MXGP: Herlings trionfa in Turchia, ma Gajser non molla

Il pilota della KTM centra il gradino più alto del podio ad Afyon con la vittoria di Gara 1 ed un secondo posto. Il leader Gajser però gli risponde nella seconda frazione e mantiene un margine di 13 lunghezze su Prado, sul podio in entrame le manche. Perde colpi Cairoli, che ora è a -13. Nella MX2 torna a vincere Vialle, mentre Renaux amministra la leadership e Guadagnini sfiora il podio.

MXGP: Herlings trionfa in Turchia, ma Gajser non molla

Jeffrey Herlings è tornato, ma Tim Gajser non sembra avere alcuna intenzione di abdicare al trono della MXGP. Potrebbe essere questo il riassunto del GP di Turchia, che ha rappresentato la ripresa delle attività dopo un mese circa di meritato riposo estivo.

Una pausa che è servita soprattutto all'olandese della KTM, che ha potuto mettersi definitivamente alle spalle i suoi problemi fisici. E ad Afyon si è visto, perché è andato a prendersi meritatamente il gradino più alto del podio con una vittoria ed un secondo posto.

Nella prima manche ha sfoderato una rimonta da vero campione: dopo essersi ritrovato quinto all'holeshot, ad uno ad uno ha infilato tutti gli avversari che lo precedevano, imponendosi al termine di una bellissima battaglia con l'altra KTM di Jorge Prado, che aveva condotto fin dalle prime fasi.

Alle loro spalle si sono piazzati Pauls Jonass e Romain Febvre, che forse ha un po' buttato via la terza posizione con qualche errorino di troppo nel finale. Per trovare Tony Cairoli invece bisogna scorrere la classifica fino alla quinta posizione, con il siciliano che ha dovuto rimontare dopo una partenza non troppo brillante, ma comunque è riuscito a tenersi dietro il leader iridato Gajser, protagonista di una gara un po' in ombra.

Lo sloveno della Honda però si è rifatto con gli interessi nella seconda manche, ricordando a tutti che è il campione è lui. Ancora una volta è stato Prado il più lesto all'apertura del cancelletto. La leadership dello spagnolo però non è durata troppo a lungo, perché Gajser aveva troppa voglia di rifarsi per la prestazione opaca di Gara 1.

Nel finale poi lo spagnolo è incappato anche in un errore che ha spalancato ad Herlings le porte verso la piazza d'onore di Gara 2 e la vittoria del GP. Una caduta nel finale invece è costata a Cairoli la quarta piazza, ereditata da Febvre. Nella seconda manche poi va sottolineata anche l'ottima prova di Alessandro Lupino, bravissimo a chiudere in sesta posizione.

Per quanto riguarda la classifica iridata, i giochi restano apertissimi, con Prado che zitto zitto ha ridotto a soli 13 punti il gap nei confronti di Gajser, ma anche Febvre e Cairoli non sono tagliati fuori rispettivamente a -17 e a -26. Più staccato invece Herlings, anche se 36 punti non sono ancora un distacco "terminale".

MX2: Vialle ritrova la vittoria, Renaux gestisce bene

Dopo aver vissuto una prima parte di stagione travagliata a causa degli infortuni, il campione del mondo in carica Tom Vialle ha iniziato alla grande la seconda parte di stagione della MX2, conquistando il gradino più alto del podio del Gran Premio di Turchia. Il francese della KTM ha vissuto una domenica quasi perfetta, imponendosi nella prima manche e centrando la piazza d'onore nella seconda. Risultati che gli sono valsi la vittoria e la top 10 nella classifica iridata.

Dal canto suo, il leader iridato Maxime Renaux ha amministrato bene la situazione: nella prima frazione è stato lontano dai guai, accontentandosi del quarto posto, ma poi si è rifatto mettendo tutti in fila in Gara 2. In questo modo si è preso la piazza d'onore sul podio di Afyon, ma soprattutto ha incrementato di 3 punti il suo margine nei confronti di Mattia Guadagnini, rimasto fuori dal podio per un soffio.

Il pilota italiano ha chiuso il weekend con un secondo ed un quarto posto, raccogliendo quindi 40 punti, stesso bottino di Jed Beaton. La differenza l'ha fatta quindi il terzo posto dell'australiano nella seconda manche, che gli ha consegnato il gradino più basso del podio. La speranza Mondiale resta aperta per Mattia, anche se i punti da recuperare ora iniziano ad essere 37.

Classifiche MXGP

MXGP - Grand Prix Race 1 – Top 10 Classification: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 34:42.407; 2. Jorge Prado (ESP, KTM), +0:05.534; 3. Pauls Jonass (LAT, GASGAS), +0:06.236; 4. Romain Febvre (FRA, Kawasaki), +0:09.174; 5. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:31.970; 6. Tim Gajser (SLO, Honda), +0:35.999; 7. Jeremy Seewer (SUI, Yamaha), +0:52.191; 8. Glenn Coldenhoff (NED, Yamaha), +0:54.267; 9. Henry Jacobi (GER, Honda), +0:56.317; 10. Thomas Kjer Olsen (DEN, Husqvarna), +0:57.016;

MXGP - Grand Prix Race 2 – Top 10 Classification: 1. Tim Gajser (SLO, Honda), 34:39.849; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:04.654; 3. Jorge Prado (ESP, KTM), +0:08.824; 4. Romain Febvre (FRA, Kawasaki), +0:28.683; 5. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:34.198; 6. Alessandro Lupino (ITA, KTM), +0:39.772; 7. Jeremy Seewer (SUI, Yamaha), +0:41.305; 8. Calvin Vlaanderen (NED, Yamaha), +0:42.717; 9. Kevin Strijbos (BEL, Yamaha), +0:45.092; 10. Brent Van doninck (BEL, Yamaha), +0:46.408;

MXGP - GP Top 10 Classification: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 47 points; 2. Jorge Prado (ESP, KTM), 42 p.; 3. Tim Gajser (SLO, HON), 40 p.; 4. Romain Febvre (FRA, KAW), 36 p.; 5. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 32 p.; 6. Jeremy Seewer (SUI, YAM), 28 p.; 7. Alessandro Lupino (ITA, KTM), 23 p.; 8. Glenn Coldenhoff (NED, YAM), 23 p.; 9. Pauls Jonass (LAT, GAS), 20 p.; 10. Brian Bogers (NED, GAS), 19 p.;

MXGP - World Championship Top 10 Classification: 1. Tim Gajser (SLO, HON), 310 points; 2. Jorge Prado (ESP, KTM), 297 p.; 3. Romain Febvre (FRA, KAW), 293 p.; 4. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 284 p.; 5. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 274 p.; 6. Jeremy Seewer (SUI, YAM), 234 p.; 7. Pauls Jonass (LAT, GAS), 200 p.; 8. Glenn Coldenhoff (NED, YAM), 197 p.; 9. Alessandro Lupino (ITA, KTM), 157 p.; 10. Ben Watson (GBR, YAM), 133 p.;

MXGP - Manufacturers Classification: 1. KTM, 376 points; 2. Honda, 311 p.; 3. Kawasaki, 298 p.; 4. Yamaha, 265 p.; 5. GASGAS, 230 p.; 6. Husqvarna, 145 p.;

Classifiche MX2

MX2 - Grand Prix Race 1 – Top 10 Classification: 1. Tom Vialle (FRA, KTM), 34:00.016; 2. Mattia Guadagnini (ITA, KTM), +0:05.988; 3. Jed Beaton (AUS, Husqvarna), +0:07.359; 4. Maxime Renaux (FRA, Yamaha), +0:16.158; 5. Rene Hofer (AUT, KTM), +0:27.478; 6. Ruben Fernandez (ESP, Honda), +0:31.297; 7. Kay de Wolf (NED, Husqvarna), +0:34.174; 8. Thibault Benistant (FRA, Yamaha), +0:35.151; 9. Jago Geerts (BEL, Yamaha), +0:43.644; 10. Mathys Boisrame (FRA, Kawasaki), +0:50.403;

MX2 - Grand Prix Race 2 – Top 10 Classification: 1. Maxime Renaux (FRA, Yamaha), 35:20.827; 2. Tom Vialle (FRA, KTM), +0:01.638; 3. Jed Beaton (AUS, Husqvarna), +0:11.439; 4. Mattia Guadagnini (ITA, KTM), +0:12.624; 5. Rene Hofer (AUT, KTM), +0:28.479; 6. Jago Geerts (BEL, Yamaha), +0:37.230; 7. Wilson Todd (AUS, Kawasaki), +0:45.210; 8. Mikkel Haarup (DEN, Kawasaki), +0:54.046; 9. Kay de Wolf (NED, Husqvarna), +0:56.764; 10. Thibault Benistant (FRA, Yamaha), +0:58.882;

MX2 - GP Top 10 Classification: 1. Tom Vialle (FRA, KTM), 47 points; 2. Maxime Renaux (FRA, YAM), 43 p.; 3. Jed Beaton (AUS, HUS), 40 p.; 4. Mattia Guadagnini (ITA, KTM), 40 p.; 5. Rene Hofer (AUT, KTM), 32 p.; 6. Jago Geerts (BEL, YAM), 27 p.; 7. Kay de Wolf (NED, HUS), 26 p.; 8. Wilson Todd (AUS, KAW), 24 p.; 9. Thibault Benistant (FRA, YAM), 24 p.; 10. Isak Gifting (SWE, GAS), 18 p.;

MX2 - World Championship Top 10 Classification: 1. Maxime Renaux (FRA, YAM), 314 points; 2. Mattia Guadagnini (ITA, KTM), 277 p.; 3. Jago Geerts (BEL, YAM), 262 p.; 4. Jed Beaton (AUS, HUS), 237 p.; 5. Ruben Fernandez (ESP, HON), 229 p.; 6. Thibault Benistant (FRA, YAM), 228 p.; 7. Rene Hofer (AUT, KTM), 216 p.; 8. Kay de Wolf (NED, HUS), 210 p.; 9. Mathys Boisrame (FRA, KAW), 204 p.; 10. Tom Vialle (FRA, KTM), 180 p.;

MX2 - Manufacturers Classification: 1. Yamaha, 355 points; 2. KTM, 339 p.; 3. Husqvarna, 266 p.; 4. Kawasaki, 252 p.; 5. Honda, 237 p.; 6. GASGAS, 181 p.;

condivisioni
commenti
MXGP: Herlings sbaglia e Gajser si prende il GP di Lettonia

Articolo precedente

MXGP: Herlings sbaglia e Gajser si prende il GP di Lettonia

Prossimo Articolo

MXGP: Herlings concede il bis in Turchia, Cairoli è terzo

MXGP: Herlings concede il bis in Turchia, Cairoli è terzo
Carica commenti