La Repubblica Ceca è di Valentin Guillod

Con l'infortunio di Jeffrey Herlings ora la corsa al titolo diventa aperta a qualsiasi risultato

La Repubblica Ceca è di Valentin Guillod

La mancanza di Jeffrey Herlings, che dopo l’ennesimo infortunio patito sabato nelle qualifiche ha dichiarato che per lui la stagione 2015 terminava a Loket, ben cinque piloti possono essere in grado di aggiudicarsi il titolo 2015 della MX2.

Tra Tim Gajser (Honda Gariboldi) che è secondo e Max Anstie (Monster Energy Kawasaki Racing) che è settimo, ci sono sessantadue punti e se Anstie non fosse caduto in gara due mentre era primo (stava facendo lo stesso risultato di gara uno), ora il divario sarebbe ridotto.

A dire il vero, tutti pensavano ad una vittoria di Gajser ma, anche lui, non è stato indenne da errori cadendo nella prima manche e lasciando, sul tracciato, punti importanti.

Alla fine ha vinto lo svizzero Valentin Guillod (Construct Yamaha Yamalube). Valentin vince il suo terzo GP stagionale ed ora è a pari punti con lo sloveno di casa Honda (399 a testa) e le prossime gare si faranno molto interessanti perché nessuno dei due si potrà permettere di abbassare la guardia.

Dietro di loro, infatti, c’è un super motivato Pauls Jonass. Il pilota Red Bull KTM, con l’assenza di Herlings, è diventato “prima guida” e con il secondo gradino del podio, ha dimostrato di reggere la pressione e non dimentichiamo che Jonass si trova a soli dieci punti da Gajser e Guillod.

Dopo aver fatto il miglior tempo nelle prove cronometrate, Jordi Tixier (Monster Energy Kawasaki Racing) ha cercato di gestire le due manche al meglio per via di alcuni punti di sutura che gli sono stati applicati dopo una caduta nelle qualifiche del sabato. Il Francese, Campione in carica della MX2, a volte non esalta ma poi, a fine giornata, riesce sempre a “punteggiare” ed a restare ai vertici della classifica.

La piacevole sorpresa del GP della Repubblica Ceca, si chiama Samuele Bernardini. Il pilota TM ha fatto una bella gara. E’ sempre partito con i primi (addirittura davanti a tutti per tre giri in gara uno) ma, soprattutto, ha cercato di restarci, e questo è un bel messaggio. Samuele è veloce e grintoso, manca soltanto di esperienza ma quella la si raggiunge con il tempo. Se Samuele riesce a restare a contatto con primi, siamo certi che i miglioramenti arriveranno.

Bene anche Ivo Monticelli (Marchetti KTM) che si porta a casa 19 punti frutto di un decimo e tredicesimo posto.

MX2 - La classifica dei primi dieci
1. Valentin Guillod (Svizzera - Yamaha) 47 punti; 2. Pauls Jonass (Lettonia - KTM) 38; 3. Jordi Tixier (Francia - Kawasaki) 36; 4. Benoit Paturel (Francia – Yamaha) 34; 5. Petar Petrov (Bulgaria – Kawasaki) 30; 6. Julien Lieber (Belgio – Yamaha) 27; 7. Max Anstie (Inghilterra - Kawasaki) 25 punti; 8. Jeremy Seewer (Svizzera - Suzuki) 24; 9. Brent van Doninck (Belgio – Yamaha) 24; 10. Tim Gajser (Slovenia – Honda) 22.

MX2 – Classifica generale
Jeffrey Herlings (Olanda - KTM) 423 punti; 2. Tim Gajser (Slovenia - Honda) 399; 3. Valentin Guillod (Svizzera - Yamaha) 399; 4. Pauls Jonass (Lettonia - KTM) 389; 5. Jordi Tixier (Francia - Kawasaki) 370; 6. Jeremy Seewer (Svizzera - Suzuki) 369; 7. Max Anstie (Inghilterra - Kawasaki) 337; 8. Julien Lieber (Belgio - Yamaha) 305; 9. Alexandr Tonkov (Russia - Husqvarna) 256; 10. Benoit Paturel (Francia – Yamaha) 236.

Foto: Adriano Dondi

 

Mondiale Cross MX2 - Gp di Repubblica Ceca - Gara 1

Mondiale Cross MX2 - Gp di Repubblica Ceca - Gara 2

condivisioni
commenti
Gajser: "La pista di Loket è una delle mie preferite"

Articolo precedente

Gajser: "La pista di Loket è una delle mie preferite"

Prossimo Articolo

Tim Gajser punta al primato della classifica della MX2

Tim Gajser punta al primato della classifica della MX2
Carica commenti