Romain Febvre si prende Valkenswaard e si conferma leader

Il campione in carica della Yamaha si è imposto nel GP d'Europa. Sul podio anche Nagl e Gajser, mentre Cairoli si accontenta solamente del quarto posto, sfiorando la vittoria nella seconda manche.

I protagonisti della MXGP, in questo terzo appuntamento iridato e su una pista che già di per se è ostica e richiede uno sforzo fisico e mentale notevole, hanno trovato condizioni meteo davvero difficili con pioggia, vento forte e tanto freddo.

Tutti questi fattori, non hanno però fermato il Campione in carica Romain Febvre (Monster Energy Yamaha Factory), che vince il GP e si conferma leader della classifica generale. Il francese in gara uno, ha fatto qualche errore di troppo e non è riuscito a far meglio del posto. Tutt’altra musica in gara due dove, dopo aver ripreso Antonio Cairoli (Red Bull KTM Factory) all’ultimo giro, lo passa nelle ultime curve prima dell’arrivo, vincendo così il suo secondo GP stagionale.

Alle sue spalle si rivede Max Nagl (Rockstar Energy Husqvarna Factory) che finalmente torna ad essere protagonista. Il tedesco vince infatti la qualifica del sabato, si piazza secondo in gara uno e quarto in gara due. Il terzo gradino del podio lo prende Tim Gajser (Honda Gariboldi) che vince di prepotenza gara uno,parte davanti a tutti in gara due ma, per problemi alla moto, retrocede fino all’ottavo posto e sfuma così una possibile vittoria assoluta.

Antonio Cairoli (Red Bull KTM Factory) disputa un GP alla grande. Dopo una prima manche dove non ha mai trovato il ritmo e le linee giuste (ha chiuso settimo), Antonio nella seconda parte davanti a tutti e ci resta per ben quindici dei sedici giri in programma. Purtroppo per lui, un Febvre scatenato lo raggiunge all’inizio dell’ultimo passaggio e lo supera togliendogli la soddisfazione della prima vittoria.

Anzi, ad un certo punto della gara, Antonio era addirittura sul podio al secondo posto, ma una serie di sorpassi dietro di lui, Febvre e Nagl che passano Van Horebeek, lo hanno relegato al quarto posto.
Gli altri italiano presenti erano: Alessandro Lupino (Team Honda RedMoto) e David Philippaerts (Team DP19). Lupino ha preso punti solo in gara uno (si è piazzati 16°) mentre in gara due si ritira per problemi tecnici. Philippaerts invece, cade al via nella prima manche e dopo aver ripreso la gara è costretto al ritiro. Meglio la seconda dove termina 14°.

Ora il Mondiale si prende una breve pausa per poi affrontare la doppia trasferta sudamericana con i GP di Argentina (10 aprile) e quello del Messico (17 aprile).

CLASSIFICA GP MXGP

1° Romain Febvre (Francia - Yamaha) 45 punti; 2° Max Nagl (Germania - Husqvarna) 40; 3° Tim Gajser (Slovenia Honda) 38; 4° Antonio Cairoli (Italia - KTM) 36; 5° Jeremy Van Horeebek (Belgio - Yamaha) 36; 6° Evgeny Bobryshev ( Russia Honda) 33; 7° Kevin Strijbos (Belgio - Suzuki) 31; 8° Shaun Simpson (Inghilterra - KTM) 23; 9° Glen Coldenhoff (Olanda KTM) 22; 10° Tanel Leok (Lettonia – KTM 19).

CLASSIFICA CAMPIONATO MXGP

1° Romain Febvre (Francia - Yamaha) 137 punti; 2° Tim Gajser (Slovenia Honda) 124; 3° Evgeny Bobryshev ( Russia Honda) 107; 4° Jeremy Van Horeebek (Belgio - Yamaha) 104; 5° Antonio Cairoli (Italia - KTM) 100; 6° Max Nagl (Germania - Husqvarna) 84; 7° Shaun Simpson (Inghilterra - KTM) 80; 8° Kevin Strijbos (Belgio - Suzuki) 79; 9° Tommy Searle (Inghilterra – Kawasaki) 63; 10° Glen Coldenhoff (Olanda KTM) 55.

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Mondiale Cross MxGP
Evento GP d'Europa
Sub-evento Gara
Circuito Valkenswaard
Piloti Romain Fevre
Articolo di tipo Gara