24h Le Mans, Libere 3: squillo Alpine, volano le Porsche

Tempone nel finale per la A480 #36 che salta davanti alle Toyota. Glickenhaus in difficoltà. Jota beffa United Autosports in LMP2, le 911 dettano legge fra le GTE. Tanti incidenti e interruzioni.

24h Le Mans, Libere 3: squillo Alpine, volano le Porsche

Squillo della Alpine alla conclusione delle Prove Libere 2 della 24h di Le Mans, con i protagonisti del FIA WEC che hanno calcato i 13,626km del Circuit de la Sarthe preparando le ultime cose per l'assalto alla Hyperpole, dove vedremo i Top6 di ogni categoria emersi dalle Qualifiche di ieri sera.

A 4' dalla fine, la A480-Gibson LMP1 #36 condotta da André Negrão/Matthieu Vaxivière/Nicolas Lapierre è balzata al comando con un gran giro in 3'26"594, superando le Toyota GR010 Hybrid #7 di Kamui Kobayashi/Mike Conway/José María López e #8 di Sébastien Buemi/Kazuki Nakajima/Brendon Hartley. Successivamente brivido per Lapierre, che si è girato ad "Indianapolis" fermandosi a pochi metri dal muretto, quando ormai le prove erano terminate.

Fra l'altro poco prima, proprio la Toyota #8 era finita a muro nella stessa posizione sbattendo con il posteriore dopo un errore commesso da Nakajima, che di fatto ha impedito di poter tornare in azione, perdendo l'ala posteriore e rovinando il diffusore.

In questa sessione non sono mancate altre interruzioni, con il brivido più grande che l'ha vissuto Dwight Merriman, frenando sullo sporco alla "Chicane Dunlop" perdendo il controllo della sua Oreca #17 e piombando violentemente contro le barriere di destra. Il pilota della Idec Sport è uscito indenne, ma la Direzione Gara ha sventolato la bandiera rossa per sistemare le protezioni.

Sorte pressoché identica per Juan Pablo Montoya, che ha impattato frontalmente nel medesimo punto, uscendo comunque illeso dai rottami della Oreca #21 della DragonSpeed USA, ma con conseguente bandiera rossa.

Un errore commesso da Giedo Van Der Garde a "Mulsanne" ha visto l'alfiere del Racing Team Nederland tamponare con la sua Oreca #29 la LMP2 #48 della Idec Sport, mandando entrambe in testacoda, mentre l'altro pilota olandese, Frits Van Eerd, si è girato alla "Chicane Dunlop" rimanendo piantato nella via di fuga di sinistra.

Problemi per la Oreca #1 della Richard Mille Racing, rimasta ferma a metà tracciato col motore in panne, così come la #30 del Duqueine Team che René Binder si è trovato a fermare all'ingresso della pit-lane causando la Slow Zone.

Infine escursione nella ghiaia con botta al posteriore avuta anche dalla Corvette #63 di Chevrolet Corvette C8.R, #63 di Antonio García nella frenata che porta alle "Porsche Curves", ma lo spagnolo è riuscito a ripartire senza grossi problemi, riguadagnando i box.

Tornando alla classifica dei tempi e completando il discorso della Classe Hypercar, quarta è la Glickenhaus 007 LMH #708 di Franck Mailleux/Olivier Pla/Pipo Derani, mentre la 007 LMH #709 di Ryan Briscoe/Romain Dumas/Richard Westbrook è quinta del lotto, ma molto più indietro nella graduatoria generale e con meno tornate all'attivo, anche per via di un problema al motore Pipo.

In LMP2 è nuovamente la Oreca 07-Gibson #38 della Jota (Roberto Gonzalez/António Félix Da Costa/Anthony Davidson) a mettere il punto esclamativo nella lista, con il 3'30"213 che beffa ad una manciata di minuti dalla fine le due vetture della United Autosports, con la #22 di Filipe Albuquerque/Phil Hanson/Fabio Scherer seconda e la #23 di Paul Di Resta/Alex Lynn/Wayne Boyd terza.

Top5 anche per la Panis Racing con la Oreca #65 di Julien Canal/Will Stevens/James Allen, che si tiene dietro le due del Team WRT, #31 di Robin Frijns/Ferdinand Habsburg/Charles Milesi e #41 di Robert Kubica/Louis Delétraz/Yifei Ye.

Buon miglioramento per la Risi Competizione, che termina settimo posto con la Oreca #82 di Ryan Cullen/Oliver Jarvis/Felipe Nasr, precedendo la #21 della DragonSpeed USA (Henrik Hedman/Ben Hanley/Juan Pablo Montoya) che nonostante l'incidente è la migliore dei Pro/Am.

In questa categoria la piazza d'onore la prende la #17 di Idec Sport (Dwight Merriman/Thomas Laurent/Ryan Dalziel) - anch'essa incidentata - con terza la Aurus 01-Gibson #25 della G-Drive Racing affidata a John Falb/Roberto Merhi/Rui Andrade.

In Classe LMGTE Pro c'è la tripletta Porsche, guidata dal 3'48"126 della #92 ufficiale di Neel Jani/Kévin Estre/Michael Christensen, seguita dalla privata #79 della WeatherTech Racing del trio Cooper MacNeil/Earl Bamber/Laurens Vanthoor e dalla 'sorellina' #91 di Gimmi Bruni/Richard Lietz/Frédéric Makowiecki.

Più attardate le due Ferrari 488 di AF Corse: stavolta è la #51 di James Calado/Alessandro Pier Guidi/Côme Ledogar ad andare meglio della #52 di Daniel Serra/Miguel Molina/Sam Bird, rispettivamente quarta e quinta, con alle spalle la Porsche #72 di Dries Vanthoor/Alvaro Parente/Maxime Martin (HubAuto Racing).

Fanalini di coda della Classe le due Chevrolet Corvette C8.R,#64 di Tommy Milner/Nick Tandy/Alexander Sims e #63 di Antonio García/Jordan Taylor/Nicky Catsburg.

Anche in Classe LMGTE Am sono le Porsche a volare, con ben quattro 911 a svettare. La migliore è la #88 della Dempsey-Proton Racing (Julien Andlauer/Dominique Bastien/Lance Arnold) in 3'50"167, poi c'è la #56 del Team Project 1 (Matteo Cairoli/Riccardo Pera/Egidio Perfetti), la #77 di Dempsey-Proton Racing per Christian Ried/Jaxon Evans/Matt Campbell e la #99 griffata Proton Competition con sopra Harry Tincknell/Florian Latorre/Vuttikhorn Inthraphuvasak.

Quinta e sesta le due Ferrari di AF Corse nelle mani di François Perrodo/Alessio Rovera/Nicklas Nielsen (#83) e Francesco Castellacci/Thomas Flohr/Giancarlo Fisichella (#54), inseguite dalla #85 delle Iron Dames Michelle Gatting/Sarah Bovy/Rahel Frey.

Continuano a nascondersi le Aston Martin Vantage: la prima Vantage è solamente 11a del gruppo con Ben Keating/Felipe Fraga/Dylan Pereira (#33 TF Sport), tirandosi dietro la #98 di NorthWest AMR (Paul Dalla Lana/Nicki Thiim/Marcos Gomes). Incidente nel finale invece per la #95 di TF Sport.

Alle ore 21;00 si svolgerà la Hyperpole, con i team che sceglieranno un pilota per macchina per scendere in pista nei 30' a disposizione per giocarsi la Pole Position della 24h.

Cla Piloti Auto Classe Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Brazil André Negrao
France Nicolas Lapierre
France Matthieu Vaxivière
Alpine A480 HYPERCAR 29 3'26.594     237.491
2 United Kingdom Mike Conway
Japan Kamui Kobayashi
Argentina José María López
Toyota GR010 - Hybrid HYPERCAR 34 3'28.064 1.470 1.470 235.813
3 Switzerland Sébastien Buemi
Japan Kazuki Nakajima
New Zealand Brendon Hartley
Toyota GR010 - Hybrid HYPERCAR 27 3'28.260 1.666 0.196 235.592
4 Brazil Pipo Derani
France Franck Mailleux
France Olivier Pla
Glickenhaus 007 LMH HYPERCAR 14 3'28.728 2.134 0.468 235.063
5 Mexico Roberto Gonzalez
Portugal António Félix Da Costa
United Kingdom Anthony Davidson
Oreca 07 LMP2 32 3'30.213 3.619 1.485 233.403
6 United Kingdom Philip Hanson
Switzerland Fabio Luca Scherer
Portugal Filipe Albuquerque
Oreca 07 LMP2 32 3'30.660 4.066 0.447 232.908
7 United Kingdom Paul di Resta
United Kingdom Alex Lynn
United Kingdom Wayne Boyd
Oreca 07 LMP2 35 3'31.144 4.550 0.484 232.374
8 France Julien Canal
United Kingdom Will Stevens
Australia James Allen
Oreca 07 LMP2 30 3'31.358 4.764 0.214 232.138
9 Netherlands Robin Frijns
Austria Ferdinand Habsburg-Lothringen
France Charles Milesi
Oreca 07 LMP2 36 3'31.381 4.787 0.023 232.113
10 Poland Robert Kubica
Switzerland Louis Délétraz
China Ye Yifei
Oreca 07 LMP2 22 3'31.865 5.271 0.484 231.583
11 Ireland Ryan Cullen
United Kingdom Oliver Jarvis
Brazil Felipe Nasr
Oreca 07 LMP2 38 3'31.909 5.315 0.044 231.535
12 Sweden Henrik Hedman
United Kingdom Ben Hanley
Colombia Juan Pablo Montoya
Oreca 07 LMP2 24 3'32.178 5.584 0.269 231.241
13 Poland Jakub Smiechowski
Netherlands Renger van der Zande
United Kingdom Alex Brundle
Oreca 07 LMP2 26 3'32.188 5.594 0.010 231.230
14 United States Dwight Merriman
France Thomas Laurent
United Kingdom Ryan Dalziel
Oreca 07 LMP2 7 3'32.347 5.753 0.159 231.057
15 United States John Falb
Spain Roberto Merhi
Portugal Rui Andrade
Aurus 01 LMP2 33 3'32.362 5.768 0.015 231.041
16 Russian Federation Roman Rusinov
Argentina Franco Colapinto
Netherlands Nyck De Vries
Aurus 01 LMP2 33 3'32.397 5.803 0.035 231.003
17 Switzerland Esteban Garcia
France Loïc Duval
France Norman Nato
Oreca 07 LMP2 33 3'32.398 5.804 0.001 231.002
18 Netherlands Frits van Eerd
Netherlands Giedo van der Garde
Netherlands Job Van Uitert
Oreca 07 LMP2 31 3'32.648 6.054 0.250 230.730
19 Indonesia Sean Gelael
Belgium Stoffel Vandoorne
United Kingdom Tom Blomqvist
Oreca 07 LMP2 35 3'32.693 6.099 0.045 230.681
20 United States Patrick Kelly
France Gabriel Aubry
Switzerland Simon Trummer
Oreca 07 LMP2 33 3'32.798 6.204 0.105 230.567
21 France Paul Lafargue
France Paul-Loup Chatin
France Patrick Pilet
Oreca 07 LMP2 30 3'33.119 6.525 0.321 230.220
22 France Nico Jamin
South Africa Jonathan Aberdein
Venezuela Manuel Maldonado
Oreca 07 LMP2 26 3'33.328 6.734 0.209 229.995
23 Austria Rene Binder
Mexico Memo Rojas
France Tristan Gommendy
Oreca 07 LMP2 14 3'33.528 6.934 0.200 229.779
24 Denmark Dennis Andersen
United States Ricky Taylor
Denmark Marco Sorensen
Oreca 07 LMP2 25 3'33.578 6.984 0.050 229.725
25 Colombia Tatiana Calderón
Germany Sophia Floersch
Netherlands Beitske Visser
Oreca 07 LMP2 15 3'34.688 8.094 1.110 228.538
26 Denmark Anders Fjordbach
Denmark Jan Magnussen
Denmark Kevin Magnussen
Oreca 07 LMP2 32 3'35.520 8.926 0.832 227.655
27 Japan Takuma Aoki
Belgium Nigel Bailly
France Matthieu Lahaye
Oreca 07 INNOVATIVE CAR 33 3'36.877 10.283 1.357 226.231
28 Australia Ryan Briscoe
United Kingdom Richard Westbrook
France Romain Dumas
Glickenhaus 007 LMH HYPERCAR 12 3'36.941 10.347 0.064 226.164
29 France Vincent Capillaire
France Arnold Robin
France Maxime Robin
Oreca 07 LMP2 33 3'37.031 10.437 0.090 226.070
30 United Kingdom James Winslow
Australia John Corbett
Belgium Tom Cloet
Ligier JSP 217 LMP2 29 3'43.673 17.079 6.642 219.357
31 Slovakia Miro Konopka
United Kingdom Oliver Webb
Slovakia Matej Konopka
Oreca 07 LMP2 17 3'47.444 20.850 3.771 215.720
32 France Kevin Estre
Switzerland Neel Jani
Denmark Michael Christensen
Porsche 911 RSR LMGTE PRO 30 3'48.126 21.532 0.682 215.075
33 United States Cooper MacNeil
New Zealand Earl Bamber
Belgium Laurens Vanthoor
Porsche 911 RSR LMGTE PRO 23 3'49.435 22.841 1.309 213.848
34 Italy Gianmaria Bruni
Austria Richard Lietz
France Frédéric Makowiecki
Porsche 911 RSR LMGTE PRO 32 3'49.789 23.195 0.354 213.519
35 France Julien Andlauer
United States Dominique Bastien
Germany Lance David Arnold
Porsche 911 RSR LMGTE AM 31 3'50.167 23.573 0.378 213.168
36 Italy Alessandro Pier Guidi
United Kingdom James Calado
France Come Ledogar
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE PRO 25 3'50.311 23.717 0.144 213.035
37 Brazil Daniel Serra
Spain Miguel Molina
United Kingdom Sam Bird
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE PRO 23 3'50.379 23.785 0.068 212.972
38 Belgium Dries Vanthoor
Portugal Alvaro Parente
Belgium Maxime Martin
Porsche 911 RSR LMGTE PRO 22 3'50.631 24.037 0.252 212.739
39 Norway Egidio Perfetti
Italy Matteo Cairoli
Italy Riccardo Pera
Porsche 911 RSR LMGTE AM 28 3'50.792 24.198 0.161 212.591
40 Germany Christian Ried
Australia Jaxon Evans
Australia Matt Campbell
Porsche 911 RSR LMGTE AM 27 3'50.823 24.229 0.031 212.562
41 United States Tommy Milner
United Kingdom Nick Tandy
United Kingdom Alexander Sims
Chevrolet Corvette C8.R LMGTE PRO 28 3'51.012 24.418 0.189 212.388
42 United Kingdom Harry Tincknell
Thailand Vutthikorn Inthrapuvasak
France Florian Latorre
Porsche 911 RSR LMGTE AM 30 3'51.212 24.618 0.200 212.205
43 Spain Antonio García
United States Jordan Taylor
Netherlands Nick Catsburg
Chevrolet Corvette C8.R LMGTE PRO 26 3'51.327 24.733 0.115 212.099
44 France François Perrodo
Denmark Nicklas Nielsen
Italy Alessio Rovera
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 28 3'51.424 24.830 0.097 212.010
45 Switzerland Thomas Flohr
Italy Giancarlo Fisichella
Italy Francesco Castellacci
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 30 3'51.489 24.895 0.065 211.951
46 Switzerland Rahel Frey
Belgium Sarah Bovy
Denmark Michelle Gatting
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 14 3'51.703 25.109 0.214 211.755
47 United Kingdom Michael Wainwright
United Kingdom Ben Barker
United Kingdom Tom Gamble
Porsche 911 RSR LMGTE AM 29 3'51.802 25.208 0.099 211.665
48 United Kingdom Duncan Cameron
South Africa David Perel
Ireland Matt Griffin
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 32 3'51.909 25.315 0.107 211.567
49 Indonesia Andrew Haryanto
Belgium Alessio Picariello
Germany Marco Seefried
Porsche 911 RSR LMGTE AM 16 3'52.011 25.417 0.102 211.474
50 United States Ben Keating
Luxembourg Dylan Pereira
Brazil Felipe Fraga
Aston Martin Vantage AMR LMGTE AM 23 3'52.084 25.490 0.073 211.407
51 Canada Paul Dalla Lana
Denmark Nicki Thiim
Brazil Marcos Gomes
Aston Martin Vantage AMR LMGTE AM 35 3'52.171 25.577 0.087 211.328
52 Italy Claudio Schiavoni
Italy Paolo Ruberti
Italy Raffaele Giammaria
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 31 3'52.447 25.853 0.276 211.077
53 Takeshi Kimura
Australia Scott Andrews
Denmark Mikkel Jensen
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 33 3'52.471 25.877 0.024 211.056
54 Italy Roberto Lacorte
Italy Giorgio Sernagiotto
Italy Antonio Fuoco
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 30 3'52.532 25.938 0.061 211.000
55 United Kingdom John Hartshorne
United Kingdom Ollie Hancock
United Kingdom Ross Gunn
Aston Martin Vantage AMR LMGTE AM 31 3'52.712 26.118 0.180 210.837
56 Italy Matteo Cressoni
Italy Rino Mastronardi
United Kingdom Callum Ilott
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 34 3'53.020 26.426 0.308 210.558
57 Japan Satoshi Hoshino
Japan Tomonobu Fujii
United Kingdom Andrew Watson
Aston Martin Vantage AMR LMGTE AM 26 3'53.423 26.829 0.403 210.195
58 France Neubauer Thomas
United States Rodrigo Sales
United Kingdom Jody Fannin
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 32 3'54.159 27.565 0.736 209.534
59 Germany Robert Renauer
Germany Ralf Bohn
Switzerland Rolf Ineichen
Porsche 911 RSR LMGTE AM 30 3'54.773 28.179 0.614 208.986
60 Norway Dennis Olsen
Norway Anders Buchardt
United States Robby Foley
Porsche 911 RSR LMGTE AM 23 3'56.561 29.967 1.788 207.406
61 United States Brendan Iribe
United Kingdom Ollie Millroy
United Kingdom Ben Barnicoat
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 12 3'56.576 29.982 0.015 207.393
62 Germany Pierre Ehret
Germany Christian Hook
Netherlands Jeroen Bleekemolen
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 22 3'58.989 32.395 2.413 205.299

 

condivisioni
commenti
Cadillac punta tornare a Le Mans con una LMDh

Articolo precedente

Cadillac punta tornare a Le Mans con una LMDh

Prossimo Articolo

24h Le Mans: Toyota, Jota e due Porsche in Hyperpole

24h Le Mans: Toyota, Jota e due Porsche in Hyperpole
Carica commenti
WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh Prime

WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh

Dopo che FIA ed IMSA hanno raggiunto l'accordo per fare correre le Hypercar del FIA World Endurance Championship contro le LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship dal 2023, vediamo quali scenari si possono aprire per team, piloti, Case, calendari e format di gara.

WEC
17 set 2021
Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti... Prime

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti...

La mitica Mazda 787 è considerata una delle più popolari auto vincitrici della 24 Ore di Le Mans, ma fino al suo successo a sorpresa di 30 anni fa, non era mai stata considerata come favorita. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un nuovo partner tecnico, alcune astute manovre politiche e un curioso 'autogol' di un rivale.

WEC
14 ago 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021
Toyota: con la Hypercar trionfa la Supercazzola Prime

Toyota: con la Hypercar trionfa la Supercazzola

A Spa ha vinto la GR010 Hybrid #8, ma la settimana belga è stata caratterizzata più dalle lamentele che i giapponesi hanno mosso a FIA WEC ed ACO sulle gestioni dei nuovi regolamenti, risultate poi infondate con relativa figuretta...

WEC
6 mag 2021
Pirro, nuova vita in Lamborghini: "SCV12 fatta per emozionare" Prime

Pirro, nuova vita in Lamborghini: "SCV12 fatta per emozionare"

In questa intervista esclusiva di Motorsport.com, il cinque volte vincitore di Le Mans racconta l'avventura con la Casa del Toro partita con l'Essenza Hypercar, ma anche di programma giovani e futuro roseo che vede per WEC e IMSA coi nuovi regolamenti.

WEC
29 apr 2021
Chinchero racconta Alonso (pt.3) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Alonso (pt.3) - It's a long way to the top

Tredicesima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Fernando Alonso. Ecco a voi la terza e ultima puntata sull'asturiano. Buon ascolto!

Formula 1
26 apr 2021