Rossi paperone alla 500 Miglia: porta a casa 2,5 milioni di dollari!

condivisioni
commenti
Rossi paperone alla 500 Miglia: porta a casa 2,5 milioni di dollari!
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
31 mag 2016, 17:01

Alexander Rossi ha centrato da rookie il successo alla 100esima vittoria alla 500 Miglia di Indianapolis. Lo statunitense ha portato a casa oltre 2,5 milioni di dollari, oltre il triplo rispetto a Munoz, che ha chiuso secondo.

Race winner Alexander Rossi, Herta - Andretti Autosport Honda
Race winner Alexander Rossi, Herta - Andretti Autosport Honda
Race winner Alexander Rossi, Herta - Andretti Autosport Honda
Race winner Alexander Rossi, Herta - Andretti Autosport Honda
Race winner Alexander Rossi, Herta - Andretti Autosport Honda
Race winner Alexander Rossi, Herta - Andretti Autosport Honda

Cosa può donare la vittoria a una gara leggendaria come la 500 Miglia di Indianapolis? Gloria, fama e una quantità di denaro difficilmente immaginabile o accumulabile in un'intera vita da gran parte delle persone che popolano la Terra.

Nelle ultime ore Alexander Rossi ha scoperto tutto ciò, compresi i premi in denaro che hanno rimpinguato le sue tasche in seguito al successo da rookie alla 100esima edizione della corsa che si tiene ogni anno nel "catino" più celebre dello stato statunitense dell'Indiana.

Grazie al successo alla 500 Miglia il pilota del team Andretti ha ricevuto una cifra pari a 2.548.743 dollari, ovvero la parte più importante dell'intera posta, pari a 13.273.253 dollari. Rossi ha inoltre intascato altri 50.000 dollari per aver vinto il premio Rookie of the Year e ciò non accadeva dal 2001, quando fu Helio Castroneves a vincere la corsa da debuttante.

Al secondo posto della gara, ma anche dei compensi finali, ecco il compano di squadra di Rossi, ossia il competitivo Carlos Munoz, con 788,743 dollari. Una cifra ben inferiore a quella intascata dall'americano che lo scorso anno ha corso anche in Formula 1 con il team Manor.

Josef Newgarden ha chiuso terzo, con 574.243 dollari, primo pilota con alle spalle un propulsore marchiato e prodotto dalla Chevrolet e di poco davanti nella classifica dei compensi al poleman James Hinchcliffe.

Da segnalare, infine, una cifra curiosa. Nonostante Juan Pablo Montoya abbia terminato molto in anticipo la sua gara - per di più contro un muro - è comunque riuscito a portare a casa una cifra consistente: 339,493 dollari.

Prossimo articolo IndyCar