlings rilevato al primo passaggio. Sì perchè l’attuale Leader della MXGP è caduto alla seconda curva ed è ripartito ultimissimo. Nel frattempo Gajser mantiene il comando,

Desalle è sempre secondo, ma è Cairoli che inizia a spingere dopo che dal suo box gli hanno segnalato che Herlings era molto indietro. Però passare il belga della KRT non è facile. Antonio impiega sei giri per prendere la seconda piazza, ma soltanto uno per piegare la resistenza di Gajser e portarsi al comando. Alle sue spalle rinviene forte Romain Febvre che dalla sesta posizione supera in sequenza Seewer – Anstie – Gajser e Desalle e si prende una più che meritato secondo posto. Alla fine Desalle è terzo davanti ad Anstie ed a Gautier Paulin autore di una concreta QLC. Il sesto posto è di Herlings che proprio nelle ultimissime curve supera Gajser, calato vistosamente per la mancanza del freno posteriore piegato da un grosso sasso.

Davanti al pubblico di casa Jeremy Seewer sperava di far meglio dell’ottava piazza. Domani però ci sono le due manche e siamo certi che, come lo scorso anno nella MX2, farà di tutto per entusiasmare i suoi tanti tifosi. Buona la prova di Jeremy Van Horebeek che viaggia ottavo per tutta la gara ma perde la posizione all’ultimo giro proprio da Seewer.

Bene pure la Kawasaki di Tommy Searle che è nei dieci davanti a Julien Lieber, pure lui Kawasaki ma nel Team Ufficiale KRT ed al russo Evgeny Bobryshev, probabilmente alla sua ultima stagione in MXGP in quanto il Team BOS GP ha annunciato lo stop per il 2019. Il tredicesimo posto di Alessandro Lupino è da ritenersi buono perché il viterbese ha ancora una costola “ammaccata”, ricordo della sabbia di Lommel. Gli altri italiani: Ivo Monticelli 17° - Davide Bonini 31° - Alessandro Brugnoni 37°. Presente anche il sanmarinese Thomas Marini che ha terminato 33esimo.

GP di SVIZZERA – Qualifiche MXGP

1° Antonio Cairoli – Red Bull KTM; 2° Romain Febvre – Monster Yamaha Factory; 3° Clement Desalle – Monster Kawasaki; 4° Max Anstie – Rockstar Husqvarna; 5° Gautier Paulin – Rockstar Husqvarna; 6° Jeffrey Herlings – Red Bull KTM; 7° Tim Gajser – Honda HRC; 8° Jeremy Seever - Wilvo Yamaha; 9° Jeremy Van Horebeek - Monster Yamaha; 10° Tommy Searle – Bike DRT Kawasaki; 11° Julien Lieber - Monster Kawasaki; 12° Evgeny Bobryshev – Bos GP; 13° Alessandro Lupino – Gebben Kawasaki; 14° Kevin Strijbos – Standing KTM; 15° Tanel Leok – A1M Husqvarna; 16° Glenn Coldhenoff – Red BULL KTM; 17° Ivo Monticelli – iFly JK Yamaha; 18° Shaun Simpson – Wilvo Yamaha; 19° Graeme Irwin – Hitachi KTM UK; 20° Valentin Guillod - Bos GP.

Prossimo articolo Mondiale Cross MxGP
Jeffrey Herlings piazza un'altra doppietta anche a Lommel, ma Cairoli non si arrende

Articolo precedente

Jeffrey Herlings piazza un'altra doppietta anche a Lommel, ma Cairoli non si arrende

Prossimo Articolo

Herlings domina anche il GP di Svizzera e vede avvicinarsi il titolo mondiale MXGP

Herlings domina anche il GP di Svizzera e vede avvicinarsi il titolo mondiale MXGP
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Mondiale Cross MxGP
Evento Frauenfeld
Sotto-evento Sabato
Autore Adriano Dondi
Tipo di articolo Qualifiche