Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Gara
Lamborghini Super Trofeo Europa: Nürburgring

Lamborghini | Nürburgring: tris per Michelotto-Stadsbader in Gara 1

L'equipaggio del team VSR si impone dalla pole in Gara 1 e balza in testa alla classe PRO del monomarca di Sant'Agata Bolognese.

#6 VSR, Lamborghini Huracan ST EVO2: Gilles Stadsbader, Mattia Michelotto

Terza vittoria su tre appuntamenti per Mattia Michelotto e Gilles Stadsbader. L'equipaggio del team VSR ha dominato la prima delle due gare del Nürburgring, dopo che Michelotto ha centrato in qualifica la sua seconda pole della stagione, balzando anche al comando della classe Pro. Sul circuito tedesco quinto posto assoluto e primo della Pro-Am per Frederik Schandorff (autore anche del giro più veloce) e Alex Au, che dopo essersi imposti anche nel round d'apertura del Paul Ricard e avere messo a segno due secondi piazzamenti, sono saliti per la quarta volta sul podio consolidando la propria leadership nella loro classe.

In Germania è arrivata anche la prima vittoria di un pilota egiziano nel Lamborghini Super Trofeo Europa, che ha visto Ibrahim Badawy, 17 anni e alla sua stagione d'esordio nel monomarca riservato alle vetture della Casa di Sant'Agata Bolognese, andare a segno nella classe Am con i colori del Lamborghini Roma by DL Racing. Secondo successo invece nella Lamborghini Cup dell'equipaggio del team Bonaldi Motorsport formato da Paolo Biglieri e Petar Matić.

Dopo essere stato in qualifica uno dei due piloti, assieme a Schandorff, ad avere infranto il tetto dei due minuti, stabilendo il migliore responso di 1'59"629 nel primo turno cronometrato, al via di Gara 1 Michelotto sfila al comando seguito proprio dal danese. Alle loro spalle si porta Amaury Bonduel, a sua volta tallonato nell'ordine da Loris Cabirou e Edoardo Liberati. Nella Am, dopo avere ottenuto il miglior tempo di classe nelle due sessioni di qualifica, Gabriel Rindone perde due posizioni; al comando si porta invece Jean-François Brunot, praticamente tallonato da Claude-Yves Gosselin. Biglieri mantiene invece la leadership nella Lamborghini Cup, con un leggero margine di vantaggio su Jürgen Krebs e Charlie Martin.

All'inizio del sesto giro Liberati, che nel frattempo aveva superato Cabirou, passa anche Bonduel alla staccata in fondo al rettilineo e si porta terzo. Brendon Leitch intanto si avvicina ai primi cinque e a sua volta ha la meglio sullo stesso Cabirou. Brunot intanto perde terreno, lasciando il comando della Am a Gosselin, mentre nella stessa classe Badawy scavalca Rindone per guadagnare la seconda posizione.

Iniziano le soste e dopo i cambi Stadsbader rientra in pista ancora davanti a tutti. Au, che a sua volta ha rilevato al volante Schandorff, mantiene la seconda posizione. Martin Ryba, il quale ha preso il posto di Liberati, scivola invece progressivamente dietro, mentre Leitch agguanta il terzo posto.

Rindone torna davanti a tutti nella classe Am, ma successivamente scivola quarto e in testa si porta Badawy, seguito dalla vettura di Grzegorz Moczulski e Adrian Lewandowski. Matić, salito in macchina al posto di Biglieri, rimane leader nella Lamborghini Cup davanti a Jürgen Krebs e alla Huracán Super Trofeo EVO2 divisa da Donovan e Luciano Privitelio. Poco più indietro Ryba ha un contatto con Nigel Schoonderwoerd e Bronislav Formanek, il quale viene penalizzato di dieci secondi. Le ultime emozioni le regala invece Marzio Moretti, che dopo essere subentrato al suo compagno di squadra Sebastian Balthasar, recupera fino alla sesta posizione portandosi alle spalle di Au, il quale rimane in testa nella Pro-Am.

Al traguardo Stadsbader transita primo con un vantaggio di 5"996 nei confronti di Leitch, che a pochi minuti dal termine commette un piccolo errore che gli impedisce di avvicinarsi al belga e perde per tre punti e mezzo la vetta della classifica Pro. Sul podio anche Bonduel, alla fine terzo con la BDR Competition. Quarto posto assoluto per l'equipaggio della Target Racing formato da Oliver Söderström e Largim Ali.

Mattia Michelotto (VSR): "Diciamo che ci è mancato solo il giro più veloce in gara per prendere tutto. A parte un po' di sottosterzo iniziale, che poi si è trasformato in sovrasterzo, tutto è andato abbastanza bene. Anche Gilles ha fatto un bel lavoro, considerando che per lui era la prima volta qui al Nürburgring. Adesso siamo anche primi in campionato e domani c'è un'altra gara da disputare".

Gilles Stadsbader (VSR): "Quello di oggi per noi è un successo importante, che ci ha permesso di prendere il comando della classifica. E adesso punteremo a raccogliere quanto più possibile dalla seconda gara di domani, che ci vedrà avviarci quindicesimi. Personalmente oggi ho spinto il più possibile, anche perché Leitch era molto vicino, e negli ultimi giri ho dovuto amministrare le gomme".

Domenica Gara 2, sempre della durata di 50 minuti, prenderà il via alle 10.15 è verrà trasmessa in live streaming sul canale YouTube e sulla pagina Facebook di Lamborghini Squadra Corse ed in diretta Tv su Sky Sport Action.

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Lamborghini | Il Super Trofeo Europa ritorna al Nürburgring
Prossimo Articolo Lamborghini | Nürburgring, Gara 2: riscatto Leicht, nuovo leader

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia