Le Mans, 18a Ora: la Toyota #8 suda freddo

La GR010 #7 continua a comandare, ma la sua gemella ha qualche problema al cambio. Alpine torna davanti a Glickenhaus nella lotta per il podio, LMP2 con il duo WRT a gestire, Ferrari bene in GTE, anche se alla #52 esplode una gomma. Fuori la Porsche #72.

Le Mans, 18a Ora: la Toyota #8 suda freddo

Ultimo quarto di gara da affrontare alla 24h di Le Mans, dove i protagonisti in azione sul Circuit de la Sarthe si sono ritrovati a fare i conti con una fastidiosa nebbia scesa sul primo settore nel corso della 17a ora.

Mentre la Toyota GR010 Hybrid #7 di Kamui Kobayashi/Mike Conway/José María López continua a gestire la situazione, ci sono sudori freddi per quanto riguarda la gemella #8 di Sébastien Buemi/Kazuki Nakajima/Brendon Hartley, che ha lamentato alcune noie al cambio ed è stata costretta pure a fermarsi lungo il tracciato per un reset.

Nel frattempo la Alpine A480-Gibson LMP1 #36 condotta da André Negrão/Matthieu Vaxivière/Nicolas Lapierre si è ripresa il terzo posto ai danni della Glickenhaus 007 LMH #708 di Franck Mailleux/Olivier Pla/Pipo Derani, che però può vantare un serbatoio più grande e allungare gli stint rispetto alla Hypercar francese, la quale ha un passo più rapido e si è pure distinta per un bel sorpasso alla "Chicane Ford" ai suoi danni.

Ancora quinta del gruppetto Hypercar, ma lontanissima dalle colleghe, la Glickenhaus 007 LMH #709 di Ryan Briscoe/Romain Dumas/Richard Westbrook, ancora in Top10 assoluta.

In LMP2 le Oreca 07-Gibson del Team WRT, #31 di Robin Frijns/Ferdinand Habsburg/Charles Milesi e #41 guidata da Robert Kubica/Louis Delétraz/Yifei Ye, portano avanti l'1-2 per la compagine belga.

Le Oreca di Jota (#28 Sean Gelael/Tom Blomqvist/Stoffel Vandoorne) e Panis Racing (#65 Julien Canal/Will Stevens/James Allen) sono sempre in un duello serratissimo per la conquista del podio di categoria, inseguite da quelle #34 di Inter Europol Competition (Jakub Smiechowski/Alex Brundle/Renger Van Der Zande) e #23 di United Autosports (Alex Lynn/Paul Di Resta/Wayne Boyd), la quale ha passato la #48 di Idec Sport (Paul Lafargue/Paul-Loop Chatin/Patrick Pilet).

In Pro/Am la #21 della DragonSpeed USA (Henrik Hedman/Ben Hanley/Juan Pablo Montoya) resta prima con dietro la #70 di Esteban Garcia/Loic Duval/Norman Nato (RealTeam Racing/TDS) e la #29 del Racing Team Nederland (Job Van Uitert/Frits Van Eerd/Giedo Van Der Garde).

Intanto tenta una risalita la Aurus-Gibson 01 #26 della G-Drive Racing (Franco Colapinto/Roman Rusinov/Nyck De Vries).

In Classe LMGTE Pro la Ferrari 488 #51 (James Calado/Alessandro Pier Guidi/Côme Ledogar) sta tenendo a bada la Chevrolet Corvette C8.R #63 di Antonio García/Jordan Taylor/Nicky Catsburg.

Le due Porsche 911 RSR-19 ufficiali #92 di Neel Jani/Kévin Estre/Michael Christensen e #91 di Gimmi Bruni/Richard Lietz/Frédéric Makowiecki sono sempre terza e quarta, mentre ci sono un paio di novità per chi segue.

E' uscita di scena la Porsche privata #72 di Dries Vanthoor/Alvaro Parente/Maxime Martin (HubAuto Racing) durante la 17a ora per un problma tecnico che l'ha fermata alla Chicane Dunlop, dunque ha potuto approfittarne la Ferrari #52 (Daniel Serra/Miguel Molina/Sam Bird).

Come non detto, perché proprio sul finire della 18a ora Bird ha visto esplodere la gomma anteriore destra della propria 488, spargendo detriti ovunque e dovendo arrancare verso i box.

La Corvette #64 (Tommy Milner/Nick Tandy/Alexander Sims) è però più indietro rispetto alla vettura del Cavallino Rampante gestita da AF Corse, per cui potrebbero esserci i margini per mantenere la Top5.

In LMGTE Am ancora prima la Ferrari #83 di AF Corse (François Perrodo/Nicklas Nielsen/Alessio Rovera) con dietro minacciosa la Aston Martin #33 di TF Sport (Felipe Fraga/Ben Keating/Dylan Perera).

Le 488 di Iron Lynx (#80 Callum Ilott/Rino Mastronardi/Matteo Cressoni) e #54 di Thomas Flohr/Francesco Castellacci/Giancarlo Fisichella (AF Corse) restano al terzo e quarto posto, con la Top5 completata dalla Porsche #77 di Dempsey-Proton Racing (Christian Ried/Jaxon Evans/Matt Campbell).

condivisioni
commenti
Le Mans, 16a Ora: anche il Team WRT è da doppietta

Articolo precedente

Le Mans, 16a Ora: anche il Team WRT è da doppietta

Prossimo Articolo

Le Mans, 21a Ora: le Ferrari difendono il primato in GTE

Le Mans, 21a Ora: le Ferrari difendono il primato in GTE
Carica commenti
WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh Prime

WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh

Dopo che FIA ed IMSA hanno raggiunto l'accordo per fare correre le Hypercar del FIA World Endurance Championship contro le LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship dal 2023, vediamo quali scenari si possono aprire per team, piloti, Case, calendari e format di gara.

WEC
17 set 2021
Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti... Prime

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti...

La mitica Mazda 787 è considerata una delle più popolari auto vincitrici della 24 Ore di Le Mans, ma fino al suo successo a sorpresa di 30 anni fa, non era mai stata considerata come favorita. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un nuovo partner tecnico, alcune astute manovre politiche e un curioso 'autogol' di un rivale.

WEC
14 ago 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021
Toyota: con la Hypercar trionfa la Supercazzola Prime

Toyota: con la Hypercar trionfa la Supercazzola

A Spa ha vinto la GR010 Hybrid #8, ma la settimana belga è stata caratterizzata più dalle lamentele che i giapponesi hanno mosso a FIA WEC ed ACO sulle gestioni dei nuovi regolamenti, risultate poi infondate con relativa figuretta...

WEC
6 mag 2021
Pirro, nuova vita in Lamborghini: "SCV12 fatta per emozionare" Prime

Pirro, nuova vita in Lamborghini: "SCV12 fatta per emozionare"

In questa intervista esclusiva di Motorsport.com, il cinque volte vincitore di Le Mans racconta l'avventura con la Casa del Toro partita con l'Essenza Hypercar, ma anche di programma giovani e futuro roseo che vede per WEC e IMSA coi nuovi regolamenti.

WEC
29 apr 2021
Chinchero racconta Alonso (pt.3) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Alonso (pt.3) - It's a long way to the top

Tredicesima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Fernando Alonso. Ecco a voi la terza e ultima puntata sull'asturiano. Buon ascolto!

Formula 1
26 apr 2021