Tim Gajser rispetta i pronostici: è lui il campione MX2

A Glen Helen lo sloveno ha corso in difesa, portando a casa i punti necessari a chiudere i conti su Jonass

Tim Gajser rispetta i pronostici: è lui il campione MX2

Dopo il GP del Messico, Tim Gajser (Team Honda Gariboldi), ha preso l’aereo per gli Stati Uniti con diciotto punti di vantaggio su Pauls Jonass (Red Bull KTM Factory) ed anche se mancava la certezza matematica, tutti gli addetti ai lavori avevano espresso il loro parere: Tim Gajser sarebbe stato il Campione del Mondo 2015 della MX2.

Ed infatti, lo sloveno non ha mancato l’obiettivo. Su un tracciato fatto di salite e discese “vere”, Tim ha corso con la saggezza dei grandi. Ha sempre fatto buone partenze, si è tenuto fuori dai guai, ha lasciato che fossero gli “yenkee” Nelson e McElrath a prendersi la gloria del GP di casa perché, l’unica cosa che contava per lui, era di portare a casa questo benedetto titolo.

Sono diversi gli obiettivi centrati da Gajser con la vittoria del Mondiale MX2. E’ il primo vinto da un pilota sloveno, è il primo per Honda da quando è stato introdotto il motore a 4 tempi (2004) ed è il primo, sempre per Honda, dopo vent’anni. L’ultimo fu quello vinto nella categoria 125 2T da un certo Alex Puzar. Dopo sette anni viene anche interrotta la striscia consecutiva dei titoli vinti da KTM.

La cronaca del GP degli USA dice che i primi due posti sono andati agli americani Jessy Nelson e Shane McElrath, compagni di squadra del Team Red Bull KTM USA, con il francese Valentin Guillod (Standing Construct Yamaha) sul terzo gradino del podio.

Buono il dodicesimo posto di Ivo Monticelli (Team Marchetti KTM). Il marchigiano poteva anche fare meglio se in gara non si fosse rotto l’iniettore della sua KTM. Samuele Bernardini invece ha sofferto molto il caldo e nonostante buone partenze, è finito nelle retrovie.

MX2 - La classifica dei primi dieci
1. Jessy Nelson (USA – KTM) 50 punti; 2. Shane Mchelrath (USA – KTM) 42; 3. Valentin Guillod (Svizzera - Yamaha) 36; 4. Tim Gajser (Slovenia – Honda) 33; 5. Max Anstie (Inghilterra - Kawasaki) 31; 6. Chris Alldredge (USA – Kawasaki) 30; 7. Jeremy Seewer (Svizzera - Suzuki) 29; 8. Harri Kullas (Finlandia – Husqvarna) 28; 9. Pauls Jonass (Lettonia - Ktm) 26; 10. Benoit Paturel (Francia – Yamaha) 20.

MX2 – Classifica generale
1. Tim Gajser (Slovenia - Honda) 589 punti CAMPIONE DEL MONDO; 2. Pauls Jonass (Lettonia - Ktm) 564; 3. Max Anstie (Inghilterra - Kawasaki) 537; 4. Valentin Guillod (Svizzera - Yamaha) 511; 5. Jeremy Seewer (Svizzera - Suzuki) 496; 6. Julien Lieber (Belgio - Yamaha) 430; 7. Jeffrey Herlings (Olanda - Ktm) 423; 8. Jordi Tixier (Francia - Kawasaki) 393; 9. Benoit Paturel (Francia – Yamaha) 376; 10. Petar Petrov (Bulgaria – Kawasaki) 324.

Foto: Adriano Dondi

 

Mondiale Cross MX2 - Gp degli Stati Uniti - Gara 1

Mondiale Cross MX2 - Gp degli Stati Uniti - Gara 2

condivisioni
commenti
Prima vittoria per Thomas Covington in Messico

Articolo precedente

Prima vittoria per Thomas Covington in Messico

Prossimo Articolo

David Herbreteau con Honda Gariboldi in MX2

David Herbreteau con Honda Gariboldi in MX2
Carica commenti