Formula 1 MotoGP
04 apr
Evento concluso
G
GP d'Argentina
08 apr
Rinviato
WRC
26 feb
Evento concluso
22 feb
Prossimo evento tra
10 giorni
WSBK
G
Estoril
07 mag
Rinviato
G
Aragon
21 mag
Prossimo evento tra
39 giorni
Formula E
G
Roma ePrix II
11 apr
WEC
G
Sebring
17 mar
Cancellato
29 apr
Prossimo evento tra
17 giorni

Antonelli/Roda e Breukers/Jefferies aprono il Super Trofeo Middle East

Sono stati questi due equipaggi ad imporsi nelle prime due gare disputate sul tracciato di Yas Marina ad Abu Dhabi. Quello della Antonelli Motorsport ha vinto la notturna di venerdì, quello della GDL Racing si è imposto ieri.

Antonelli/Roda e Breukers/Jefferies aprono il Super Trofeo Middle East
#72 Antonelli Motorsports: Marco Antonelli, Davide Roda
#72 Antonelli Motorsports: Marco Antonelli, Davide Roda
#72 Antonelli Motorsports: Marco Antonelli, Davide Roda
#7 GDL Racing: Rik Breukers, Axcil Jefferies
#7 GDL Racing: Rik Breukers, Axcil Jefferies
#72 Antonelli Motorsports: Marco Antonelli, Davide Roda
#7 GDL Racing: Rik Breukers, Axcil Jefferies
#5 FFF Racing Team, Parth Ghorpade, Jack Bartholomew
#88 Petri Corse: Gabriele Murroni
#5 FFF Racing Team: Parth Ghorpade, Jack Bartholomew
#27 GDL Racing Costantino Bertuzzi, Nigel Farmer
#26 Konrad Motorsports: Paul Scheuschner, Hendrik Still
Cerimonia del podio

Il fine settimana di Abu Dhabi ha aperto il Lamborghini Super Trofeo Middle East. La prima gara della storia di questa nuova versione del monomarca della Casa di Sant'Agata Bolognese si è disputata in notturna ed ha visto il successo della coppia formata da Davide Roda e Marco Antonelli (Antonelli Motorsport). Nella seconda invece a trionfare è stato il tandem composto da Rik Breukers ed Axcil Jefferies (GDL Racing). Ma andiamo a vedere più nel dettaglio cosa è successo a Yas Marina:

GARA 1

Una gara dall’esito tutt’altro che scontato, quella disputatasi in notturna sul circuito di Yas Marina ad Abu Dhabi che ha ufficialmente inaugurato il nuovo Lamborghini Super Trofeo Middle East. A trionfare è stata infatti la coppia tutta italiana formata da Davide Roda e Marco Antonelli, che hanno concluso primi assoluti e primi anche della classe AM.

Fuori dai giochi, già alla prima curva, uno degli equipaggi più quotati del campionato che partiva dalla pole position: la Huracan Super Trofeo n.7 della GDL Racing, guidata dal diciottenne pilota Young Driver Lamborghini Rik Breukers e dal giovane Axcil Jefferies (proveniente dalla GP2), è stata infatti vittima di un contatto con la vettura n.55 del team GT3 Poland di Myszkowski-Lewandowski, che ha messo fine alle ambizioni di vittoria del veloce equipaggio.

Dopo l’ingresso della safety car, ad avvantaggiarsi della situazione sono state la Huracan n.27 di Costantino Bertuzzi (GDL Racing) e le due vetture del team FFF Racing by ACM, queste ultime con due equipaggi PRO al debutto assoluto nella serie: Jack Bartholomew e Parth Ghorpade sulla n.5, Richard Goddard e la giovane tedesca Carrie Schreiner sulla vettura gemella n.15.

Il terzetto ha condotto fino all’apertura della finestra per il cambio pilota, ma nella seconda parte di gara le carte in tavola si sono rimescolate. Marco Antonelli, che ha rilevato alla guida Davide Roda sulla Huracan n. 72 del team Antonelli Motorsport, grazie a un ottimo passo gara e a sorpassi ai danni dei primi si è portato in testa alla gara. Successivamente, l’uscita di pista della vettura n. 70 (Steven Liquorish, GDL Racing) ha comportato prima l’ingresso della safety car, poi l’interruzione anticipata della corsa con bandiera rossa, congelando di fatto la classifica a meno di 10 minuti dal termine ufficiale.

L’equipaggio italiano Antonelli-Roda ha quindi conquistato la vittoria assoluta e il primato in categoria AM, davanti alla Huracan n.5 della FFF Racing di Bartholomew-Ghorpade (primi dei PRO) e alla n. 15, sempre della stessa squadra, di Schreiner-Goddard, autori peraltro del giro più veloce in gara.

In classe PRO-AM ha trionfato la coppia formata da Bertuzzi e Farmer, con la Huracan n.27 della GDL Racing, quarti assoluti e autori di una ottima gara. Secondo posto in classe PRO-AM per la vettura della Konrad Motorsport con i debuttanti nella serie Paul Scheuschner e Hendrik Still, mentre al terzo posto di categoria si pone la vettura del team GT3 Poland con i piloti del Super Trofeo Europa Moczulski e Mikrut.

Nella categoria AM, alle spalle dei vincitori Antonelli-Roda sono giunti rispettivamente al secondo e terzo posto Vincent Wong, con la Huracan di Top Speed Racing, e Andrew Haryanto di GDL Racing.

Debutto con vittoria nella classe Lamborghini Cup, infine, per l’italiano Gabriele Murroni al volante della Huracan di Petri Corse, alla sua prima esperienza nel Motorsport.

GARA 2

I giovani Rik Breukers e Axcil Jefferies hanno raccolto i frutti di un weekend che li ha visti brillare in tutte le sessioni, eccezion fatta per Gara 1 dove sono finiti incolpevolmente fuori dai giochi per un contatto alla prima curva. Gara 2, svoltasi sabato 11 febbraio sul tracciato di Yas Marina ad Abu Dhabi, ha visto dunque trionfare l’equipaggio della Huracan Super Trofeo #7 schierata da GDL Racing, grazie a un velocissimo passo gara e a una condotta priva di sbavature da parte di entrambi i piloti PRO.

Partito dalla pole position grazie al miglior tempo fatto segnare in qualifica, il diciottenne Rik Breukers, membro del Lamborghini Young Drivers Program, ha dovuto cedere subito la prima posizione a Marco Antonelli, autore di un calibrato soprasso alla prima curva e già vincitore di Gara 1 del venerdì. Ma dopo sei giri a un ritmo da qualifica per entrambi i piloti, Breukers ha trovato un varco per riprendersi la testa della gara.

All’apertura della pit lane per il cambio pilota, la Huracan #7 del team GDL Racing è rientrata immediatamente, con Axcil Jefferies che ha rilevato alla guida Rik Breukers, mentre Marco Antonelli ha sfruttato l’intera finestra temporale per cercare di lasciare la vettura a Davide Roda in una posizione ottimale.

Al termine dei cambi, il ventiduenne proveniente dalla GP2 Series Axcil Jefferies ha continuato a condurre la gara in testa, con un passo decisamente veloce e costante, e Davide Roda ha amministrato bene la seconda posizione fino al termine della gara, arginando la rimonta della Huracan #27 di Bertuzzi e Farmer (GDL Racing, PRO-AM) che dal terzo posto stava guadagnando decimi preziosi sulla vettura di Antonelli Motorsport.

La classe PRO ho visto quindi svettare la coppia della GDL Racing Breukers-Jefferies e alle loro spalle, in seconda e terza posizione di categoria (5° e 7° assoluti), i due equipaggi del FFF Racing Team by ACM: il primo formato dall’americano Richard Goddard e dalla diciannovenne tedesca Carrie Schreiner; il secondo, invece, è quello composto dall’inglese Jack Bartholomew (autore del giro veloce in gara) e dall’indiano Parth Ghorpade, tutti alla loro prima esperienza nel Super Trofeo.

In classe PRO-AM, a trionfare nuovamente dopo la vittoria in Gara 1 del venerdì è la coppia formata da Costantino Bertuzzi e Nigel Farmer, veloci e costanti nell’arco di tutto il weekend. Alle loro spalle si posizionano Paul Scheuschner e Hendrik Still della Konrad Motorsport, già secondi in Gara 1, e la coppia della GT3 Poland Mikrut e Moczulski.

La categoria AM è stata nuovamente a favore di Antonelli e Roda della Antonelli Motorsport, costantemente a podio, mentre al secondo posto si posizionano Andrew Haryanto (GDL Racing) e la coppia Lewandowski-Myszkowski (GT3 Poland).

In Lamborghini Cup, a vincere per la seconda volta è l’italiano della Petri Corse Gabriele Murroni, al suo debutto assoluto in pista.

 

condivisioni
commenti
Lamborghini annuncia il termine della partnership con Blancpain

Articolo precedente

Lamborghini annuncia il termine della partnership con Blancpain

Prossimo Articolo

Breukers e Jefferies si impongono nel Lamborghini Super Trofeo Middle East

Breukers e Jefferies si impongono nel Lamborghini Super Trofeo Middle East
Carica commenti