Tim Gajser vince anche a Mantova ed ipoteca il titolo

Con l'ennesima doppietta, il rookie della Honda Gariboldi ha portato a 92 lunghezze il suo vantaggio su Antonio Cairoli, che ha sfiorato il podio lottando con una mano dolorante. Davanti all'italiano ci sono Paulin e Desalle.

Seconda doppietta consecutiva e allungo di Tim Gajser (Honda Gariboldi) nella Classifica Generale che porta il suo vantaggio su Antonio Cairoli (Red Bull KTM) a 92 lunghezze. Questo è il verdetto del GP di Lombardia che si è corso sul sabbioso e impegnativo tracciato di Mantova. Lo scorso anno, proprio su questa pista, Gajser vinse la gara della MX2, preludio alla conquista del titolo che poi fece suo all’ultima prova.

Per questo abbiamo scritto che Tim “ipoteca il titolo”. Unico pensiero a disturbarlo è stato il gran caldo (punte anche di 40 gradi) che ha messo a dura prova l’aspetto atletico dei piloti ma Gajser, difronte ai suoi numerosi tifosi accorsi dalla vicina Slovenia, sembra non averne risentito.

In gara uno parte davanti e nessuno riesce a raggiungerlo. Ci provano prima Max Nagl (Rockstar Husqvarna) poi Clement Desalle (Monster Kawasaki) ma alla fine devono desistere. In gara due Gajser trova in Antonio Cairoli un avversario ostico che gli tiene testa per undici giri ma il dolore alla mano sinistra di Cairoli, infortunata nel GP di Inghilterra, si fa sentire e gli viene più facile passarlo ed andare a prendersi la vittoria.

La classifica assoluta dice quindi che Gajser fa bottino pieno davanti a Gautier Paulin (Honda HRC) che sta tornando veloce e costante ed a Clemet Desalle, finalmente sul podio, che sembra aver passato gli infortuni di inizio stagione.

Per soli cinque punti Cairoli accarezza il podio ma purtroppo il suo risultato finale viene condizionato da un contatto alla partenza di gara uno che termina al sesto posto ma dopo una dall’ultima posizione. Da sottolineare che Cairoli, consigliato anche dal suo staff, non ha voluto assumere antidolorifici per le elevate temperature nelle quali si è corso e che avrebbero potuto recargli più danni che benefici.

Assente Romain Febvre per la caduta avvenuta nell’ultimo GP, i colori del Team Monster Yamaha sono stati tenuti alti da Jeremy Van Horebeek che è terminato quinto davanti a Glen Coldhenoff (Red Bull KTM) ed a Evgeny Bobryshev (Honda HRC). Valentin Guillod (Kemea Yamaha) si conferma nei primi dieci e con i punti conquistati consolida la settima posizione nella classifica generale. Ottimo nono posto per lo spagnolo Josè Butron (Marchetti Racing), specialista nelle partenze, ma che poi cala vistosamente durante le manche. Chiude la classifica dei primi dieci il tedesco Max Nagl che dopo il quarto posto di gara uno, non va oltre la sedicesima piazza in gara due.

Positiva la prova di Alessandro Lupino (Honda RedMoto) che dopo i test di sospensioni fatti prima del GP, sembra aver trovato un buon setting per la sua Honda CRF 450 R’16. Alessandro in gara uno chiude 18esimo dopo una rimonta di ben tredici posizioni mentre in gara due è fra primi dieci alla partenza, tiene bene il ritmo e termina in undicesima piazza. David Philippaerts (DP19 Yamaha) conquista quattro punticini ma la sua presenza è stata quella di fare un buon allenamento in vista del Campionato Italiano nel quale è Leader e che vuole conquistare.

Ora il Mondiale MXGP avrà tre settimane di stop. Rivedremo i Campioni in pista il 24 luglio in occasione del GP della Repubblica Ceca a Loket.

GP LOMBARDIA - CLASSIFICA MXGP

1° Tim Gajser (Slovenia - Honda) 50 punti; 2° Gautier Paulin (Francia – Honda) 42; 3° Clement Desalle (Belgio – Kawasaki) 40; 4° Antonio Cairoli (Italia – KTM) 35; 5° Jeremy Van Horebeek (Belgio – Yamaha) 30; 6° Glen Coldenhoff (Olanda - KTM) 29; 7° Evgeny Bobryshev (Russia – Honda) 29; 8° Valentin Guillod (Svizzera – Yamaha) 25; 9° Jose Butron (Spagna – KTM) 23; 10° Max Nagl (Germania - Husqvarna) 23.

CLASSIFICA CAMPIONATO MXGP

1° Tim Gajser (Slovenia - Honda) 532 punti; 2° Antonio Cairoli (Italia – KTM) 440; 3° Romain Febvre (Francia - Yamaha) 408; 4° Max Nagl (Germania - Husqvarna) 401; 5° Evgeny Bobryshev ( Russia Honda) 396; 6° Jeremy Van Horeebek (Belgio – Yamaha) 341; 7° Valentin Guillod (Svizzera – Yamaha) 267; 8° Glen Coldenhoff (Olanda KTM) 230; 9° Shaun Simpson (Inghilterra - KTM) 212; 10° Clement Desalle (Belgio – Kawasaki) 210.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Mondiale Cross MxGP
Evento GP di Lombardia
Sub-evento Domenica
Circuito Mantova
Team Honda Gariboldi
Articolo di tipo Gara