MXGP: Herlings fa doppietta in Sardegna e passa Gajser, Cairoli KO

Il pilota della KTM sfodera una grande doppietta e sfrutta le difficoltà di Gajser, arrivato in Sardegna con una clavicola fratturata, per scavalcarlo nel Mondiale. Cairoli non è della partita a causa dei una brutta caduta nelle prove. Nella MX2 fa doppietta Vialle, ma Renaux continua a prendere il largo su Guadagnini.

MXGP: Herlings fa doppietta in Sardegna e passa Gajser, Cairoli KO

Il Gran Premio di Sardegna rischia di segnare realmente un punto di svolta per il Mondiale MXGP, con la Tabella Rossa che ha cambiato proprietario, passando dalla Honda di Tim Gajser alla KTM di Jeffrey Herlings, bravo a firmare una doppietta proprio nel momento peggiore per il suo rivale.

Nella settimana che portava alla gara di Riola Sardo, il campione del mondo si è infatti infortunato in allenamento, procurandosi la frattura della clavicola sinistra. Lo sloveno ha stretto i denti ed ha provato a correre comunque, ma la sfortuna si è veramente accanita su di lui, perché in Gara 1 è rimasto coinvolto in una caduta al via, chiudendo poi solo 19esimo. Anche nella seconda poi si è dovuto accontentare dell'ottava piazza.

Il tutto mentre Herlings si rendeva protagonista di un vero e proprio monologo, imponendosi in entrambe le frazioni. Nella prima è stato capace di rifilare la bellezza di oltre 40" al diretto inseguitore Jorge Prado. Nella seconda lo spagnolo le ha provate tutte per rispondergli, difendendosi alla grande per due terzi di gara, poi però l'attacco dell'olandese è stato perentorio e non ha potuto fare niente per impedirgli di prendersi in un colpo solo il gradino più alto del podio e la leadership iridata, anche se per appena un punto su Gajser.

Se Gajser ha fatto uno sforzo per esserci a tutti i costi, purtroppo non ha potuto essere della partita Tony Cairoli: proprio nella settimana dell'annuncio del suo ritiro, il campione siciliano è stato vittima di un brutto incidente nelle prove cronometrate. Dopo un grande spavento, i primi esami non hanno evidenziato fratture, ma i medici lo hanno invitato alla prudenza e quindi a rimanere a guardare. Uno stop che però di fatto appare quasi come un addio al sogno del decimo titolo iridato, visto che ora il ritardo in classifica è di 45 punti.

Con il doppio secondo posto conquistato in Sardegna invece ha rianimato le sue speranze Jorge Prado, che ora è distanziato di sole 12 lunghezze da Herlings, pur essendo solo quarto nel Mondiale. Davanti a lui infatti c'è anche Romain Febvre, due volte terzo con la sua Kawasaki, che di punti ne paga solamente 4 e quindi è pienamente in lizza per il titolo.

MX2: doppietta di Vialle, sfortunato Guadagnini

Da quando è tornato dall'infortunio, il campione del mondo in carica Tom Vialle sta lasciando decisamente il segno. Anche in Sardegna è stato capace di firmare una grande doppietta, che però è destinata a rimanere abbastanza fine a sé stessa per il pilota della KTM, perché in classifica rimane lontanissimo e perché comunque il leader Maxime Renaux non perde un colpo.

Il francese della Yamaha si è portato a casa 42 punti, frutto di un secondo e di un terzo posto, incrementando ulteriormente il suo margine in classifica nei confronti di Mattia Guadagnini. Dopo un buon terzo posto nella prima frazione, il pilota italiano ha provato a tenere testa a Vialle nella seconda, ma è incappato in una caduta, che gli ha provocato parecchio dolore ad una mano, quindi è finito nelle retrovie.

Ora, dunque, il suo distacco nei confronti di Renaux è di ben 71 punti e deve seriamente guardarsi le spalle dal ritorno di Jago Geerts, che ancora una volta ha dimostrato di essere un grande specialista della sabbia, e forse avrebbe già concretizzato il sorpasso se non fosse incappato in una caduta in Gara 1.

Non si può non citare poi il debutto nel Mondiale di Liam Everts, figlio del dieci volte campione del mondo Stefan, che nella seconda manche ha sfiorato la top 10 con l'11esimo posto, piazzandosi 13esimo nella classifica finale del GP.

Classifiche MXGP

MXGP - Grand Prix Race 1 – Top 10 Classification: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 35:22.630; 2. Jorge Prado (ESP, KTM), +0:42.419; 3. Romain Febvre (FRA, Kawasaki), +0:53.010; 4. Calvin Vlaanderen (NED, Yamaha), +0:55.993; 5. Brian Bogers (NED, GASGAS), +1:02.253; 6. Jeremy Seewer (SUI, Yamaha), +1:05.689; 7. Ben Watson (GBR, Yamaha), +1:06.273; 8. Thomas Kjer Olsen (DEN, Husqvarna), +1:10.065; 9. Arminas Jasikonis (LTU, Husqvarna), +1:12.978; 10. Glenn Coldenhoff (NED, Yamaha), +1:18.017;

MXGP - Grand Prix Race 2 – Top 10 Classification: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 34:10.289; 2. Jorge Prado (ESP, KTM), +0:05.710; 3. Romain Febvre (FRA, Kawasaki), +0:08.406; 4. Calvin Vlaanderen (NED, Yamaha), +0:46.791; 5. Jeremy Seewer (SUI, Yamaha), +0:54.984; 6. Pauls Jonass (LAT, GASGAS), +0:55.933; 7. Ben Watson (GBR, Yamaha), +0:58.705; 8. Tim Gajser (SLO, Honda), +1:02.481; 9. Brian Bogers (NED, GASGAS), +1:11.310; 10. Glenn Coldenhoff (NED, Yamaha), +1:14.477;

MXGP - GP Top 10 Classification: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 50 points; 2. Jorge Prado (ESP, KTM), 44 p.; 3. Romain Febvre (FRA, KAW), 40 p.; 4. Calvin Vlaanderen (NED, YAM), 36 p.; 5. Jeremy Seewer (SUI, YAM), 31 p.; 6. Ben Watson (GBR, YAM), 28 p.; 7. Brian Bogers (NED, GAS), 28 p.; 8. Pauls Jonass (LAT, GAS), 23 p.; 9. Glenn Coldenhoff (NED, YAM), 22 p.; 10. Thomas Kjer Olsen (DEN, HUS), 21 p.;

MXGP - World Championship Top 10 Classification: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 371 points; 2. Tim Gajser (SLO, HON), 370 p.; 3. Romain Febvre (FRA, KAW), 367 p.; 4. Jorge Prado (ESP, KTM), 359 p.; 5. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 326 p.; 6. Jeremy Seewer (SUI, YAM), 280 p.; 7. Pauls Jonass (LAT, GAS), 254 p.; 8. Glenn Coldenhoff (NED, YAM), 234 p.; 9. Alessandro Lupino (ITA, KTM), 185 p.; 10. Ben Watson (GBR, YAM), 171 p.;

MXGP - Manufacturers Classification: 1. KTM, 473 points; 2. Honda, 379 p.; 3. Kawasaki, 372 p.; 4. Yamaha, 323 p.; 5. GASGAS, 292 p.; 6. Husqvarna, 187 p.

Classifiche MX2

MX2 - Grand Prix Race 1 – Top 10 Classification: 1. Tom Vialle (FRA, KTM), 34:04.946; 2. Maxime Renaux (FRA, Yamaha), +0:01.117; 3. Mattia Guadagnini (ITA, KTM), +0:19.765; 4. Kay de Wolf (NED, Husqvarna), +0:23.298; 5. Thibault Benistant (FRA, Yamaha), +0:23.558; 6. Isak Gifting (SWE, GASGAS), +0:47.898; 7. Wilson Todd (AUS, Kawasaki), +0:50.279; 8. Jago Geerts (BEL, Yamaha), +0:50.784; 9. Rene Hofer (AUT, KTM), +0:53.709; 10. Conrad Mewse (GBR, KTM), +1:01.053;

MX2 - Grand Prix Race 2 – Top 10 Classification: 1. Tom Vialle (FRA, KTM), 34:35.642; 2. Jago Geerts (BEL, Yamaha), +0:08.264; 3. Maxime Renaux (FRA, Yamaha), +0:28.916; 4. Kay de Wolf (NED, Husqvarna), +0:50.502; 5. Jed Beaton (AUS, Husqvarna), +0:53.508; 6. Isak Gifting (SWE, GASGAS), +0:57.493; 7. Roan Van De Moosdijk (NED, Kawasaki), +1:07.288; 8. Thibault Benistant (FRA, Yamaha), +1:15.083; 9. Conrad Mewse (GBR, KTM), +1:31.452; 10. Bastian Boegh Damm (DEN, KTM), +1:42.014;

MX2 - GP Top 10 Classification: 1. Tom Vialle (FRA, KTM), 50 points; 2. Maxime Renaux (FRA, YAM), 42 p.; 3. Kay de Wolf (NED, HUS), 36 p.; 4. Jago Geerts (BEL, YAM), 35 p.; 5. Isak Gifting (SWE, GAS), 30 p.; 6. Thibault Benistant (FRA, YAM), 29 p.; 7. Jed Beaton (AUS, HUS), 24 p.; 8. Roan Van De Moosdijk (NED, KAW), 23 p.; 9. Conrad Mewse (GBR, KTM), 23 p.; 10. Wilson Todd (AUS, KAW), 20 p.;

MX2 - World Championship Top 10 Classification: 1. Maxime Renaux (FRA, YAM), 403 points; 2. Mattia Guadagnini (ITA, KTM), 332 p.; 3. Jago Geerts (BEL, YAM), 325 p.; 4. Thibault Benistant (FRA, YAM), 290 p.; 5. Jed Beaton (AUS, HUS), 290 p.; 6. Tom Vialle (FRA, KTM), 277 p.; 7. Kay de Wolf (NED, HUS), 273 p.; 8. Rene Hofer (AUT, KTM), 263 p.; 9. Ruben Fernandez (ESP, HON), 251 p.; 10. Mathys Boisrame (FRA, KAW), 223 p.;

MX2 - Manufacturers Classification: 1. Yamaha, 446 points; 2. KTM, 436 p.; 3. Husqvarna, 336 p.; 4. Kawasaki, 308 p.; 5. Honda, 261 p.; 6. GASGAS, 236 p.; 7. TM, 4 p.;

condivisioni
commenti
MXGP: Tony Cairoli annuncia il ritiro a fine 2021

Articolo precedente

MXGP: Tony Cairoli annuncia il ritiro a fine 2021

Prossimo Articolo

Motocross delle Nazioni: l'Italia è sul tetto del mondo!

Motocross delle Nazioni: l'Italia è sul tetto del mondo!
Carica commenti