Formula 1
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
87 giorni
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
32 giorni
WEC
12 dic
-
14 dic
Evento concluso
21 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
67 giorni

Super Trofeo Europe: doppietta di Kroes e Afanasiev a Zandvoort

condivisioni
commenti
Super Trofeo Europe: doppietta di Kroes e Afanasiev a Zandvoort
Di:
Tradotto da: Marco Di Marco
14 lug 2019, 11:14

L'equipaggio della Bonaldi Motorsport composto da Danny Kroes e Sergey Afanasiev ha completato un weekend perfetto, conquistando entrambe le gare di Zandvoort del Lamborghini Super Trofeo Europe.

Il favorito locale Kroes ha conquistato la pole position con quasi mezzo secondo di vantaggio su Kikko Galbiati e Vito Postiglione nel #44 dell'Imperiale Racing Huracan grazie anche alle forti piogge che hanno colpito la maggior parte del weekend.

Kroes ha mantenuto il comando al via ed ha preso un vantaggio di due secondi e mezzo prima del pit-stop obbligatorio.

Galbiati ha dovuto difendere il secondo posto dal compagno di squadra in Imperiale Karol Basz nel primo stint , con quest'ultimo che ha scelto di restare in pista mentre Gabiati si è fermato ai box appena si è aperta la finestra dei cambi.

Bartosz Paziewski ha preso il posto di Basz nel #8 ed ha superato Postiglione alla Tarzan, ma un improvviso sovrasterzo alla curva Shievlak, quando mancavano nove minuti alla fine, è costato a Paziewski il podio e ha consentito a Postiglione di mettersi all'inseguimento del #3.

Kroes ha effettuato il suo pit-stop verso la fine ed ha ceduto il volante ad Afanasiev a 24 minuti dal termine.

Il russo ha mantenuto un notevole vantaggio dopo la chiusura della finestra dei pit, ma ha perso oltre due secondi dopo essere andato lungo alla chicane "S" Bocht nelle ultime fasi. Questo ha permesso a Postiglione di ridurre il distacco a poco meno di mezzo secondo al traguardo, ma Afanasiev è riuscito ad assicurarsi la prima vittoria della stagione.

I vincitori di Silverstone, Stuart Middleton e Jack Bartholomew sulla vettura #32 Bonaldi Motorsport, hanno chiuso al terzo posto, mentre la Leipert Motorsport di Anthony Lambert/Niels Lagrange ha chiuso al quinto posto dietro a Paziewski.

Il secondo incontro di domenica si è svolto su tracciato bagnato. L'esordiente della serie Kang Ling è stato il protagonista dello spettacolo nella classe Pro-Am, qualificandosi settimo con la #21 GT3 Poland.

Un testacoda per Ling prima dell’apertura della finestra del pit ha dato un vantaggio alla vettura di Harald Schlegelmilch dell'ArtLine Team Georgia in recupero, con la lettone e co-pilota Shota Abkhazava in lotta dal 13° posto per la vittoria.

La #3 era solo quinta in griglia dopo la pole position in gara uno, ma ha comunque affrontato la Tarzan davanti a Postiglione.

Schlegelmilch ha tenuto brevemente il terzo posto, ma Middleton ha mantenuto la sua posizione di partenza e si è dimostrato il più veloce con l'intensificarsi della pioggia. Sopravvissuto a un enorme sovrasterzo a Shievlak, Middleton ha iniziato a girare sempre più velocemente per poi superare Postiglione all’esterno e passare al comando a 25 minuti dalla fine.

Schlegelmilch e Postiglione, che insieme a Middleton aveva iniziato a staccarsi dal gruppo di inseguimento, si sono immediatamente affrettati ad effettuare il pit, mentre il #32 è rimasto in pista.

Middleton e Afanasiev sono stati gli ultimi ad effetture loro soste obbligatorie, con il russo entrato ai box a due secondi alla fine dello stint.

Il pilota di Folco del Target Racing era stato nel gruppo di testa all'inizio, sfidando Postiglione per il comando fino a quando non andato dritto all'uscita di Shievlak, scendendo al 13° posto.

Il suo co-pilota Davide Venditti ha infine messo fine alla povera giornata della squadra facendo uscire la safety car dopo essere andato nelle barriere alla Hugenholtz.

Solo due giri sono stati completati dopo la ripartenza perché la safety car è tornata nuovamente in pista a causa dell’uscita di pista di Galbiati alla chicane "S" Bocht.

Quando mancavano solo due minuti alla fine Kroes si è difeso da un attacco Jack Bartholomew ed ha così conquistato un doppio successo, mentre la #66 Micanek Motorsport Huracan di Jakub Knoll e Josef Zaruba ha conquistato un podio a sorpresa.

La #8 si è classificata quarta davanti al vincitore Pro-Am Abkhazava, mentre Robert Zwinger (GT3 Polonia) e Nico Gomar (AGS Events) hanno condiviso le vittorie di classe Am, ognuna delle quali è stata certa solo negli ultimi giri.

Zwinger ha tenuto duro per vincere la prima gara di sabato con soli 1.102 secondi di vantaggio sui piloti locali Mathijs Bakker e Paul Harkema nella prima gara, mentre Gomar ha preceduto Bakker nella seconda gara per pochi centesimo dopo che al dominatore di Gara 2, Antonios Wossos, è stata inflitta una penalità per eccesso di velocità nella pitlane.

In Lamborghini Cup successo per Benoit/Francois Semoulin e Joseph Collado.

Start action

Start action

Photo by: Lamborghini Super Trofeo

Prossimo Articolo
Il Lamborghini Super Trofeo Europa debutta a Zandvoort

Articolo precedente

Il Lamborghini Super Trofeo Europa debutta a Zandvoort

Prossimo Articolo

Sanna: "Lamborghini resta in GT3, Hypercar per ora poco chiare"

Sanna: "Lamborghini resta in GT3, Hypercar per ora poco chiare"
Carica commenti