Gajser si prende le qualifiche anche sulla sabbia di Lommel

Questo non è mai stato il fondo preferito del leader della classifica iridata, ma il portacolori della Honda Gariboldi è veramente in un momento magico. Alle sue spalle Van Horebeek e Strijbos, mentre Cairoli chiude sesto.

La qualifica 14esimo appuntamento del Mondiale MXGP è andata a Tim Gajser (Honda Gariboldi) che in questo modo ha lanciato un pericoloso segnale ai suoi avversari per la vittoria delle due manche di domani.

La sabbia non è mai stata il suo terreno preferito, ma Gajser è migliorato tantissimo ed oggi ne ha dato la dimostrazione prendendo la testa della gara dall’inizio alla fine. Alle sue spalle Jeremy Van Horebeek (Monster Yamaha), per i tredici giri della qualifica ha cercato di raggiungerlo,ma non c’è stato nulla da fare. Interessante la gara di Kevin Strijbos (Suzuki World MXGP) che si piazza terzo dopo una rimonta dalla settima piazza e domani si candida per un posto sul podio.

Buona la quinta posizione di Clement Desalle (Monster Kawasaki) che ha lottato per tutta la qualifica con Max Nagl (Rockstar Husqvarna), mentre Antonio Cairoli (Red Bull KTM) ha dato positivi segni di ripresa. L’otto volte Campione del Mondo, dopo essere transitato decimo al primo passaggio, trova un buon ritmo e rimonta fino al sesto al posto ma il segnale positivo sta nei tempi che ha fatto segnare. Segno che il feeling con la KTM 350 sta migliorando.

Alle spalle di Cairoli si piazza Shaun Simpson (Wilvo Performance KTM), che la scorsa stagione aveva fatto suo il GP. Ottavo si piazza Arminas Jasikonis che da un paio di gare sostituisce nel Team Suzuki World il convalescente Ben Towmley. Nono è Tommy Searle (Monster Kawasaki) mentre Glen Coldenhoff (Red Bull KTM) è decimo.

Honda vince la qualifica con Tim Gajser ma gli ufficiali HRC accusano problemi che sono tecnici per Evgeny Bobryshev che si deve ritirare, di testa per Gautier Paulin che già dal GP della settimana scorsa a Loket, è sempre scattato coni primi ma è poi ha perso posizioni senza evidenziare particolari problemi.

Il Campione in carica Romain Febvre (Monster Yamaha) parte secondo ma poi cade e scivola in 29esima posizione. In tre giri agguanta il 18esimo posto ma poi scivola ancora e rallenta vistosamente. Taglia il traguardo 21esimo. Male anche Alessandro Lupino (Honda Red Moto) che tra prove libere, prove cronometrate e qualifica, non riesce a trovare il ritmo. Parte ultimo e si qualifica 27esimo.

MXGP BELGIO – Classifica Qualifica MXGP

1° Tim Gajser (Honda); 2° Jeremy Van Horebeek (Yamaha); 3° Kevin Strjibos (Suzuki); 4° Clement Desalle (Kawasaki); 5° Max Nagl (Husqvarna); 6° Antonio Cairoli (KTM); 7° Shaun Simpson (KTM); 8° Jasikonis Arminas (Suzuki); 9° Tommy Searle (Kawasaki); 10° Glen Coldenhoff (KTM); 11° Priit Ratsep (Honda); 12° Christophe Charlier (Husqvarna); 13° Jordi Tixier (Kawasaki); 14° Jake Nicholls (Husqvarna); 15° Tanel Leok (KTM); 16° Valentin Guillod (Yamaha); 17° Harry Kullas( KTM); 18° Gautier Paulin (Honda); 19° Jens Getteman (KTM); 20° Damon Graulus (Honda).

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Mondiale Cross MxGP
Evento GP del Belgio
Sub-evento Sabato
Circuito Lommel
Team Honda Gariboldi
Articolo di tipo Qualifiche