Formula 1
01 ago
-
04 ago
Evento concluso
G
GP del Belgio
29 ago
-
01 set
MotoGP
09 ago
-
11 ago
Evento concluso
WRC
01 ago
-
04 ago
Evento concluso
22 ago
-
25 ago
Evento concluso
WSBK
12 lug
-
14 lug
Evento concluso
G
Algarve
06 set
-
08 set
Prossimo evento tra
11 giorni
Formula E
12 lug
-
13 lug
Evento concluso
14 lug
-
14 lug
Evento concluso
WEC
G
Silverstone
30 ago
-
01 set
Prossimo evento tra
4 giorni
04 ott
-
06 ott
Prossimo evento tra
39 giorni

Lamborghini, USA-Asia: Agostini e Hindman fanno il bis ad Imola

condivisioni
commenti
Lamborghini, USA-Asia: Agostini e Hindman fanno il bis ad Imola
Di:
17 nov 2017, 13:51

Doppietta per i portacolori della Prestige Performance hanno chiuso la doppietta, così come Cozzolino e Yazid nella serie asiatica. Il titolo di Piscopo nella PRO-AM USA (in coppia con Proto) completa la festa italiana.

Riccardo Agostini e Trent Hindman sono stati i mattatori del round conclusivo del Lamborghini Super Trofeo USA, che si è disputato ad Imola nell'ambito della Finale Mondiale. Dopo essersi imposti nella gara mattutina, centrando così anche il titolo, i due portacolori della Prestige Performance hanno infatti concesso il bis anche in quella pomeridiana.

Alla partenza è stato però Jeroen Mul del Change Racing a portarsi al comando con un ottimo scatto. La leadership del pilota olandese però è durata solamente nove passaggi, tra le altre cose sempre con Hindman alle sua calcagna. Al decimo giro poi Hindman è stato bravissimo ad approfittare di un doppiaggio in uscita dalla Tosa, infilandosi all'interno alla Piratella e portandosi al comando.

A complicargli la vita ci ha provato il thailandese Supachai Weeraborwornpong (bisogna ricordare che i piloti della serie asiatica dividevano la pista quelli statunitensi in questa gara), che è finito in sabbia al Tamburello a 18 minuti dal termine, quindi subito dopo la chiusura della finestra per il pit stop, obbligando la direzione gara a mandare in pista la safety car.

Alla ripartenza però un altro pilota della serie asiatica ha creato scompiglio: l'australiano Ben Gersekowski era alle spalle di Agostini, che nel frattempo era subentrato ad Hindman, e si è difeso dai piloti che lo seguivano come se fosse in battaglia con loro e non come se fosse un doppiato quale in realtà era.

Questo ha permesso prima ad Agostini di prendere il largo su Mul, involandosi verso la doppietta, poi a quest'ultimo di allungare sul tandem composto da Brandon Gdovic e Michele Beretta (in coppia con l'ex pilota di Champ Car Katherine Legge): l'italiano ci ha provato fino alla fine, ma al penultimo giro è finito larghissimo alla seconda della Rivazza, spianando la strada allo statunitense.

A completare la top 5 c'è la coppia della US RaceTronics composta da Edoardo Piscopo e Taylor Proto, che con il successo in classe PRO-AM dovrebbero essersi portati a casa anche il titolo di classe ai danni di Austin Versteeg, che invece si era imposto nella gara mattutina.

Dietro di loro, il giapponese Yuki Harata, che con il settimo posto si è imposto nuovamente nella AM. Alle sue spalle ci sono i vincitori della serie asiatica, ovvero Kei Cozzolino ed Afiq Yazid del Clazzio Racing, che hanno concesso il bis al successo ottenuto questa mattina, piegando nuovamente la coppia composta da Milos Pavlovic ed Andrew Haryanto.

Il pilota serbo della X-One Racing aveva provato a prendere il largo nel primo stint, ma poi dopo il cambio pilota Haryanto non è riuscito a tenere il ritmo del campione Cozzolino, che ha avuto vita facile per allungare. A completare il podio c'è poi la coppia composta da Rik Breukers e Nigel Farmer.

Peccato per Alberto Di Folco, che nel primo stint aveva battagliato per le posizioni da podio, prima di trovare Maxx Ebenal che procedeva lentamente all'uscita dalla Rivazza e danneggiando la sua vettura per evitarlo. Alla fine l'italiano della FFF Racing ha chiuso attardato in coppia con la lady Carrie Schreiner, salendo sul podio almeno per quanto riguarda la classe PRO-AM, vinta da Pavlovic-Haryanto.

Classifica Gara 2 USA

PosPilotaTeamTempo
1 Riccardo Agostini/Trent Hindman Prestige Performance 27 giri
2 Jeroen Mul Change Racing +7"101
3 Brandon Gdovic DAC Motorsport +11"701
4 Michele Beretta/Katherine Legge Prestige Performance +12”759
5 Edoardo Piscopo/Taylor US RaceTronics +17"503
6 Austin Versteeg Change Racing +18"695
7 Yuki Harata Dream Racing Motorsport +19"783
8 Emmanuel Anassis DAC Motorsport +28"692
9 Ryan Hardwick Dream Racing Motorsport +34"248
10 Cameron Cassels Prestige Performance +59"593
11 Sheena Monk Prestige Performance +1 giro
12 Ross Chouest Antonelli Motorsport +4 giri
13 JC Perez Antonelli Motorsport +5 giri
RIT Brian Thienes US RaceTronics +27 giri

Classifica Gara 2 Asia

PosPilotaTeamTempo
1 Kei Cozzolino/Afiq Yazid Clazzio Racing 27 giri
2 Andrew Haryanto/Milos Pavlovic X-One Racing Team +20"208
3 Nigel Farmer/Rik Breukers GDL Racing Team +27"933
4 Jack Bartholomew/Richard Goddard FFF Racing Team +1 giro
5 Ben Gersekowky/Rory Collingbourne Leipert Motorsport +1 giro
6 Toby Sowery/Artur Janosz Lazarus +1 giro
7 Carrie Schreiner/Alberto Di Folco FFF Racing Team +1 giro
8 Andres Josephsohn GDL Racing Team +1 giro
9 Samson Chan/George Chou Top Speed Racing Team +1 giro
10 Gabriele Murroni Petri Corse +1 giro
11 Mikko Eskelin/Maxx Ebenal Leipert Motorsport +2 giri
12 Supachai Weeraborwornpong Top Speed Racing Team +3 giri
NP Dennis Lind/Andrea Amici Top Speed Racing Team  
Prossimo Articolo
Video, parla Agostini campione USA: "Ho sfruttato l'opportunità di giocare in casa!"

Articolo precedente

Video, parla Agostini campione USA: "Ho sfruttato l'opportunità di giocare in casa!"

Prossimo Articolo

Video: Kei Cozzolino vuole il titolo Mondiale dopo quello asiatico

Video: Kei Cozzolino vuole il titolo Mondiale dopo quello asiatico
Carica commenti