Formula 1
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
88 giorni
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
33 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
12 dic
-
14 dic
Gara in
07 Ore
:
46 Minuti
:
08 Secondi

Finale Mondiale, PRO/PRO-AM: Agostini e Hindman campioni 2017!

condivisioni
commenti
Finale Mondiale, PRO/PRO-AM: Agostini e Hindman campioni 2017!
Di:
19 nov 2017, 14:30

Nemoto e Abbate vincono Gara 2 delle Finali Mondiali Lamborghini a Imola, ma il titolo sfuma per appena 2 punti. In PRO-AM gli iridati sono Edoardo Piscopo e Taylor Proto.

Yuki Nemoto e Raphael Abbate hanno centrato la vittoria nella seconda manche di gara delle Finali Mondiali Lamborghini 2017 sul tracciato Enzo e Dino Ferrari di Imola, ma questo successo non è stato sufficiente per poter diventare campioni: a centrare il titolo mondiale della categoria PRO sono stati Riccardo Agostini e Trent Hindman, oggi autori di una corsa molto più accorta rispetto a quella di ieri.

Agostini e Hindman, piloti del team Prestige, hanno gestito molto bene il grande bottino di punti ottenuto ieri accontentandosi della quinta posizione finale. Entrambi sono stati abili a gestire le varie fasi di gara, controllando la corsa nel momento opportuno e difendendosi quando richiesto.

Alla fine della gara Riccardo e Trent hanno vinto il titolo con 2 punti di vantaggio nei confronti di Yuki Nemoto e Raphael Abbate, bravi a impostare una gara tutta d'attacco e a renderla realtà in entrambi gli stint in cui hanno guidato questo pomeriggio.

Splendido il sorpasso con cui Nemoto ha passato Axcil Jefferies al Tamburello al Giro 18, ovvero pochi chilometri dopo aver effettuato il pit stop obbligatorio e il conseguente cambio pilota. Una volta volato in testa, Nemoto ha preso il largo sui diretti rivali, con Jefferies che si è dovuto accontentare della piazza d'onore arrivando a oltre 7" di distacco sotto la bandiera a scacchi.

Patrick Kujala e Richard Antinucci hanno invece completato il podio. I piloti del team Bonaldi Motorsport hanno concluso con lo stesso bottino di punti di Nemoto e Abbate grazie a un doppio terzo posto nelle due manche delle Finali, ma non sono riusciti né a contrastare i vincitori del titolo, né i rivali che hanno vinto Gara 2.

Strepitosa gara per Hafiz Yazid e Kei Cozzolino, i quali si sono resi protagonisti di una rimonta che lo ha portati dal nono sino al quinto posto. A dare maggiormente spettacolo è stato l'italo-giapponese, scatenato nella seconda frazione di gara. Bello anche il sorpasso fatto ai danni di Agostini al 24esimo giro, così come il duello (perso) con Antinucci nelle ultime battute di gara.

Gara letteralmente da dimenticare per Mikael Grenier e Loris Spinelli. Il canadese ha preso parte alla prima frazione di gara, rendendosi però protagonista di due manovre al limite del regolamento con cui ha buttato all'aria la possibilità di diventare campione. Al giro 9 ha spedito fuori gara Jonathan Cecotto alla Gilles Villeneuve per cercare di difendersi da un attacco del venezuelano, poi, il giro successivo, ha spedito a muro anche Nicolas Costa alla seconda curva della Rivazza mentre lottavano per la seconda posizione.

La Direzione Gara ha inflitto 20" di penalità alla vettura del team Antonelli Motorsport. Ma non è tutto, perché lo stesso Loris Spinelli è stato autore di una manovra che ha costretto Lind a finire a muro sulla salita che porta alla Piratella. In questo caso la Direzione Gara non ha preso provvedimenti, anche se Lind è stato costretto al ritiro.

Per quanto riguarda la categoria PRO-AM, la vittoria è stata ottenuta da Lucas Mauron e Nicolas Gomar, ma ad aver vinto il titolo sono stati Edoardo Piscopo e Taylor Proto, bravi a chiudere terzi di categoria e a battere per 2 punti l'equipaggio formato da Niels Lagrande e Pieter Vanneste nonostante un contatto alla Piratella nelle prime fasi di gara che avevano fatto temere il peggio per quanto riguarda la lotta al titolo.

PosPilotaTeamTempo
1 Raphael Abbate/Yuki Nemoto VS Racing 28 giri
2 Rik Breukers/Axcil Jefferies GDL Racing +7"474
3 Patrick Kujala/Richard Antinucci Bonaldi Motorsport +14"259
4 Afiq Yazid/Kei Cozzolino Clazzio Racing +15"155
5 Trent Hindman/Riccardo Agostini Prestige Performance +18"246
6 Austin Versteeg/Jeroen Mul Change Racing +19"669
7 Mickael Grenier/Loris Spinelli Antonelli Motorsport +26"763
8 Jack Bartholomew/Richard Goddard FFF Racing +29"223
9 Jan Kisiel/Morgan Haber Leiper Motorsport +33"168
10 Toby Sowery/Artur Janosz Lazarus +33"392
11 Nicolas Gomar/Lucas Mauron AGS Events +34"111
12 Pieter Vanneste/Niels Lagrange Leipert Motorsport +39"968
13 Taylor Proto/Edoardo Piscopo US RaceTronics +41"663
14 Shota Abkhazava/Kelvin Snoeks ArtLine Team Georgia +43"063
15 Paul Scheuschner/Hendrick Still Konrad Motorsport +1'11"023
16 Gianluca Giraudi/Kikko Galbiati Antonelli Motorsport +1'39"753
17 Maxx Ebenal/Mikko Eskelinen Leipert Motorsport +1 giro
18 Katherine Legge/Michele Beretta Prestige Performance +1 giro
19 Andrea Amici/Dennis Lind Emperor Racing +10 giri
20 Rory Collingbourne/Ben Gersekowski Leipert Motorsport +15 giri
21 Emmanuel Anassis/Brandon Gdovic DAC Motorsports +15 giri
22 Nicolas Costa/Edoardo Liberati VS Racing +19 giri
23 Jonathan Cecotto/Vito Postiglione Imperiale Racing +20 giri
Prossimo Articolo
Video, Sanna: "Ora a Lamborghini manca vincere una classica GT"

Articolo precedente

Video, Sanna: "Ora a Lamborghini manca vincere una classica GT"

Prossimo Articolo

Finale Mondiale PRO-AM: Piscopo e Proto comandano la classifica iridata

Finale Mondiale PRO-AM: Piscopo e Proto comandano la classifica iridata
Carica commenti