Le Mans punta sull'innovazione

condivisioni
commenti
Le Mans punta sull'innovazione
Redazione
Di: Redazione
30 mag 2010, 12:59

Il 56. box in costruzione sarà destinato a chi farà correre soluzioni sprimentali

Quest'anno la 24 Ore di Le Mans ammetterà 56 vetture al via, anziché 55 come negli ultimi anni; fra le riserve è stato infatti ripescato il Team Race Performance con una Radical SR9-Judd per Bruneau-Rostan-Meichtry. L'aggiunta di una vettura si è resa possibile in quanto gli organizzatori della maratona francese stanno ultimando la costruzione di un ulteriore box, il 56esimo, appunto, che sarà pronto il 4 giugno, cioè giusto una settimana prima della gara. La cosa pù interessante, però, è che nelle prossime edizioni questo box, e dunque la 56. iscrizione, sarà riservato per una formazione con un progetto innovativo nel racing. L'Aco Le Mans non ha ancora definito i criteri di selezione in proposito, ma è comunque interessante notare la sua attenzione nei confronti dell'innovazione tecnologica, che, negli anni più recenti, ha portato nella categoria Sport-Prototipi all'affermazione della motorizzazione diesel e che dal prossimo anno, sempre in questa categoria, vedrà l'introduzione di quella ibrida, tramite l'accoppiamento di propulsori diesel o benzina con unità elettriche. Il recupero di energia potrà avvenire solo sulle ruote di trazione, evitando così che si arrivi a una sorta di vetture a trazione integrale come è stato fatto con la Porsche 997 GT3 R Hybrid che ha corso alla 24 Ore del Nurburgring.
Prossimo articolo Le Mans
Fisichella in ALMS con la 430 GT di Risi

Previous article

Fisichella in ALMS con la 430 GT di Risi

Prossimo Articolo

Show di vetture innovative a Le Mans

Show di vetture innovative a Le Mans
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Le Mans
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie