Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
2 giorni
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
1 giorno
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
9 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
65 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
12 dic
-
14 dic
Lamborghini World Final 2019
Topic

Lamborghini World Final 2019

Lamborghini, Europe, Gara 1: dominio di Cecotto e Schandorff

condivisioni
commenti
Lamborghini, Europe, Gara 1: dominio di Cecotto e Schandorff
Di:
25 ott 2019, 11:41

Vittoria senza patemi del duo Target, mentre Middleton-Bartholomew sono secondi sotto investigazione, così come Galbiati e Afanasyev, a contatto nella lotta per il podio che premia Venditti-Di Folco.

Frederik Schandorff e Jonathan Cecotto si portano a casa Gara 1 del Lamboghini Super Trofeo Europe a Jerez con una prestazione da applausi che ha visto dominare in lungo e in largo l'equipaggio di Target Racing.

Al volante della loro Huracan #31, lo svizzero e il venezuelano hanno avuto un ritmo insostenibile per tutti i rivali, per lo più intenti a lottare per il titolo. In questo senso, i giri finali hanno regalato colpi di scena a non finire e la classifica ha subìto cambiamenti importantissimi.

Al via Vito Postiglione era stato bravissimo a portarsi dietro al poleman Schandorff con un bello spunto, mettendosi immediatamente alle spalle Alberto Di Folco e Danny Kroes, con questi due venuti a contatto al giro 2 dato che l'olandese doveva per forza passare l'avversario della Target Racing per tenersi in scia a Postiglione nella bagarre per il titolo di Classe PRO.

Mentre Schandorff ha provato a prendere margine, Postiglione non ha mollato e ha approfittato delle scintille tra Di Folco e Kroes per staccarli. A metà gara, però, il quartetto si è riunito anche per via del traffico dovuto ai doppiaggi e tutti sono rientrati ai box nello stesso istante. Cecotto è tornato fuori al comando, imponendo il suo ritmo indiavolato, mentre Venditti (salito in macchina al posto di Di Folco) ha superato Kikko Galbiati (per Postiglione), con Sergei Afanasyev che ha sostituito Kroes e Stuart Middleton a risalire in Top5 dopo il bello stint del suo collega Jack Bartholomew.

Cecotto è scappato via, Venditti ha dovuto difendersi da un Galbiati aggressivo, Afanasyev e Middleton si sono uniti alla bagarre, poi a 4' dalla fine un bruttissimo incidente occorso a Robert Zwinger (GT3 Poland) ha causato l'ingresso della Safety Car, dato che lo slovacco (fortunatamente illeso) è piombato violentemente contro le barriere dopo l'esplosione di una gomma posteriore.

Alla ripartenza, Cecotto ha rifilato la bellezza di 6" in 2 giri ai rivali, ma il braccio di ferro per la piazza d'onore ha avuto un esito inaspettato. Galbiati ha tentato di attaccare Venditti sul rettilineo, Afanasyev ne ha approfittato per superare il pilota della Imperiale Racing, che ritrovatosi appaiato al russo della Bonaldi Motorsport è venuto a contatto con lui; Venditti ne ha approfittato per salire secondo tirandosi dietro Middleton, mentre il russo è finito nella ghiaia in curva 4-5 scivolando addirittura sesto.

Cecotto ha vinto comodamente davanti Venditti e Middleton. l'inglese della Bonaldi Motorsport avrebbe potuto festeggiare la piazza d'onore per via di una penalità di 2"566 data al rivale della Target Racing a causa di una infrazione commessa nel pit-stop, ma è stato punito anch'esso per un sorpasso effettuato in regime di SC.

Amarezza per Galbiati-Postiglione, giù dal podio assoluto e PRO, e dietro a Bartholomew-Middleton, i quali riaprono il discorso titolo. Per l'equipaggio di Imperiale Racing c'è comunque il mezzo sorriso di essere giunti davanti ad Afanasyev-Kroes, che si ritrovano come detto sesti e alle spalle di Karol Basz-Andrzej Lewandowki (Imperiale Racing), primi in PRO AM.

Settimi Axcil Jeffries-Vincent Schwartz (Konrad Motorsport), seguiti dai secondi della PRO AM, ovvero Shota Abkhazawa-Harald Schlegelmilch (ArtLine Team Georgia), con Nicolas Gomar-Gillet Vannelet (AGS Events) a piazzarsi noni assoluti, portandosi a casa il successo in Classe AM.

La Top10 assoluta è completata da Gerard Van Der Horst-Loris Spinelli (Van Der Horst Motorsport), terzi in PRO AM.

Il podio della AM vede secondo Raffaele Giannone (Automobile Tricolore) e terzi Mikko Eskelinen-Jake Rattenbury (Leipert Motorsport), in difficoltà dopo un buon avvio.

La Lamborghini Cup se l'aggiudica José Collado (AGS Events) battendo Benoit e François Semoulin (Semspeed), e Supachai Weeraborwornpong (Mtech).

LAMBORGHINI SUPER TROFEO EUROPE - Jerez: Gara 1

Prossimo Articolo
Fotogallery Lamborghini: Jerez accoglie le World Final

Articolo precedente

Fotogallery Lamborghini: Jerez accoglie le World Final

Prossimo Articolo

Lamborghini, Asia-USA, Gara 2: Chen e Lewis sono Campioni PRO

Lamborghini, Asia-USA, Gara 2: Chen e Lewis sono Campioni PRO
Carica commenti