24 Ore di Le Mans: sono state penalizzate le Ford GT di Kanaan e Dixon

I due piloti non hanno rispettato l'obbligo regolamentare di guidare almeno sei ore nell'arco delle ventiquattro. Il tempo mancante è stato convertito in tornate calcolate tenendo conto del giro più veloce.

24 Ore di Le Mans: sono state penalizzate le Ford GT di Kanaan e Dixon
#67 Ford Chip Ganassi Racing Ford GT: Tony Kanaan
#67 Ford Chip Ganassi Racing Ford GT: Andy Priaulx, Harry Tincknell, Tony Kanaan
#69 Ford Chip Ganassi Racing Ford GT: Ryan Briscoe, Richard Westbrook, Scott Dixon
#69 Ford Chip Ganassi Racing Ford GT: Ryan Briscoe, Richard Westbrook, Scott Dixon
#28 TDS Racing Oreca 07 Gibson: François Perrodo, Matthieu Vaxiviere, Loic Duval
#5 CEFC TRSM RACING Ginetta G60-LT-P1: Charles Robertson, Michael Simpson, Leo Roussel

Cambia la classifica della 24 Ore di Le Mans per la Ford, che vede penalizzate in GTE/Pro la vettura # 67 di Tony Kanaan e la # 69 di Scott Dixon: i due piloti, stando ai rigidissimi controlli che sono stati fatti nel dopo corsa non hanno coperto il tempo minimo obbligatorio di sei ore in macchina come impone il regolamento.

Tony Kanaan ha completato solo cinque ore e sedici minuti, e il tempo mancante è stato convertito in giri di penalità calcolati in base al giro più veloce della vettura in gara.

L’effetto del provvedimento è che Kanaan e i compagni di squadra Harry Tincknell e Andy Priaulx, vedendosi togliere 11 giri, sono stati classificati al dodicesimo posto di classe mentre avevano tagliato i traguardo a un meritato quarto posto.

La penalità di Scott Dixon è stata meno severa, perché l’americano con la Ford GT # 69 ha troascorso le ultime due ore nel box con un problema elettrico, per cui gli hanno aggiunto due giri che lo hanno fatto scendere al quattordicesimo di classe.

Ci sono stati anche altri due provvedimenti nelle altre classi: Leo Roussel con la Manor Ginetta #5 si è visto appioppare altri sei giri di ritardo dalla Toyota vincente, ponendo la vettura a un totale di 105 giri dalla TS050 #8.

In LMP2 la TDS #28 dell’Oreca quarto all’arrivo si è vista aggiungere un giro perché Francois Perrodo ha superato di quattro minuti il limite massimo di quattro ore di guida in un periodo di sei, ma il provvedimento non ha condizionato la graduatoria finale.

condivisioni
commenti
Ferrari, Rigon: "Sapevamo che la Le Mans 2018 sarebbe stata difficile per noi"

Articolo precedente

Ferrari, Rigon: "Sapevamo che la Le Mans 2018 sarebbe stata difficile per noi"

Prossimo Articolo

Le Mans: Porsche ha dominato la GTE/Pro con una doppietta incontrastata

Le Mans: Porsche ha dominato la GTE/Pro con una doppietta incontrastata
Carica commenti
WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh Prime

WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh

Dopo che FIA ed IMSA hanno raggiunto l'accordo per fare correre le Hypercar del FIA World Endurance Championship contro le LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship dal 2023, vediamo quali scenari si possono aprire per team, piloti, Case, calendari e format di gara.

WEC
17 set 2021
Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti... Prime

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti...

La mitica Mazda 787 è considerata una delle più popolari auto vincitrici della 24 Ore di Le Mans, ma fino al suo successo a sorpresa di 30 anni fa, non era mai stata considerata come favorita. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un nuovo partner tecnico, alcune astute manovre politiche e un curioso 'autogol' di un rivale.

WEC
14 ago 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021
Toyota: con la Hypercar trionfa la Supercazzola Prime

Toyota: con la Hypercar trionfa la Supercazzola

A Spa ha vinto la GR010 Hybrid #8, ma la settimana belga è stata caratterizzata più dalle lamentele che i giapponesi hanno mosso a FIA WEC ed ACO sulle gestioni dei nuovi regolamenti, risultate poi infondate con relativa figuretta...

WEC
6 mag 2021
Pirro, nuova vita in Lamborghini: "SCV12 fatta per emozionare" Prime

Pirro, nuova vita in Lamborghini: "SCV12 fatta per emozionare"

In questa intervista esclusiva di Motorsport.com, il cinque volte vincitore di Le Mans racconta l'avventura con la Casa del Toro partita con l'Essenza Hypercar, ma anche di programma giovani e futuro roseo che vede per WEC e IMSA coi nuovi regolamenti.

WEC
29 apr 2021
Chinchero racconta Alonso (pt.3) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Alonso (pt.3) - It's a long way to the top

Tredicesima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Fernando Alonso. Ecco a voi la terza e ultima puntata sull'asturiano. Buon ascolto!

Formula 1
26 apr 2021