BMW chiude il legame con Schnitzer dopo oltre 50 anni!

La Casa bavarese non proseguirà la collaborazione con uno dei suoi storici team, ma anche con RBM, mentre RMG si occuperà dello sviluppo della nuova GT3, con il Team RLL che correrà solo le gare endurance in IMSA.

BMW chiude il legame con Schnitzer dopo oltre 50 anni!

La BMW terminerà la collaborazione con la Schnitzer Motorsport dopo oltre 50 anni!

Dopo i successi ottenuti nel WTCC 1987 e nel DTM 2012, oltre all'avventura vissuta assieme a Le Mans, non ci saranno più legami con la squadra, che già nel 2016 era stata tolta dal programma DTM di BMW nel passaggio a due soli team.

Nel 2020 la Schnitzer era stata in azione alla 24h del Nurburgring coi piloti ufficiali sulla M6 GT3 e aveva preso parte allo sviluppo della M4 GT3.

"Ci dispiace molto che, visti i cambiamenti nel motorsport, non sia più possibile continuare la collaborazione con BMW Motorsport - ha detto Herbert Schnitzer - Tuttavia, ovviamente, comprendiamo e rispettiamo la decisione. Siamo orgogliosi del fatto che noi Schnitzer, insieme a BMW, abbiamo plasmato il motorsport internazionale per così tanti decenni. È un piacere guardare indietro a tutti i grandi successi che abbiamo ottenuto insieme in una così ampia gamma di categorie. Siamo anche molto orgogliosi di far parte della storia del motorsport in BMW. Vorremmo ringraziare BMW Motorsport per questa lunga e unica collaborazione. BMW è stata la nostra vita e la nostra passione".

La Schnitzer era passata alle corse GT nel 2017 con la riorganizzazione di BMW, prendendo parte all'ADAC GT Masters in Germania con una M6 GT3 ufficiale, passando poi a due nel 2018.

Tra 2017-20 ci sono state anche presenze alla 24h del Nurburgring e alla GT World Cup di Macao, vinta da Augusto Farfus Jr nel 2018.

Schnitzer ha anche rappresentato BMW nell'Intercontinental GT Challenge 2019, ma la storia inizia in realtà a metà anni '60, coi fratelli Josef ed Herbert Schnitzer a competere con le BMW, per poi sviluppare la carriera del team anche nel turismo tra anni '80 e '90.

In bacheca ci sono titoli di Germania, Gran bretagna, Italia, European Touring Car Championship e WTCC sotto la guida di Charly Lamm, scomparso nel 2019.

Inoltre anche il team RBM non farà più parte della famiglia bavarese l'anno prossimo, mentre RMG è deputata a sviluppare la nuova GT3, che però non sarà pronta prima di fine anno e quindi non dà modo alla Casa di presenziare nel DTM.

"E' un vero peccato, ma rispettiamo il fatto che BMW Motorsport non sia in grado di continuare la collaborazione con noi come squadra ufficiale - ha detto Bart Mampaey, Team Principal della RBM - Vorrei ringraziare BMW per la fantastica collaborazione, di cui abbiamo goduto per 25 lunghi anni. BMW è sempre stata al nostro fianco, dall'inizio fino al sipario finale del DTM, e il nostro rapporto rimarrà forte, anche se non siamo più ufficiali. I tempi stanno cambiando e siamo tutti di fronte a un futuro impegnativo. In RBM inizialmente ridurremo le nostre attività. Tuttavia, ciò non significa che questa sia la fine del nostro capitolo motoristico. Vogliamo continuare a partecipare alle gare automobilistiche e vedere quali opzioni si presentano. Penso anche che possiamo applicare i valori e le competenze che abbiamo in RBM in altri settori al di fuori del motorsport. Dicono sempre: chiusa una porta, si apre un portone. Quindi sono molto entusiasta di vedere quali opportunità si presenteranno in futuro".

Stefan Reinhold, responsabile del Team RMG: "Non vediamo l'ora di assumere il nostro nuovo ruolo di team di sviluppo per la BMW M4 GT3 e ringraziamo BMW Motorsport per la fiducia che ha riposto in noi. La BMW M4 GT3 è la nuova ammiraglia di BMW Motorsport e faremo la nostra parte per farne un'altra BMW di successo. Per noi, come piloti e tecnici, è molto emozionante essere strettamente coinvolti nello sviluppo di una vettura da corsa. Ora applicheremo tutte le nostre conoscenze e competenze a questo progetto".

Secondo quanto appreso da Motorsport.com, non ci sarebbero invece novità sull'IMSA SportsCar Championship, seppur pare che il Team RLL continui solo nelle gare endurance (Daytona, Sebring, Watkins Glen e Road Atlanta) con le due M8 GTE.

condivisioni
commenti
Bentley: il futuro è nel motorsport ibrido-elettrico
Articolo precedente

Bentley: il futuro è nel motorsport ibrido-elettrico

Prossimo Articolo

WEC: un solo pilota in azione in Qualifica e più test nel 2021

WEC: un solo pilota in azione in Qualifica e più test nel 2021
Carica commenti
WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh Prime

WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh

Dopo che FIA ed IMSA hanno raggiunto l'accordo per fare correre le Hypercar del FIA World Endurance Championship contro le LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship dal 2023, vediamo quali scenari si possono aprire per team, piloti, Case, calendari e format di gara.

WEC
17 set 2021
Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti... Prime

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti...

La mitica Mazda 787 è considerata una delle più popolari auto vincitrici della 24 Ore di Le Mans, ma fino al suo successo a sorpresa di 30 anni fa, non era mai stata considerata come favorita. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un nuovo partner tecnico, alcune astute manovre politiche e un curioso 'autogol' di un rivale.

WEC
14 ago 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021
Toyota: con la Hypercar trionfa la Supercazzola Prime

Toyota: con la Hypercar trionfa la Supercazzola

A Spa ha vinto la GR010 Hybrid #8, ma la settimana belga è stata caratterizzata più dalle lamentele che i giapponesi hanno mosso a FIA WEC ed ACO sulle gestioni dei nuovi regolamenti, risultate poi infondate con relativa figuretta...

WEC
6 mag 2021
Pirro, nuova vita in Lamborghini: "SCV12 fatta per emozionare" Prime

Pirro, nuova vita in Lamborghini: "SCV12 fatta per emozionare"

In questa intervista esclusiva di Motorsport.com, il cinque volte vincitore di Le Mans racconta l'avventura con la Casa del Toro partita con l'Essenza Hypercar, ma anche di programma giovani e futuro roseo che vede per WEC e IMSA coi nuovi regolamenti.

WEC
29 apr 2021
Chinchero racconta Alonso (pt.3) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Alonso (pt.3) - It's a long way to the top

Tredicesima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Fernando Alonso. Ecco a voi la terza e ultima puntata sull'asturiano. Buon ascolto!

Formula 1
26 apr 2021