Vittorie a Le Mans e Turchia: Toyota festeggia il weekend perfetto

condivisioni
commenti
Vittorie a Le Mans e Turchia: Toyota festeggia il weekend perfetto
Di:

Akio Toyoda, presidente di Toyota Gazoo Racing, scrive ai team che hanno trionfato nello stesso giorno alla 24 Ore di Le Mans e al Rally di Turchia.

Per una Casa costruttrice, portare a casa due successi del calibro della 24 Ore di Le Mans e un rally di valenza mondiale come il Rally di Turchia con due vetture ufficiali è un obiettivo, ma spesso solo un sogno. Non capita tutti i giorni di fare un'accoppiata del genere nello stesso fine settimana di gara, eppure è capitato proprio ieri, quando Toyota ha potuto alzare la coppa del vincitore alla "Sarthe" e al quinto appuntamento del Mondiale Rally 2020.

Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima e Brendon Hartley hanno tagliato il traguardo della 24 Ore di Le Mans sulla TS050 Hybrid numero 8 un'ora e mezza più tardi rispetto all'arrivo al traguardo della Power Stage del Rally di Turchia di Elfyn Evans e Scott Martin con la Yaris WRC Plus.

Un momento esaltante per la Casa giapponese, che ha fatto gioire il presidente di Toyota Gazoo Racing Akio Toyoda. Questa volta, Toyoda non è riuscito a essere presente a nessuno dei due eventi a causa delle difficoltà e alle limitazioni di viaggio imposti a causa della pandemia da COVID-19. Questo, però, non gli ha impedito di pubblicare una lettera di ringraziamento ai piloti e ai team che sono riusciti a centrare un risultato così importante come quello colto ieri in Francia e in Turchia.

"Abbiamo potuto vincere la 24 Ore di Le Mans 2020, abbiamo potuto vincere il Rally di Turchia, quinto appuntamento del WRC nello steso fine settimana", ha scritto Toyoda.

"Per la TS050 Hybrid è stata l'ultima gara fatta a Le Mans. Sébastien, Kazuki e Brendon, grazie di cuore per averla guidata sino a portarla a vincere a Le Mans. Elfyn e Scott, grazie anche a voi per aver trionfato in un rally così duro come quello di Turchia e di aver pilotato più velocemente di tutti".

"E' davvero un peccato che io non sia potuto essere in nessuna delle due location delle gare quest'anno per lottare assieme a voi. Avevo promesso di andare a Le Mans per salire sul podio con loro, ma non sono riuscito a mantenere la promessa. Nel mio cuore, però, ero sia a Le Mans che in Turchia a festeggiare con loro".

Toyoda non ha avuto parole al miele solo per i vincitori, ma anche per chi ha avuto un fine settimana meno fortunato come i piloti della TS050 Hybrid numero 7 e Sébastien Ogier, ritiratosi dal Rally di Turchia nella penultima speciale a causa di un guasto al motore verificatosi sulla sua Yaris.

"Sono molto dispiaciuto per Mike, Kamui e José, i quali hanno guidato la TS050 Hybrid numero 7, i quali hanno avuto problemi alla vettura e non sono riusciti a vincere la gara, chiudendo secondi. Mi spiace davvero molto. Sono altrettanto dispiaciuto per Sébastien Ogier e Julien Ingrassia, che al Rally di Turchia sono stati costretti al ritiro a causa di un problema al motore mentre si trovavano in buona posizione".

"Continueremo a impegnarci per fare macchine sempre migliori e per aiutare i nostri piloti a raggiungere i loro obiettivi. Grazie per il supporto che abbiamo ricevuto".

Le Mans: la "Cenerentola" Cetilar Racing in Top10 LMP2 alla 24h

Articolo precedente

Le Mans: la "Cenerentola" Cetilar Racing in Top10 LMP2 alla 24h

Prossimo Articolo

Le Mans, Cairoli deluso: "La Safety Car ci ha tolto il podio"

Le Mans, Cairoli deluso: "La Safety Car ci ha tolto il podio"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Le Mans , WRC
Evento 24h di Le Mans
Autore Giacomo Rauli