Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Gara
Le Mans 24h di Le Mans

Le Mans | 6a Ora: Ferrari sempre davanti, ottimo Rossi

Le 499P #83 e #50 proseguono al comando con dietro Porsche e Toyota, perdono terreno le Cadillac, disastro Alpine. In LMP2 bene Cool e Vector, in LMGT3 la BMW vola e il Dottore è stato costantissimo.

#46 Team WRT BMW M4 LMGT3: Ahmad Al Harthy, Valentino Rossi, Maxime Martin

Sesta ora completata alla 24h di Le Mans, ma tutto è ancora da vivere mentre il sole ogni tanto cerca di farsi largo tra i nuvoloni che continuano a minacciare pioggia sul Circuit de la Sarthe.

Mentre ci si appresta ad entrare nelle ore di buio, che potrebbero essere anche bagnate stando a previsioni piuttosto incerte, la corsa prosegue con Ferrari Toyota e Porsche in pienissima lotta fra loro per il vertice, mentre la Cadillac ha perso un po' di terreno.

Un paio di Full Course Yellow e Slow Zone decretate negli ultimi 120' hanno visto qualcuno commettere infrazioni, incappando in Drive Through: parliamo della Toyota #7, Isotta Fraschini, Ferrari 296 #66, Mustang #77 e Duqueine #30, così come la Porsche #4 che successivamente è stata punita per aver chiuso brutalmente la traiettoria alle curve 'Porsche' alla Lamborghini #85 delle Iron Dames, spedendo l'incolpevole Sarah Bovy in testacoda facendole perdere il 3° posto in LMGT3.

In Classe Hypercar continuano a restare davanti le Ferrari: la #83 privata di AF Corse ha effettuato un triplo stint con gomme morbide (accusando anche un piccolo problema poi risolto) e ha poco meno di 20" di margine sulla #50 ufficiale, che alle sue spalle vede rimanere la Porsche #5 del Team Penske.

Un'ottima prova in queste ultime tornate l'ha regalata la Toyota #8 con Brendon Hartley, avvicinatosi anche al miglior giro in gara e recuperando secondi preziosi nei confronti dei primi, avendo ceduto il volante a Ryo Hirakawa con 45" da rimontare, quando ne aveva oltre 70 in precedenza.

La Ferrari #51 è invece quinta con mezzo giro di ritardo, seguita a 17" dalle Porsche #12 e #38 del Team Jota. Con la penalità scontata, la Toyota #7 è invece scesa all'ottavo posto, ora in lotta con la Porsche #6, mentre le Cadillac #2 e #311 di CGR e AXR si trovano al 10° e 11° posto, a tiro delle vetture che le precedono.

Le Lamborghini erano riuscite a risalire la china, protagoniste anche di un doppio testacoda a gomma fredda con Daniil Kvyat e Matteo Cairoli, ma al momento sono ritornate in 16a e 17a piazza.

Disastro invece in casa Alpine: sulla #35 è letteralmente esploso il motore e Ferdinand Habsburg ha dovuto parcheggiare e scappare via ad 'Arnage', mentre poco dopo è toccato a Nicolas Lapierre tornare ai box per sistemare problemi sulla sua #36.

Per il momento impalpabili le Peugeot in 15a e 18a piazza, la Isotta Fraschini è sempre 20a e per ora mantiene il suo passo costantemente.

 #3 Cadillac Racing Cadillac V-SeriesR: Sebastien Bourdais, Renger Van Der Zande, Scott Dixon

#3 Cadillac Racing Cadillac V-SeriesR: Sebastien Bourdais, Renger Van Der Zande, Scott Dixon

Foto di: Alexander Trienitz

In Classe LMP2 è la Oreca di Cool Racing #37 a comandare con un piccolo margine sulla Vector Sport #10 e United Autosports #22.

La Proton Competition #9 aveva invece guadagnato la quarta piazza ai danni della Nielsen Racing #24, ma ha avuto un problema sul finire dell'ora fermandosi alle curve Porsche, dunque ha ceduto la Top5 alla Idec Sport #28, che è seguita dalla AO by TF #14 'Spike' che è leader della sottocategoria PRO/AM, dove al secondo posto c'è la #183 di AF Corse in piazza d'onore e la Duqueine #30.

In LMGT3 ottimo primo stint da parte di Valentino Rossi, che ha preso in mano la BMW #46 diventando leader e tenendo un passo costante senza commettere alcun errore.

Il 'Dottore' , che ha lasciato spazio a Maxime Martin, è stato davanti alle minacciose Porsche di Manthey PureRxcing #92 e Manthey EMA #91, che sono seguite dalla Aston Martin #27 di Heart of Racing e dalla Ferrari #55 di AF Corse.

Più staccate troviamo le McLaren di United Autosports e Inception Racing.

Ma attenzione perché un'altra perturbazione è in arrivo e le cose potrebbero cambiare rapidamente.

FIA WEC - 24h di Le Mans: Classifica LIVE

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Le Mans | 4a Ora: Shwartzman rimane in testa, primo stint per Rossi
Prossimo Articolo Le Mans | 8a ora: SC protagonista, Ferrari al comando ma investigata

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia