Formula 1 MotoGP
18 set
Warm Up in
11 Ore
:
16 Minuti
:
08 Secondi
WRC
18 set
Giorno 3 in
08 Ore
:
26 Minuti
:
08 Secondi
WSBK
04 set
Evento concluso
18 set
SBK WarmUP in
10 Ore
:
56 Minuti
:
08 Secondi
Formula E WEC
12 nov
Prossimo evento tra
53 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
25 set
Prossimo evento tra
5 giorni
GT World Challenge Europe Endurance

Le Mans: la Ginetta-LNT rinuncia ufficialmente alla 24h

condivisioni
commenti
Le Mans: la Ginetta-LNT rinuncia ufficialmente alla 24h
Di:

Dopo aver ritirato una prima AER-G60 LMP1, il Team LNT ha scelto di non correre nemmeno con la seconda per problemi di organizzazione, dunque la prima categoria vedrà all'opera solamente Toyota, ByKolles e Rebellion.

La Ginetta ha ufficialmente rinunciato alla 24h di Le Mans 2020 ritirando anche l'unica LMP1 che avrebbe dovuto correre sul Circuit de la Sarthe.

Il Team LNT ha infatti emesso un comunicato riguardante la G60-LT-P1-AER che sarebbe dovuta andare in Francia la prossima settimana nelle mani di Guy Smith, Chris Dyson e Mike Simpson, annunciando che la squadra preferisce concentrarsi sul lavoro in vista del prossimo anno.

"Il Team LNT non prenderà parte alla 24h di Le Mans 2020 con le sue Ginetta-AER G60-LT-P1 - ha dichiarato l'AD di LNT Group, Matt Lowe - I nuovi casi di COVID-19 in Francia hanno raggiunto livelli altissimi da quando è cominciata la pandemia e i regolamenti da osservare sulla quarantena, con due settimane obbligatorie prima della gara, avrebbero significato tenere chiusa l'azienda per quasi un mese".

"Questo avrebbe influito sui campionati ufficiali che Ginetta affronta nel Regno Unito, che unito al calendario completamente rivisto del FIA WEC ci ha spinto, dopo attente riflessioni, a prendere la decisione di non andare a Le Mans. L'azienda si concentrerà su test e preparazione delle macchine in vista del 2021".

Ciò significa che in pista avremo solamente cinque LMP1 (due Toyota, due Rebellion e una ByKolles), per un totale di 59 macchine, mentre Ginetta-LNT non dovrebbe più apparire dopo che era già stato detto dal suo capo - Lawrence Tomlinson - che andare in Bahrain a novembre sarebbe stato ancor più difficoltoso nel processo di pianificazione del futuro.

Per quanto riguarda la entry-list, l'ultima versione apporta alcune modifiche nelle varie line-up: ufficializzato l'ingresso in equipaggio DragonSpeed di Juan Pablo Montoya. Il colombiano è però stato messo al posto di Memo Rojas e non Pipo Derani come in un primo momento era stato detto, ma in realtà si tratta di un errore perché lo stesso Derani aveva già confermato che non sarebbe volato a Le Mans.

Due novità appaiono invece in Classe LMGTE Am: la Proton Competition ha completato l'equipaggio della sua Porsche #78 con Max van Splunteren, che si unisce a Horst Felbermayr Jr e Michele Beretta, con Julien Piguet che invece sostituisce Hugo De Sadeleer sulla #99 della Dempsey-Proton Racing raggiungendo Lucas Légeret e Vutthikorn Inthraphuvasak.

Toyota più pesanti rispetto al 2019 e c'è il nuovo BoP

Articolo precedente

Toyota più pesanti rispetto al 2019 e c'è il nuovo BoP

Prossimo Articolo

Emanuele Pirro nominato Grand Marshal della 24h di Le Mans

Emanuele Pirro nominato Grand Marshal della 24h di Le Mans
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Le Mans , WEC
Evento 24h di Le Mans
Location Circuit de la Sarthe
Team Team LNT , Ginetta USA
Autore Francesco Corghi