La MXGP slitta ancora un mese: la Russia ora è a luglio

La FIM ha annunciato una nuova modifica al calendario, ritardando di un mese i prossimi appuntamenti in Russia e Lettonia, poi ci sarà una vera e propria maratona con 8 gare in 8 settimane.

La MXGP slitta ancora un mese: la Russia ora è a luglio

In attesa di capire quando finalmente la pandemia del Coronavirus allenterà la sua morsa sul mondo, i calendari del motorsport continuano ad essere stravolti. Ieri è stata la volta del Mondiale MXGP, che ha modificato la sua agenda per l'ennesima volta.

I piloti del Mondiale di Motocross sono tra i pochi che almeno erano riusciti ad iniziare la stagione, ma ora anche per loro la ripresa è stata rinviata fino al mese di luglio, quindi posticipata ulteriormente di un mese.

La prossima tappa in calendario, il GP di Russia ad Orlyonok, è stata infatti spostata dal 7 giugno al 5 luglio. Stesso discorso che vale anche per Kegums, in Lettonia, che slitta dal 14 giugno al 12 luglio.

Allo stato attuale, il nuovo calendario si riaprirà con una vera e propria maratona che prevede otto appuntamenti nello spazio di appena otto settimane, tra il 5 luglio ed il 23 agosto.

Tra queste tappe ci sarà anche il Gran Premio d'Italia, fissato per il 19 luglio a Maggiora, che sarà seguito da Repubblica Ceca, Belgio, Germania, Svezia e Finlandia.

Continuando a scorrere il calendario, bisogna scorrere fino al 4 ottobre, due settimane dopo Imola, per trovare il Gran Premio del Trentino, che a sua volta è stato posticipato. Per il momento invece rimane ancora senza una data il Gran Premio di Francia.

condivisioni
commenti
Argentina: posticipata la MXGP, rischia anche la MotoGP?
Articolo precedente

Argentina: posticipata la MXGP, rischia anche la MotoGP?

Prossimo Articolo

MXGP: nuove modifiche al calendario, Imola da ricollocare

MXGP: nuove modifiche al calendario, Imola da ricollocare
Carica commenti