Ancora una doppietta per Jorge Prado nel GP d'Asia MX2

Il pilota della KTM allunga in maniera decisa in classifica su Olsen, vittima di un brutto incidente al via della seconda frazione. Sul podio quindi salgono Vialle ed un ritrovato Vlaanderen, ma brilla anche Renaux.

Ancora una doppietta per Jorge Prado nel GP d'Asia MX2

Se in MXGP ormai ci siamo abituati al dominio di Tim Gajser, la musica non è troppo diversa nella MX2, con il campione in carica Jorge Prado che si sta avvicinando a passo deciso verso il suo bis iridato.

Il galiziano della KTM ha piazzato un'altra doppietta nel GP d'Asia, staccando di ben 11" l'altra moto austriaca affidata a Tom Vialle nella prima frazione e di poco meno di 4" la Yamaha di Maxime Renaux nella seconda.

E questo è un successo che pesa parecchio nella corsa al titolo, anche perché non è stato un weekend ideale per il rivale Thomas Kjer Olsen: dopo un buon terzo posto in Gara 1, il pilota dell'Husqvarna ha regalato attimi di paura al via della frazione conclusiva, rimanendo vittima di un brutto incidente con Bas Vaessen, nel quale fortunatamente l'unica conseguenza grave che ha riportato è il -78 da Prado nel Mondiale.

Sul podio di Semarang sono saliti quindi Vialle, quarto in gara 2 dopo la piazza d'onore di Gara 1, ed un ritrovato Calvin Vlaanderen, che sembra essersi ripreso molto bene dall'infortunio e si è preso il gradino più basso del podio grazie ad un quinto e ad un terzo posto.

Peccato per Renaux, che ha mancato l'appuntamento con il podio per appena un punto, perché in gara 1 non era riuscito a fare meglio dell'ottavo posto, prima di risalire addirittura fino al secondo nella gara conclusiva. Dietro di lui completa la top 10 del GP d'Asia Henry Jacobi.

condivisioni
commenti
Prado non si ferma più: doppietta anche in Germania per il pilota della KTM

Articolo precedente

Prado non si ferma più: doppietta anche in Germania per il pilota della KTM

Prossimo Articolo

Prado mette una seria ipoteca sul Mondiale MX2 a Lommel

Prado mette una seria ipoteca sul Mondiale MX2 a Lommel
Carica commenti