GT World Challenge Europe Endurance
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
50 giorni
29 mag
-
30 mag
Prossimo evento tra
70 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
42 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
98 giorni
Formula 1
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
MotoGP
G
GP di Spagna
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
41 giorni
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
55 giorni
WRC
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
62 giorni
WSBK
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Evento concluso
G
Assen
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
28 giorni
Formula E
27 feb
-
29 feb
Evento concluso
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
77 giorni
WEC
22 feb
-
23 feb
Evento concluso
23 apr
-
25 apr
Prossimo evento tra
34 giorni

Un nuovo team di Indycar in arrivo al GP di Indianapolis

condivisioni
commenti
Un nuovo team di Indycar in arrivo al GP di Indianapolis
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
21 feb 2020, 19:35

Un nuovo team di Indycar, la Citrone/Buhl Autosport, punta a fare il suo debutto nel Grand Prix di Indianapolis di quest'anno, partecipando successivamente alla 104esima edizione della 500 Miglia di Indianapolis.

 

La Citrone/Buhl Autosport è nata da una partnership tra Robert e Nick Citrone, ma anche con l'ex pilota di Indycar Robbie Buhl e di Tom Buhl.

Robert Citrone è il fondatore della Discovery Capital Management e il socio di maggioranza dei Pittsburgh Steelers di football americano, mentre il figlio Nick fa parte dei Pittsburgh Pinguins di hockey.

Tom e Robbie Buhl possiedono la Buhl Sport Detroit, una società di marketing che gestisce il team di rallycross Racing4Detroit, oltre ad un programma di sviluppo giovani che si chiama Teen Street Skills.

Robbie Buhl ha partecipato a 78 gare di Indycar tra il 1993 ed il 2004, schierandosi anche otto volte alla 500 Miglia di Indianapolis. Nel 1997 ha vinto anche la gara della IRL a Loudon e nel 2000 quella al Walt Disney Raceway.

In precedenza è stato anche socio di minoranza e caposquadra della DRR insieme a Dennis Reinbold.

I dettagli dell'operazione, come il fornitore del motore ed il pilota, rimangono poco chiari, anche se il comunicato afferma che questo è solo il primo passo di un progetto che ha l'intenzione di diventare duraturo e più intenso.

 

Prossimo Articolo
Hinchcliffe torna con Andretti per tre gare nel 2020

Articolo precedente

Hinchcliffe torna con Andretti per tre gare nel 2020

Prossimo Articolo

Alonso torna alla Indy 500 con la Arrow McLaren SP

Alonso torna alla Indy 500 con la Arrow McLaren SP
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie IndyCar
Evento Indy 500
Autore David Malsher