Howson e Bradley tornano con KCMG alla 24 Ore di Le Mans

I due britannici proveranno a difendere il successo di classe LMP2 del 2015 al volante di una Oreca 05-Nissan che divideranno anche con il giapponese Tsugio Matsuda.

Dopo essersi imposti in classe LMP2 nella passata stagione, Matt Howson e Richard Bradley proveranno a ripetersi alla 24 Ore di Le Mans anche quest'anno, difendendo i colori della KCMG.

I due britannici divideranno l'abitacolo di una Oreca 05-Nissan con il giapponese Tsugio Matsuda, riformando così la line-up con cui la squadra di Hong Kong aveva partecipato alla classica francese nel 2014.

Nella passata stagione invece a vincere la classe insieme ad Howson e Bradley era stato Nicolas Lapierre, che però quest'anno è passato tra le fila della Signatech Alpine.

Va ricordato che questa sarà l'unica gara che la KCMG disputerà in classe LMP2 nel FIA WEC di quest'anno, dopo aver annunciato durante l'inverno la rinuncia al programma prototipi, proseguendo però in GTE-Am con la Porsche del terzetto Reid/Henzler/Camathias.

Tra le altre cose per Bradley si tratterà di un cambio di casacca a stagione in corso, visto che nel 2016 normalmente corre con la Manor in equipaggio con Matt Rao e Roberto Merhi. La sua squadra però a Le Mans schiererà solamente la vettura gemella di Tor Graves, Will Stevens e James Jakes.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Evento 24 Ore di Le Mans
Circuito Le Mans
Piloti Tsugio Matsuda , Matthew Howson , Richard Bradley
Team KCMG
Articolo di tipo Ultime notizie