Ben Townley è pronto per Valkenswaard

Tornato nel Mondiale dopo oltre dieci anni d'assenza, il pilota della Suzuki è cresciuto nell'arco dei primi due weekend della stagione. Ora è pronto per il salto di qualità nel Gp d'Europa.

L’ultimo anno nel Mondiale Motocross per Ben Townley è stato il 2005, poi è emigrato negli States. Ora Ben è ritornato nel Circus Mondiale e lo ha fatto accasandosi con il Team Suzuki World MXGP gestito dal dieci volte Campione del Mondo Stefan Everts.

In Qatar e in Thailandia, sede dei due primi GP della stagione 2016, Townley ha cercato di capire i suoi avversari ed ha fatto due gare di studio: per lui, due 11esimi in Qatar ma poi, in Thailandia, Ben ha vinto la qualifica del sabato ed ha fatto secondo in gara due la domenica (in gara uno si è ritirato).

"Finiti i primi due GP, non sono rientrato in Belgio ma sono andato nella Factory Gaerne a vedere come vengono realizzati gli stivali che utilizzo in gara. Devo dire che sono rimasto stupito dalla professionalità e dal processo costruttivo. Davvero bravi. Il giorno dopo, sono rientrato alla base in Belgio ed è stato uno dramma. Ho trovato un tempo meteo orribile e, dopo 12 giorni di caldo, ho faticato tanto" ha detto Ben Townley.

"Però poi mi sono messo sotto con l’allenamento sulla sabbia perché era da tanto che non giravo su piste simili. In America non ce ne sono ed ho dovuto riabituarmi a certi meccanismi di guida che la sabbia richiede. Sono però soddisfatto perché, giorno dopo giorno, sono migliorato trovando anche un buon setting per la moto. Sono pronto ad affrontare i canali e le buche di Valkenswaard. Settimana prossima vi dirò come è andata" ha aggiunto.

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Mondiale Cross MxGP
Articolo di tipo Preview