Jeffrey Herlings vince il GP di casa, ma Antonio Cairoli non molla

condivisioni
commenti
Jeffrey Herlings vince il GP di casa, ma Antonio Cairoli non molla
Di: Adriano Dondi
18 mar 2018, 21:59

Il pilota olandese della KTM piazza una grande doppietta nella sua Valkenswaard, sfruttando anche due scivolate innocue del campione del mondo. Paulin completa il podio, ma è staccatissimo.

Jeffrey Herlings, Red Bull KTM Factory Racing
Jeffrey Herlings, Red Bull KTM Factory Racing
Max Anstie, Rockstar Husqvarna Racing
Tim Gajser, Team HRC
Gautier Paulin, Rockstar Husqvarna Racing
Glenn Coldenhoff, Red Bull KTM Factory Racing
Tim Gajser, Team HRC
Tony Cairoli, Red Bull KTM Factory Racing
Partenza della Qualifying Race
Jeffrey Herlings, Red Bull KTM Factory Racing
Gautier Paulin, Rockstar Husqvarna Racing
Glenn Coldenhoff, Red Bull KTM Factory Racing
Jeremy van Horebeek, Monster Energy Yamaha

Lo avevamo annunciato già dopo il GP di Argentina. Il Mondiale MXGP sarà un affare privato fra Jeffrey Herlings ed il nostro Antonio Cairoli. Anche nella gelida Valkenswaard, che in due giorni ci ha regalato neve e temperature polari, i due del Team KTM Red Bull si sono sfidati a viso aperto, ma la vittoria finale è dell’olandese.

Nulla da dire sulla doppia vittoria di manche di Herlings. “The Bullet” non è mai partito in testa ma ha saputo stranamente gestirsi e rimontare con un passo gara molto veloce. Antonio ha fatto due partenze strabilianti accumulando un vantaggio oscillante fra gli otto e dieci secondi, ma è anche incappato in due innocue scivolate che Herlings ha saputo sfruttare alla grande. Senza questi piccoli errori, soprattutto il secondo, non sappiamo se Jeffrey avrebbe vinto. Purtroppo con i se e con i ma non si va da nessuna parte e la classifica di oggi dice che Herlings ha fatto bottino pieno.

Gli altri piloti continuano a fare i comprimari. Basti pensare che Gautier Paulin sale sul terzo gradino del podio ma in gara due, chiusa alle spalle del duo KTM, si è beccato più di un minuto di distacco, il decimo, ovvero Kevin Strijbos uno che di sabbia se ne intende, quasi due minuti. Glen Coldhenoff, altro pilota Red Bull KTM, si piazza quarto con lo stesso punteggio di Paulin. Fosse arrivato terzo, avremmo assistito ad un podio targato KTM Red Bull.

Romain Febvre non ha veramente brillato ma alla fine è soltanto a tre punti dal terzo in classifica. Cresce Max Anstie che fa sesto assoluto, ma se non fosse scivolato in gara due mentre lottava con Coldhenoff per il terzo posto, avrebbe potuto sicuramente giocarsi il podio. Due manche sotto le sue aspettative hanno relegato Clement Desalle alla settima piazza, ma pur non brillando il belga mantiene la terza posizione in campionato.

Alle sue spalle lo svizzero Jeremy Seewer conferma di essere un “forza nuova” nel panorama della MXGP mentre Tim Gajser, al rientro alle gare, ha sorpreso perchè pur mancando di condizione fisica, per certi tratti ha mantenuto una buona velocità. Ha fatto errori probabilmente dovuti alla stanchezza, vedi la caduta di gara due, ma ha anche tenuto duro e concluso con determinazione le due manche. Sarà da rivedere in Spagna il prossimo fine settimana. Jeremy Van Horebeek, dopo il terzo posto in gara uno, compromette il GP con il ritiro per una violenta caduta in gara due.

Per quanto riguarda la pattuglia azzurra, non ci sono stati grossi acuti. Alessandro Lupino racimola due punticini, Ivo Monticelli uno. Presente pure Simone Zecchina ma, come ci ha confermato, la sua partecipazione è stata per puro divertimento e voglia di andare in moto.

GP D'EUROPA – Classifica MXGP

1° Jeffery Herlings - Red Bull KTM – 50 punti; 2° Antonio Cairoli – Red Bull KTM - 44; 3° Gautier Paulin – Rockstar Husqvarna – 34; 4° Glenn Coldhenoff – Red Bull KTM - 34; 5° Romain Febvre - Monster Yamaha Factory - 31; 6° Max Anstie – Rockstar Husqvarna – 30; 7° Clement Desalle - Monster Kawasaki - 27;  8° Jeremy Seewer - Wilvo Yamaha MXGP – 24; 9° Tim Gajser – Team HRC 20; 10° Jeremy Van Horebeek – Monster Yamaha Factory – 20.

CLASSIFICA CAMPIONATO MXGP

1° Jeffery Herlings - Red Bull KTM – 97 punti; 2° Antonio Cairoli – Red Bull KTM - 91; 3° Clement Desalle
Monster Kawasaki - 67; 4° Romain Febvre - Monster Yamaha Factory – 65; 5° Gautier Paulin – Rockstar Husqvarna – 64; 6° Glenn Coldhenoff – Red Bull KTM – 55; 7° Jeremy Van Horebeek – Monster Yamaha Factory - 54; 8° Max Anstie – Rockstar Husqvarna – 45; 9° Shaun Simpson - Wilvo Yamaha MXGP – 39; 10° Jeremy Seewer - Wilvo Yamaha MXGP – 38.

 

Prossimo articolo Mondiale Cross MxGP
Van Horebeek vince a sorpresa le qualifiche nel gelo olandese

Articolo precedente

Van Horebeek vince a sorpresa le qualifiche nel gelo olandese

Prossimo Articolo

Prima vittoria dell'anno di Tim Gajser nelle qualifiche in Spagna

Prima vittoria dell'anno di Tim Gajser nelle qualifiche in Spagna
Carica commenti