In Germania trionfa Seewer, ottimo settimo posto per Cervellin

Il pilota della Suzuki si è mostrato in grande spolvero a Teutschental, vincendo gara 1 e chiudendo quarto nella seconda manche. Solo terzo il leader Jonass, che vede ridursi a 37 punti il suo vantaggio in classifica.

In Germania trionfa Seewer, ottimo settimo posto per Cervellin
Jeremy Seewer, Suzuki World MX2
Pemenang MX2 Race 1: Jeremy Seewer, Team Suzuki World MX2
Pauls Jonass KTM 250 SX-F
Pauls Jonass, Red Bull KTM Factory
Thomas Covington, Rockstar Husqvarna
Thomas Kjer Olsen, Rockstar Husqvarna
Thomas Kjer Olsen, Rockstar Husqvarna
Thomas Kjer Olsen, Rockstar Husqvarna
Michele Cervellin, Team HRC

Jeremy Seewer (Suzuki World MX2) è uno di quei piloti che non sai mai come si sveglia la mattina. E’ capace di gare determinate e vincenti, ma è anche capace di rovinare tutto per la sua guida irruenta. Ieri per lui è stata una giornata dove tutto è filato liscio ed ogni cosa è andata al suo posto. Ha sbagliato poco e quando sbaglia poco finisce poi che vince.

In Germania, sede dell’ottava tappa del Mondiale MX2, lo svizzero di casa Suzuki vince gara uno rimontando dalla quinta piazza mentre in gara due, partito ottavo, non è riuscito a liberarsi in poco tempo di chi lo precedeva, ed ha chiuso al quarto posto. Sufficiente per vincere il suo secondo GP in carriera. Ora in classifica generale è a 37 punti da Pauls Jonass (Red Bull KTM), terzo in questo GP ma non convincente come al solito.

Partito in testa nella prima manche, Jonass si è fatto superare da Seewer a sei giri dalla fine. Nella seconda, ancora una partenza in testa ma alla fine è stato superato prima da Thomas Covington (Rockstar Husqvarna) che ha poi vinto la manche, poi da Benoit Paturel (Kemea Yamaha) e dal duo Suzuki Lawrence/Seewer.

Ci è parso di vedere Jonass correre cercando di non rischiare molto, ma in questo modo, come poi è successo, c’è il rischio di perdere punti importanti. Non è infatti da lui trovarsi primo in entrambe la manche e non capitalizzarne nemmeno una. Seewer vince quindi il GP davanti al compagno di squadra Lawrence, che gara dopo gara convince, e davanti a Jonass.

Kjer Olsen (Rockstar Husqvarna) ha vinto l’ultimo GP della MX2 in Lettonia con una bella gara. Qui in Germania è terzo in gara uno ma soltanto 12esimo in gara a causa di una caduta mentre era quarto. Brian Bogers (HSF Motosport KTM) è sesto a pari punti con il nostro Michele Cervellin (Honda HRC MX2) che sembra aver finalmente risolto i problemi fisici alla mano sinistra che lo hanno frenato nelle ultime gare.

Partito secondo in gara uno alle spalle di Jonass, Michele ha corso con giudizio chiudendo sesto. In gara due stava ripetendo la bella prestazione della prima manche quando gli si è spenta la moto dopo un salto perdendo il sesto posto, ma riuscendo a chiudere la prova nei primi dieci. Ottavo termina Julien Lieber (LRT KTM) mentre nono e decimo sono rispettivamente l’americano Darian Sanayei (Monster DRT Kawasaki) e un Benoit Paturel (Kemea Yamaha) che, dopo il ritiro in gara uno per rottura della moto mentre era sesto, coglie una bella seconda piazza in gara due.

Dopo Cervellin, il secondo italiano nella classifica di giornata è Simone Furlotti (Team SM Action Yamaha). Il suo obiettivo stagionale è l’Europeo EMX250 ma ha corso il suo primo GP Mondiale 2017 per fare allenamento. E lo ha corso bene visto che in gara due è terminato 11esimo mettendosi alle spalle piloti del calibro di Olsen, Brylyakov (Monster DRT Kawasaki) e Bernardini (TM Factory) che anche qui in terra tedesca non si è espresso sui suoi soliti livelli. Un 18esimo ed un 17esimo sono poca roba per lui. Quello che però preoccupa sono le cadute che stanno diventando troppe.

Ivo Monticelli (Marchetti Racing) conquista cinque punti in gara ma si ritira al primo giro di gara due per una caduta causata da un altro concorrente. Esordio nel Mondiale MX2 anche per Morgan Lesiardo (Monster Kawasaki MX2). Il leader attuale dell’Europeo EMX250, è stato preso sotto l’ala della Kawasaki Ufficiale con un contratto di quattro anni. Quando non ci sono gare in concomitanza con l’Europeo, Lesiardo si schiererà al via del Mondiale MX2. A fine giornata conquista i suoi primi due punti iridati.

GP DI GERMANIA 2017 – Classifica Finale

1° Jeremy Seewer (Suzuki World MX2) 43; 2° Hunter Lawrence (Suzuki World MX2) 38; 3° Pauls Jonass (Red Bull KTM) 38; 4° Thomas Covington (Rockstar Husqvarna) 32; 5° Kjer Olsen (Rockstar Husqvarna) 29; 6° Brian Bogers (HSF Motorposrt KTM) 28; 7° Michele Cervellin (Team HRC MX2) 28; 8° Julien Lieber (LRT KTM) 26; 9° Darian Sanayei (Monster Kawasaki) 24; 10° Benoit Paturel (Kemea Yamaha) 22.

CLASSIFICA CAMPIONATO MX2

1° Pauls Jonass (LAT - Red Bull KTM) 325 punti; 2° Jeremy Seewer (SVI - Suzuki World MX2) 288; 3° Kjer Olsen (DEN - Rockstar Husqvarna) 264; 4° Julien Lieber (BEL - LRT KTM) 249; 5° Benoit Paturel (FRA - Kemea Yamaha) 220; 6° Thomas Covington (USA - Rockstar Husqvarna) 184; 7° Jorge Prado (ESP – Red Bull KTM) 175; 8° Brent Van Doninck (BEL - Kemea Yamaha) 174; 9° Darian Sanayei (USA - Monster Kawasaki) 142; 10° Michele Cervellin (USA - Team HRC MX2) 139.

condivisioni
commenti
Nelle qualifiche di Teutschenthal si rivede Benoit Paturel

Articolo precedente

Nelle qualifiche di Teutschenthal si rivede Benoit Paturel

Prossimo Articolo

A Pauls Jonass il primo round del GP di Francia di MX2

A Pauls Jonass il primo round del GP di Francia di MX2
Carica commenti