Le nuove IndyCar non imiteranno le Gen 2 di F.E

condivisioni
commenti
Le nuove IndyCar non imiteranno le Gen 2 di F.E
Di: Tom Errington
Co-autore: Chiara Rainis
17 mag 2018, 20:26

Il responsabile dello sviluppo aerodinamico Tino Belli ha rivelato che le monoposto del futuro saranno molto diverse da quelle delle ultime tre stagioni, ma manterranno l’identità tipica della serie americana.

A differenza della Formula E che con le sue auto di seconda generazione ha voluto prendere le distanze dalle scelte della prima ora, la IndyCar non adotterà uno stile radicalmente differente rispetto a quello di oggi.

“Penso che saranno solamente un’evoluzione”, ha dichiarato Tino Belli, responsabile dello sviluppo aerodinamico della serie a stelle e strisce. 

“Io monitoro quello che scrivono i fan sui forum in Internet e mi confronto con loro sui circuiti. Tutti sono rimasti soddisfatti del nuovo kit aerodinamico e anche i piloti sono d’accordo con ciò che abbiamo fatto, quindi non credo vi siano problemi. Al contrario in Formula E mi pare ci sia un 50-50 di apprezzamento”.

“Ecco perché credo che il design futuro sarà ancora proprio della Indy e non una… Batmobile”, ha infine rilanciato.

Il pacchetto introdotto quest’anno, sebbene ancora migliorabile, ha riscosso successo sia per il costo contenuto, sia per il maggior spettacolo garantito in pista. 

 

Tino Belli, Capo sviluppo aerodinamico IndyCar
Tino Belli, Capo sviluppo aerodinamico IndyCar

Photo by: IndyCar Series

 
Prossimo Articolo
Indy 500, Day 2: Andretti rompe il muro delle 227 miglia orarie

Articolo precedente

Indy 500, Day 2: Andretti rompe il muro delle 227 miglia orarie

Prossimo Articolo

Indy 500, Day 3: Rahal al top, Hildebrand finisce a muro

Indy 500, Day 3: Rahal al top, Hildebrand finisce a muro
Carica commenti

Su questo articolo

Serie IndyCar
Evento Indianapolis, open test
Location Indianapolis Motor Speedway
Autore Tom Errington
Tipo di articolo Ultime notizie