Il "solito" Herlings al top nelle qualifiche in Germania

Per il leader della classifica iridata si tratta della settima affermazione stagionale nella gara del sabato. Alle sue spalle in quella tedesca si sono piazzati Seewer e Jonass, mentre un ottimo Ferrandis ha pagato la stanchezza.

L’unico pezzo di pista dove Jeffrey Herlings (Red Bull KTM) non è stato in testa, è la prima curva. Poi, come sempre, è stato un assolo dell’olandese. Al via della qualifica tedesca Dylan Ferrandis (Monster Kawasaki) ha fatto sperare il nutrito pubblico presente, scattando primo ma è stato un attimo. Venti metri dopo la prima curva, Herlings lo ha passato ed è andato a vincere la sua settima qualifica consecutiva.

Alle sue spalle si piazza Jeremy Seewer in rimonta dalla quinta posizione mentre Pauls Jonass, compagno di squadra di Herlings, termina terzo. Buona la prova di Brent Van Doninck (Kemea Yamaha) che supera a metà gara, uno stanco Ferrandis (ricordiamo che il francese è rientrato la settimana scorsa in Lettonia dopo uno stop per infortunio di un mese e mezzo).

Benoit Paturel (Kemea yamaha) è sesto e precede Brian Bogers (HSF Logistic KTM), Max Anstie (partito non benissimo), Alexandr Tonkov (Wilvo Standing Yanaha) e Calvin Vlandereen (HSF Logistic KTM).

Il primo degli italiani è Michele Cervellin (Honda Martin) 16esimo e precede Giuseppe Tropepe (8Biano Massignani Husqvarna) che ha chiuso 17esimo. Simone Zecchina (CDM Yamaha) è 22 esimo – Simone Furlotti (Yamaha) è 25esimo. Davide Bonini 27esimo ma con una grande rimonta dall’ultima posizione per una caduta al via.

Per Ivo Monticelli (Marchetti Racing KTM) e Samuele Bernardini (TM Factory Racing) facciamo un discorso a parte. Monticelli ha chiuso la qualifica 24esimo, ma era al rientro dopo l’infortunio alla schiena subito quest’inverno. Se si considera che è da ottobre 2015 che non prende il via in una gara, possiamo dire che la sua qualifica è stata più che buona. Ivo è partito intorno alla nona/decima posizione ma la mancanza di “ritmo gara” e di allenamento non gli hanno permesso un regolare rendimento.

Per quanto riguarda invece Samuele Bernardini, dobbiamo dire che è caduto al via, ha provato a fare qualche giro poi ha preso la via dei box. Siamo certi che in gara andrà sicuramente meglio.

CLASSIFICA QUALIFICHE MX2

1° Jeffrey Herlings (KTM); 2° Jeremy Seewer (Suzuki); 3°Pauls Jonass (KTM); 3° Jeremy Seewer (Suzuki); 4° Brent Van Doninck (Yanaha); 5° Dylan Ferrandis (Kawasaki); 6° Benoit Paturel (Yamaha); 7° Brian Bogers (KTM); 8° Max Anstie (Husqvarna); 9° Alexandr Tonkov (Yamaha); 10° Calvin Vlandereen (KTM); 11° Henry Jacobi (Honda); 12° Adam Sterry (KTM); 13° David Herbreteau (Honda); 14° Petar Petrov (Kawasaki); 15° Vsevolod Brylyakov (Kawasaki); 16° Michele Cervellin (Honda); 17° Giuseppe Tropepe (Husqvarna); 18° Roberts Justs (KTM); 19° Olano Larranaga (KTM); 20° Freek Van Der Vlist.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Mondiale Cross Mx2
Evento GP di Germania
Sub-evento Sabato
Piloti Jeffrey Herlings
Team Red Bull KTM Factory Racing
Articolo di tipo Qualifiche