Harald Schelgelmilch centra la prima vittoria assoluta al Nurburgring

Due pole e la prima vittoria assoluta per Harald Schlegelmilch: il pilota lettone dell’Artline Team Georgia, sul circuito del Nürburgring, sede del quinto dei sei doppi appuntamenti del Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa.

Due pole e la prima vittoria assoluta per Harald Schlegelmilch: il pilota lettone dell’Artline Team Georgia, sul circuito del Nürburgring, sede del quinto dei sei doppi appuntamenti del Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa, è stato il protagonista numero uno di tutta la prima parte del weekend.

Un successo, il secondo di quest’anno nella propria classe dopo quello ottenuto a Spa, che rilancia Schlegelmilch nella classifica della PRO, in cui Vito Postiglione (Imperiale Racing) ha chiuso terzo alle spalle di un impeccabile Loris Spinelli (Antonelli Motorsport), venendo poi penalizzato di 30” per avere oltrepassato la linea bianca della corsia dei box nel corso dei pit-stop e dunque retrocesso settimo; analoga sorte subita dal danese Dennis Lind (Raton Racing), quarto al traguardo ma in seguito classificato decimo.

Schlegelmilch, che nella prima sessione di qualifica aveva stabilito il nuovo record della pista di 1’57”974, non ha commesso errori al via ed è rimasto al comando fino al momento dei pit-stop, rientrando in pista sempre davanti a Spinelli che, dopo avere tentato di passarlo in un paio di occasioni, ha dovuto poi desistere dal compiere ulteriori attacchi. Appena dietro si è invece accesa la lotta tra Lind e Postiglione, con l’italiano che è riuscito ad avere la meglio. Chi ha pagato invece le conseguenze di una partenza difficile è stato Martin Kodric. Il croato del team Bonaldi Motorsport è stato costretto alla prima curva ad andare largo, precipitando subito dodicesimo e poi chiudendo sesto nonostante una penalizzazione di 10” per non avere rispettato le bandiere gialle, inflitta anche al suo compagno di squadra Rolf Ineichen che lo ha preceduto. Sul gradino più basso del podio della PRO sono saliti invece Florian Spengler e Christopher Zöchling (Konrad Motorsport).

Debutto e vittoria nella PRO-AM per l’israeliano Bar Baruch, pilota dello Young Drivers Program di Lamborghini Squadra Corse, che si è alternato al volante della Huracán Super Trofeo del team Vincenzo Sospiri Racing con il rientrante Kei Francesco Cozzolino, centrando inoltre la terza piazza assoluta. Secondo posto di classe per l’olandese Rik Breukers (GDL Racing), con Arne Hoffmeister a completare il podio con la vettura della Dörr Motorsport. Soltanto quinti Patrick Kujala e Adrian Amstutz, costretti a partire dal fondo dello schieramento; un risultato che consente in ogni caso al binomio della Bonaldi Motorsport di mantenersi ancora davanti allo stesso Breukers in campionato nella categoria PRO-AM.

Prima vittoria anche per Amir Krenzia, che si è imposto nella classe AM con i colori del Vincenzo Sospiri Racing, mentre nella Lamborghini Cup gli olandesi William Van Deyzen e Gerard Van der Horst hanno assicurato nell’ordine un “uno-due” al team Van der Horst Motorsport.

La voce dei piloti

Harald Schlegelmilch #87 - Artline Team Georgia (primo assoluto e della classe PRO): “Questa è la mia prima vittoria assoluta. Sono molto felice per tutto il team, che ha fatto un lavoro straordinario. Non è stato facile, perché per tutta la gara sono stato messo sotto pressione da Spinelli, che ha più volte provato a passarmi. Ma la mia vettura oggi era veramente perfetta e ne sono la prova anche le due pole conquistate in qualifica”.

Bar Baruch #66 - Vincenzo Sospiri Racing (primo della classe PRO-AM): “Sono subito entrato in sintonia con il mio compagno Cozzolino, che ha fatto un ottimo lavoro mettendomi nelle condizioni di centrare questa vittoria. Da parte mia ci ho messo tutto l’impegno possibile, nonostante non conoscessi questa pista. Sono davvero contento di questo risultato”.

Amir Krenzia #67 - Vincenzo Sospiri Racing (primo della classe AM): “Questo è il mio primo successo, che ha fatto seguito all’ottimo risultato delle qualifiche. Salire sul gradino più alto del podio su questa pista, è veramente fantastico”.

William Van Deyzen #97 - Van der Horst Motorsport (primo della classe Lamborghini Cup): “È stata una gara molto dura, ma mi sono davvero divertito. Questa vittoria è anche molto importante per il campionato, visto che Tim Richards in questa occasione ha concluso più indietro”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Lamborghini Super Trofeo
Evento Nurburgring
Sub-evento Gara 1
Circuito Nürburgring
Articolo di tipo Gara