Tim Gajser limita i danni sulla sabbia di Lommel

Tim Gajser limita i danni sulla sabbia di Lommel

Weekend sfortunato per il suo compagno Jorge Saragozza che si è arreso ad un'infezione alle tonsille

La pista sabbiosa di Lommel, era uno degli appuntamenti critici per il Team Honda Gariboldi e per i suoi due piloti, Tim Gajser e Jorge Saragozza. Gajser si è presentato a questo appuntamento cercando di limitare i danni visto che lui sulla sabbia, non è veloce come al solito. Però Tim torna a casa con un bottino di punti soddisfacente che lo mantiene a soli quattro punti da Pauls Jonass, attuale Leader del Campionato.

Gajser ha fatto due ottimi piazzamenti. Il migliore è arrivato in gara uno, dove è riuscito a partire con il primo gruppo e chiudere la frazione al quinto posto.
In gara due, Tim ci ha esaltato con una bella rimonta che dal ventesimo posto l’ha portato sotto la bandiera a scacchi settimo.

Un problema alle tonsille non ha fatto scendere in pista Jorge Saragozza.Sotto gli effetti delle medicine, il fisico di Jorge non era in grado di affrontare una pista terribile e molto faticosa come quella di Lommel. Di comune accordo con il Team, Saragozza non ha gareggiato e ora, con quasi tre settimane di riposo, si sta pensando di intervenire chirurgicamente.

Giacomo Gariboldi, Team Principal: "Sapevamo che per Tim sarebbe stato un fine settimana difficile ma sono soddisfatto dei risultati ottenuti. Siamo molto vicini alla vetta della classifica e con soli quattro GP da disputare, pensiamo di essere in grado di giocarcela fino in fondo. Per quanto riguarda Jorge, purtroppo non ha potuto correre per l’infezione alla gola. Nei prossimi giorni vedremo come affrontare il problemi".

Tim Gajser: "Temevo Lommel ma ora sono felice che sia passata e che sono riuscito a fare un buon risultato. La sabbia non è il mio terreno preferito ma giro dopo giro ho preso sicurezza ed ho cercato di guidare senza fare errori. Per il Campionato siamo tutti raggruppati in pochi punti e sarà importante fare punti in tutte le manche perché poi di gare dove poter recuperare ce ne saranno sempre meno".

Jorge Saragozza: "Ho un’infezione alle tonsille che è venuta fuori la sera dopo le qualifiche e quando domenica mattina mi sono svegliato, ho subito capito che non avevo forze e che sarebbe stato difficile correre. Ne ho parlato con la squadra e insieme abbiamo deciso per uno stop. Ora devo farmi operare perché ogni volta che mi alleno forte, compare il problema e devo fermarmi".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Mondiale Cross Mx2
Articolo di tipo Ultime notizie