Fillon: "Il regolamento LMDh è vitale, l'avremo in 15 giorni"

condivisioni
commenti
Fillon: "Il regolamento LMDh è vitale, l'avremo in 15 giorni"
Di:
Co-autore: Charles Bradley
Tradotto da: Redazione Motorsport.com

Il nuovo regolamento tecnico riguardante le nuove auto LMDh che dovrebbero arrivare nel 2022, verrà presentato fra un paio di settimane, come spiega Pierre Fillon.

Il Presidente della 24h di Le Mans e dell'Automobile Club de l’Ouest è stato intervistato in esclusiva da Motorsport.com per il ciclo #thinkingforward, rivelando che i dettagli del regolamento - basato sulle LMP2 e DPi IMSA - avrebbe dovuto essere reso noto nella "Super Sebring" di IMSA e WEC a marzo, poi rinviata a causa della pandemia di Coronavirus.

Il gruppo di lavoro di ACO, IMSA e FIA World Endurance Championship ha continuato a limarne i dettagli, con il responsabile del WEC, Gerard Neveu, che ha ammesso di essere ormai arrivati al dunque.

“Penso che tra un paio di settimane annunceremo il regolamento coi suoi dettagli - ha dichiarato Fillon a Motorsport.com - E' nel nostro programma, anche se avrebbe dovuto già essere fatto a Sebring. Abbiamo continuato a lavorarci e debbo dire che la collaborazione tra IMSA e noi è eccellente. Penso che oggi ci sia un regolamento tecnico che vada finalizzato limando gli ultimi dettagli, dopo questa crisi non c'è molta alternativa e porteremo il progetto. Penso sia importantissimo per il futuro del nostro sport, per me è vitale!"

Neveu ha spiegato che il gruppo tecnico di lavoro include anche i rappresentanti dei costruttori interessati, con i quattro responsabili dei telai (Oreca, Ligier, Dallara e Multimatic) che anche in questo momento di stop per il Covid-19 non si sono fermati.

“Il gruppo di lavoro IMSA e ACO è all'opera ogni giorno sul progetto ed è importantissimo. Ci sono i costruttori dei telai e i marchi interessati al progetto LMDh, condividono ogni cosa. Sono ad una tavola rotonda e si informano sempre in tempo reale valutando quel che vogliono fare e cosa no. Più o meno ci siamo. Ad oggi siamo ad un punto che non è paragonabile a quando eravamo a Daytona in gennaio, stiamo parlando di come concludere il tutto e non annunceremo nulla se non sarà pronto".

“Non si tratta solo di una decisione, ma di una pubblicazione ufficiale e definitiva. Sono vari i parametri da considerare, abbiamo dovuto trovare il prezzo più economico per un programma di gare che consenta al maggior numero di costruttori interessati di prendervi parte. Ma siamo nei tempi stabiliti".

Fillon è anche convinto che la necessità di tenere bassi i costi per i marchi - che all'inizio spingevano per budget alti tramite programmi ufficiali e costruzione in casa dei propri telai - li abbia persuasi a non prendere altre strade.

“Un anno fa era impensabile che i costruttori fossero d'accordo nell'utilizzare un altro telaio e non il proprio, mentre oggi sì. Tutto è cambiato, lavoriamo passo per passo per raggiungere il punto LMDh e credo che siamo sulla strada giusta. Dopo dovremo capire come condividere il tutto con l'IMSA, ritengo che ci siano varie possibilità".

IMSA pronta a tutto: "Lavoriamo con le altre serie per correre"

Articolo precedente

IMSA pronta a tutto: "Lavoriamo con le altre serie per correre"

Prossimo Articolo

Vasselon: "La Hypercar Toyota inizierà a girare in ottobre"

Vasselon: "La Hypercar Toyota inizierà a girare in ottobre"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Le Mans , IMSA , WEC
Autore James Allen