La Corte d'Appello conferma la squalifica di 15 anni a Corberi

Il Tribunale Internazionale ha rigettato il ricorso in appello di Luca Corberi confermando la squalifica di 15 anni per il kartista italiano protagonista di una aggressione a Paolo Ippolito avvenuta nelle Finali Mondiali di Lonato del 2020.

La Corte d'Appello conferma la squalifica di 15 anni a Corberi

Anche la Corte d’Appello Internazionale ha confermato la squalifica di 15 anni per Luca Corberi. Il kartista italiano si era reso protagonista di un episodio vergognoso lo scorso anno in occasione delle Finali Mondiali disputate a Lonato.

Corderi, dopo essere entrato in contatto con Paolo Ippolito ed essere uscito di pista, nel giro successivo allo scontro ha lanciato contro l'avversario lo splitter del suo kart. La vicenda è poi degenerata nel Parco Chiuso, con Corberi che ha aggredito fisicamente Ippolito ed il tutto si è trasformato in una vera e propria rissa con più soggetti coinvolti.

Sia le autorità italiane che la FIA hanno aperto un'indagine sull'accaduto, squalificando Corberi dalle competizioni motoristiche professionali per 15 anni.

Il pilota italiano non ha accettato questa sentenza ed ha deciso di ricorrere in appello, ma il Tribunale Internazionale ha confermato la squalifica di 15 anni. Era stata anche presa in considerazione una squalifica a vita nei confronti di Corberi, ma si è deciso di concedere al kartista la possibilità di tornare nel motorsport una volta scontata la lunga sospensione.

La difesa di Corberi aveva precedentemente sostenuto che, poiché le autorità italiane avevano già preso provvedimenti contro di lui per i due incidenti, la FIA non poteva emettere ulteriori sanzioni per gli stessi motivi. I suoi legali hanno anche sostenuto che le azioni di Corberi erano avvenute "in uno stato di rabbia, determinato dal fatto ingiusto commesso da altri" dopo una collisione con Ippolito che ha provocato il suo ritiro dalla gara.

il Tribunale FIA ha respinto la difesa di Corberi, sostenendo come la FIA abbia una giurisdizione indipendente sul caso e sottolineando come le autorità italiane debbano ancora prendere provvedimenti sul suo comportamento.

condivisioni
commenti
Luca Corberi fa appello contro i 15 anni di squalifica dalle corse

Articolo precedente

Luca Corberi fa appello contro i 15 anni di squalifica dalle corse

Carica commenti