24h Le Mans, 6a Ora: scintille Aston-Ferrari, Toyota imprendibili

Le TS050 Hybrid sempre ampiamente in testa con le Rebellion doppiate e la ByKolles singhiozzante. Rimonta e leadership per la Jackie Chan in LMP2, 488 e Vantage regalano spettacolo in LMGTE Pro, Porsche indietro, la #92 rompe il servosterzo.

24h Le Mans, 6a Ora: scintille Aston-Ferrari, Toyota imprendibili

Le Toyota continuano a dominare la 24h di Le Mans quando ci siamo messi alle spalle anche la sesta ora di gara.

Le TS050 Hybrid sono imprendibili per chiunque e il trio formato da Kamui Kobayashi, José-Maria Lopez e Mike Conway continua a condurre con la #7, seguito dai colleghi Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima e Brendon Hartley sulla #8, che pian piano è tornata vicino alla leader dopo la foratura iniziale.

Già doppiate le Rebellion di Bruno Senna, Gustavo Menezes e Norman Nato (#1), e Nathanael Berthon, Romain Dumas, Louis Deletraz (#3), rispettivamente terza e quarta, nonché intente a giocarsi l'ultimo gradino del podio LMP1 per i fatti propri.

Perde terreno la ByKolles di Tom Dillmann, Oliver Webb e Bruno Spengler, il cui alternatore ha cominciato a fare le bizze nel corso della quarta ora; dopo una lunga sosta ai box, la Enso CLM P1/01 #4 ha ripreso la via della pista con 8 giri di ritardo dalle Toyota e ritrovandosi in 25a posizione assoluta.

In LMP2 dopo il grandissimo avvio di James Allen, la Oreca #39 della SO24-Has By Graff è crollata ottava a causa di un testacoda a "Maison Blanche" di Vincent Capillaire, rimasto bloccato per un po' nella ghiaia e poi tornato ai box per controllare la sua 07.

Al comando della categoria è salito il team Jackie Chan DC Racing grazie ad uno stint pazzesco di Ho-Pin Tung, che assieme a Gabriel Aubry e Will Stevens ha portato la Oreca #37 davanti alla temibile Aurus #26 della G-Drive Racing (Jean-Eric Vergne, Mikkel Jensen, Roman Rusinov) e alle due Oreca della United Autosports (#32 Alex Brundle, Job Van Uitert, Will Owen e #22 Filipe Albuquerque, Paul Di Resta, Phil Hanson).

Completano la Top10 assoluta all'inseguimento dei loro avversari LMP2 i ragazzi del Duqueine Team, Jonathan Hirschi, Konstantin Tereschenko e Tristan Gommendy (Oreca #30) e Jota Sport (#38 Roberto Gonzalez, Anthony Davidson, Antonio-Felix Da Costa).

Da segnalare che la Aurus #16 con al volante Ryan Cullen si è girata ad "Indianapolis" durante la quinta ora; il portacolori di G-Drive Racing by Algarve Pro Racing è stato centrato da Felipe Fraga con la Porsche #57 del Team Project 1. Entrambi sono dovuti tornare in pit-lane per sistemare i danni.

Nel frattempo la Dallara #47 di Cetilar Racing condotta da Andrea Belicchi, Giorgio Sernagiotto e Roberto Lacorte occupa la 20a piazza assoluta e la 16a in LMP2.

Ancora grandissime emozioni in LMGTE Pro: Ferrari ed Aston Martin sono sempre ai ferri cortissimi e per un Alessandro Pier Guidi infuriato al termine del proprio stint, in casa AF Corse si registra uno spaziale Sam Bird a portare la 488 #71 sul podio prima di cederla nuovamente a Davide Rigon.

Ma le "Rosse" brillano anche con Daniel Serra (#51), a lungo negli scarichi della Vantage di Harry Tincknell (#97), con il quale il brasiliano si è scambiato le posizioni diverse volte. Dopo la girandola dei pit-stop, il primato è delle Ferrari # 71 e #51, poi abbiamo le Vantage #97 e #95.

Le Porsche pare invece che non riescano proprio a tenere il passo: sesti Frédéric Makowiecki-Gimmi Bruni-Richard Lietz (#91), ottavi Laurens Vanthoor-Michael Christensen-Kevin Estre, la cui 911 RSR-19 #92 si è dovuta fermare nel garage per diverso tempo causa guasto al servosterzo.

Quinta c'è la Ferrari di Risi Competizione (#82 Jules Gounon-Sébastien Bourdais-Olivier Pla), settima invece quella della WeatherTech Racing/Scuderia Corsa (#63 Cooper MacNeil, Toni Vilander-Jeff Segal).

In LMGTE Am si fa interessante il braccio di ferro tra le Aston Martin di Paul Dalla Lana-Ross Gunn-Augusto Farfus (#98) e Salih Yoluc-Jonathan Adam-Charles Eastwood (#90), separate da un paio di secondi.

La Ferrari di #75 di Iron Lynx è invece risalita terza con Andrea Piccini, Rino Mastronardi e Matteo Cressoni, tirandosi dietro quella della AF Corse #83 con sopra François Perrodo, Emmanuel Collard e Nicklas Nielsen.

Intanto si registra il "miracolo" Dempsey-Proton Racing: dopo l'incidente in avvio di gara di Thomas Preining, il team tedesco è riuscito incredibilmente a riparare la Porsche #88 rimandandola in pista; al di là di un risultato che ormai è compromesso, questo può dare modo a Dominique Bastien di realizzare il sogno/record di uomo più anziano a correre la 24h, dato che lo statunitense è a Le Mans alla verde età di 74 anni!

Sul finire dell'ora la Ferrari #52 guidata da Lexander West (AF Corse) si è girata nelle curve "Porsche" sbattendo violentemente contro il muro e causando l'ingresso della Safety Car, che quindi potrebbe rimescolare ulteriormente le carte.

E intanto sul Circuit de la Sarthe cala la notte e si addensano nubi minacciose che potrebbero scaricare pioggia...

condivisioni
commenti
24h Le Mans, 3a Ora: Toyota già in fuga, che lotta in LMGTE Pro!

Articolo precedente

24h Le Mans, 3a Ora: Toyota già in fuga, che lotta in LMGTE Pro!

Prossimo Articolo

24h Le Mans, 9a Ora: Toyota in fuga, lotta Aston-Ferrari

24h Le Mans, 9a Ora: Toyota in fuga, lotta Aston-Ferrari
Carica commenti
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021
Toyota: con la Hypercar trionfa la Supercazzola Prime

Toyota: con la Hypercar trionfa la Supercazzola

A Spa ha vinto la GR010 Hybrid #8, ma la settimana belga è stata caratterizzata più dalle lamentele che i giapponesi hanno mosso a FIA WEC ed ACO sulle gestioni dei nuovi regolamenti, risultate poi infondate con relativa figuretta...

WEC
6 mag 2021
Pirro, nuova vita in Lamborghini: "SCV12 fatta per emozionare" Prime

Pirro, nuova vita in Lamborghini: "SCV12 fatta per emozionare"

In questa intervista esclusiva di Motorsport.com, il cinque volte vincitore di Le Mans racconta l'avventura con la Casa del Toro partita con l'Essenza Hypercar, ma anche di programma giovani e futuro roseo che vede per WEC e IMSA coi nuovi regolamenti.

WEC
29 apr 2021
Chinchero racconta Alonso (pt.3) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Alonso (pt.3) - It's a long way to the top

Tredicesima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Fernando Alonso. Ecco a voi la terza e ultima puntata sull'asturiano. Buon ascolto!

Formula 1
26 apr 2021
Le Mans '79: la riparazione ingegnosa che beffò Paul Newman Prime

Le Mans '79: la riparazione ingegnosa che beffò Paul Newman

Paul Newman avrebbe potuto conquistare l'edizione del 1979 della 24 Ore di Le Mans se solo una geniale intuizione di Manfred Kremer non avesse risolto un problema imprevisto sulla vettura di Ludwig e dei fratelli Whittington.

Le Mans
25 apr 2021
Sanna: "Lamborghini pensa alla LMDh per crescere" Prime

Sanna: "Lamborghini pensa alla LMDh per crescere"

Intervista esclusiva di Motorsport.com al responsabile della Squadra Corse del Toro, con il quale abbiamo parlato di presente e futuro, dove tra SCV12 Essenza, novità per le Huracan e programma giovani ci saranno tanti traguardi da raggiungere. WEC e Le Mans compresi.

Le Mans
22 apr 2021