Shaun Simpson si impone nel fango del GP d'Indonesia

Al pilota della Yamaha è bastato imporsi nella prima manche per portarsi a casa il GP, perché la seconda non è stata disputata per impraticabilità della pista. Cairoli è quarto e resta "Tabella Rossa". Sul podio Coldenhoff e Desalle.

Shaun Simpson si impone nel fango del GP d'Indonesia
Start Race 1
Il vincitore MXGP di Gara 1: Shaun Simpson, Wilvo Yamaha Racing Team
Jeremy Van Horebeek, Monster Energy Yamaha Factory MXGP Team
Tony Cairoli dan Jeffrey Herlings, Red Bull KTM Factory Racing
Tony Cairoli, Red Bull KTM Factory Racing
Clement Desalle, Monster Energy Kawasaki Racing Team
Tim Gajser, Team HRC MXGP
Romain Febvre, Monster Energy Yamaha Factory MXGP Team
Clement Desalle, Monster Energy Kawasaki Racing Team
Arminas Jasikonis, Team Suzuki World MXGP
Glenn Coldenhoff, Red Bull KTM Factory Racing
Evgeny Bobryshev, Team HRC MXGP

Il GP di Indonesia, seconda prova del Mondiale MXGP 2017, viene deciso dal risultato della prima manche. Già nella mattinata di domenica, i piloti hanno iniziato a lamentarsi per le cattive condizioni della pista. Infatti, la definizione del cancello di partenza, non è avvenuta attraverso la solita qualifica, ma dalle libere del sabato.

Questo perché nel corso del warm-up, si erano già intraviste le difficoltà presenti in pista. Tanto fango ed alcuni tratti che sembravano sabbie mobili. Entravi nel canale scelto e pregavi fosse quello giusto. Con queste prospettive, gara uno ha preso il via con la speranza che tutto procedesse al meglio.
Il più bravo ad uscire dal cancello di partenza è stato Glen Coldenhoff (Red Bull KTM) seguito da Clement Desalle (Monster Kawasaki) e da Tim Gajser (Honda HRC). Antonio Cairoli (Red Bull KTM) non parte bene ed al primo passaggio è soltanto decimo.

A parte qualche posizione invertita tra i primi tre, la manche procede con questi protagonisti fino al sesto giro quando uno scatenato Shaun Simpson (Wilvo Yamaha) in risalita dal quinto posto, prende il comando dei giochi e lo mantiene fino alla bandiera a scacchi. Al secondo posto si assesta Coldenhoff mentre il terzo è di Desalle che approfitta del fatto che Gajser resta imprigionato nel fango e, oltre al belga della Kawasaki, viene superato anche da Romain Febvre (Monster Yamaha Factory), da Cairoli e da Kevin Strjibos (Suzuki World MXGP).

Negli ultimi tre giri succede di tutto. Febvre si “pianta” nel fango e la sua gara termina lì, Rui Goncalves (8Biano Husqvarna) da 17esimo risale fino alla quinta piazza, mentre Strjibos chiude sesto davanti a Gajser ed a Tanel Leok – compagno di squadra di Goncalves. Evgeny Bobryshev (Honda HRC) e Jeremy Van Horebeek (Monster Yamaha Factory) sono rispettivamente nono e decimo. Alessandro Lupino (Assomotor RedMoto) termina il suo GP al decimo passaggio con la moto “affogata” nel fango.

Al via di gara due, alcuni piloti si presentano sul piazzale di partenza in “borghese”, cioè non sono vestiti per la gara. Dopo un consulto con i responsabili della Federazione Motociclistica Internazionale, e visto quanto era successo in gara due della MX2 (manche sospesa dopo soli 9 giri), si è ritenuto opportuno non partire. Anche se una parte del circuito era stata eliminata (quella delle “sabbie mobili), la pista rimaneva per buona parte impraticabile. Quindi tutti al Paddock per preparare le casse che poi saranno spedite in Argentina per la terza prova in programma 18/19 marzo.

GP INDONESIA 2017 – Classifca Finale MXGP

1° Shaun Simpson (Wilvo Yamaha) 25 punti; 2° Glenn Coldenhoff (Red Bull KTM) 22; 3° Clement Desalle (Monster Kawasaki) 20; 4° Antonio Cairoli (Red Bull KTM) 18; 5° Rui Goncalves (8Biano Husqvarna) 16; 6° Kevin Strjibos (Suzuki World MXGP) 15; 7° Tim Gajser (Team HRC MXGP) 14; 8° Tanel Leok (8Biano Husqvarna) 13; 9° ° Evgeny Bobryshev (Team HRC MXGP) 12; 10° Jeremy V. Horebeek (Monster Yamaha Factory) 11.

CLASSIFICA CAMPIONATO MXGP

1° Antonio Cairoli (ITA - Red Bull KTM) 68 punti; 2° Clement Desalle (BEL - Monster Kawasaki) 60; 3° Tim Gajser (SLO - Team HRC MXGP) 56; 4° Evgeny Bobryshev (RUS - Team HRC MXGP) 44; 5° Jeremy V. Horebeek (BEL – Monster Yamaha Factory) 42; 6° Glenn Coldenhoff (NED - Red Bull KTM) 41; 7° ° Paulin Gautier (FRA - Rockstar Husqvarna) 39; 8° Shaun Simpson (GB - Wilvo Yamaha) 36; 9° Romain Febvre (FRA - Monster Yamaha Factory) 34; 10° Kevin Strjibos (BEL - Suzuki World MXGP) 34.

condivisioni
commenti
MXGP Donne: Van De Ven si impone in Indonesia

Articolo precedente

MXGP Donne: Van De Ven si impone in Indonesia

Prossimo Articolo

Tim Gajser si aggiudica le qualifiche del GP di Patagonia

Tim Gajser si aggiudica le qualifiche del GP di Patagonia
Carica commenti