Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
MotoGP
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
7 giorni
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
7 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso

Super Trofeo Europe: Postiglione e Galbiati fanno doppietta al Nurburgring

condivisioni
commenti
Super Trofeo Europe: Postiglione e Galbiati fanno doppietta al Nurburgring
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
1 set 2019, 11:02

Il duo della Imperiale Racing composto da Vito Postiglione e Kikko Galbiati si è riportato a soli 5 punti dalla vetta del Lamborghini Super Trofeo Europe conquistando una bella bella doppietta al Nurburgring.

L'equipaggio della Bonaldi Motorsport composto da Danny Kroes e Sergey Afanasiev continua a guidare la classifica in vista delle ultime due gare, fissate per il mese prossimo a Jerez, ma con un margine significativamente ridotto dopo aver ottenuto due piazzamenti a podio in Germania

Kroes partiva dalla pole position nella gara di sabato e si è presentato alla prima curva davanti alla vettura gemella della Bonaldi Motorsport affidata a Jack Bartholomew.

Alla curva 4 però Galbiati è riuscito ad avere la meglio su Bartholomew, cominciando ad avvicinarsi a Kroes mentre era sempre più imminente il momento del pit stop.

Una sosta più veloce dell'equipaggio della Imperiale Racing ha quindi permesso a Postiglione, che è subentrato a Galbiati, di tornare in pista in testa davanti ad Afanasiev, che nel frattempo aveva rilevato il volante di Kroes.

Da quel momento in poi, Postiglione ha gradualmente esteso il suo vantaggio, infilando una sequenza di giri veloci che gli ha permesso di arrivare sul traguardo con ben 14"525 di margine.

Alberto di Folco e Davide Venditti hanno conquistato il gradino più basso del podio al termine di un'entusiasmante battaglia a tre con Afanasiev ed il compagno di squadra di Bartholomew, Stuart Middleton.

Il britannico era ripartito in terza posizione dopo il pit-stop e sembrava poter amministrare la situazione nei confronti di Di Folco e di Anthony Lambert della Leipert Motorsport, ma ha complicato tutto con un testacoda alla Chicane Schumacher.

Middleton si è girato a 360 gradi, ma ha perso solamente due posizioni, ma proprio all'ultimo giro è riuscito a trovare il varco per infilare Lambert e chiudere quarto.

Harald Schlegelmilch ha ottenuto una vittoria piuttosto semplice nella Pro-Am, chiudendo sesto assoluto con la vettura della ArtLine Georgia, che non ha diviso con Shota Abkhazava nella gara di apertura. Il tutto dopo essere partito dal fondo della griglia per un problema in qualifica ed aver pagato con un drive through per partenza anticipata.

In Gara 2, Postiglione è stato perfetto in partenza, infilandosi alla prima curva davanti a Middleton ed Afanasiev, mentre più indietro José Collado ha mandato in testacoda Steven Liquorish.

Questo ha imposto l'ingresso della Safety Car, anche se per appena un giro. Una volta ripartita la gara, Postiglione è stato poi in grado di costruirsi un margine di 3" nei confronti di Middleton prima del pit stop.

Prima di rientrare, però, Middleton è riuscito a ridurre questo divario a meno di due secondi. Ma poi la coppia di testa non ha avuto problemi ad amministrare fino alla fine.

Dietro alla coppia di test, Afanasiev ha potuto invece approfittare di una battaglia infuocata per il quarto posto tra Di Folco e Schlegelmilch, che invece oggi era regolarmente affiancato da Abkhazava.

Un pit stop lento però è costato la terza posizione ad Afanasiev. Kroes però è stato bravo a reinfilare la vettura della Target Racing in staccata alla curva 10 e a riprendersela dopo il cambio pilota.

Davanti invece Galbiati non ha incontrato alcuna resistenza per involarsi verso la quarta vittoria stagionale sua e di Postiglione, dopo l'altra doppietta conquistata a Misano, riuscendo così a ridurre molto il gap sulla coppia Kroes-Afanasiev.

La battaglia per la supremazia in classe Am è stata molto serrata tra Nico Gomar e Gilles Vannelet della AGS Events ed il polacco Robert Zwinger.

Zwinger si è imposto nella prima gara dopo che i poleman di classe della Leipert Motorsport, Mikko Eskelinen e Jake Rattenbury hanno perso terreno al pit stop.

Nella seconda frazione invece è stato Gomar a spuntarle con una fuga che lo ha portato a staccare di oltre 16 secondi Zwinger.

Il campionato si concluderà alle Finali Mondiali del mese prossimo a Jerez de la Frontera, con tutti i titoli che quindi saranno decisi in Spagna.

Imperiale Racing Lamborghini Huracan: Vito Postiglione, Kikki Galbiati

Imperiale Racing Lamborghini Huracan: Vito Postiglione, Kikki Galbiati

Photo by: Lamborghini Super Trofeo

Prossimo Articolo
Lamborghini Super Trofeo Europa, al Nürburgring il penultimo round della stagione

Articolo precedente

Lamborghini Super Trofeo Europa, al Nürburgring il penultimo round della stagione

Prossimo Articolo

Super Trofeo Asia: quinta vittoria per Van der Drift e Chen

Super Trofeo Asia: quinta vittoria per Van der Drift e Chen
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Lamborghini Super Trofeo
Piloti Vito Postiglione , Kikko Galbiati
Autore Stephen Brunsdon