Newgarden sconfigge Wickens e Rossi e centra il successo a Phoenix

Il campione in carica è stato bravo ad imporsi negli ultimi sette giri ed a centrare l'ottavo successo in carriera. Ottima la prova di Wickens che conferma quanto di buono fatto vedere a St.Pete. Grande la rimonta di Alexander Rossi.

La partenza è stata pulita ed il poleman Sebastien Bourdais ha preso subito il comando seguito da Pagenaud, mentre Andretti è riuscito a sopravanzare Will Power. Dietro il quartetto di testa ha continuato ad impressionare Robert Wickens, seguito al via da Ryan Hunter-Reay, Newgarden e Hincliffe scivolato in ottata piazza.

La prima bandiera gialla di giornata è stata sventolata al giro 41 quando Fittipaldi è andato a muro in curva 4. Tutti i piloti in testa hanno così optato per effettuare il pit e Bourdais ha rischiato molto quando colpito il meccanico addetto alla sostituzione dell’anteriore sinistra fortunatamente senza ferirlo.

Identico errore è stato compiuto da Alexander Rossi, ed i due sono così retrocessi dapprima in tredicesima e diciannovesima posizione per poi finire in fondo allo schieramento con due giri di ritardo dopo aver subito un drive through.

Questo ha consentito a Power di prendere il comando della corsa seguito da Newgarden, Wickens, Hinchcliffe, Hunter-Reat, Kanaan, Rahal, Sato ed uno Scott Dixon risalito dal fondo.

Il restart è avvenuto al giro 50 e Power ha subito costruito un buon margine su Newgarden, mentre il campione in carico veniva pressato da un sempre più soprendente Wickens.

La seconda tornata di pit si è aperta al giro 113 con Hunter Reay primo pilota ad effettuare la sosta, imitato poco dopo da Hinchcliffe, Carpenter, Wickens e Dixon, mentre Will Power ha ritardato l’ingresso ai box sino al giro 124.

La scelta strategica dello Schmidt Peterson Motorsport ha pagato visto che Hinchliffe e Wickens hanno preso il comando delle operazioni al primo e secondo posto seguiti da Hunter-Reay, mentre Newgarden si è trovato in sesta piazza alle spalle di Power.

Al giro 149 Wickens ha approfittato dell’indecisione del compagno di team nel passare Chaves per prendere la prima posizione e nello stesso frangente Power è salito in quarta piazza, ma quando il doppiato Rossi lo ha sopravanzato, il pilota del team Penske ha perso il controllo andando a muro.

Dopo l’ennesima serie di soste che ha visto Bourdais effettuare la propria al giro 206, Newgarden si è trovato al comando con un secondo di vantaggio su  Wickens, Hinchcliffe, Dixon, Hunter-Reay ed un incredibile Rossi in grado di superare il proprio compagno di team per la sesta posizione al giro 210.

Diciannove giri dopo Ed Jones è finito contro il muro in curva 4 e Newgarden ha optato per prendere la via dei box mentre il duo dello Schmidt Peterson Motorsport ed Alexander Rossi hanno scelto di restare fuori.

Il restart è avvenuto al giro 243 e Newgarden si è subito fatto trovare pronto sopravanzando sia Rossi che Hinchcliffe. Quattro tornate dopo il campione in carica ha passato Wickens all’esterno di curva 1 per prendere il comando della gara e centrare un grande successo davanti al rookie canadese, che ha così confermato l’ottima performance vista sullo stradale di St.Pete, e un Alexander Rossi terzo a poco più di tre secondi di distanza.

Hinchcliffe è retrocesso anche alle spalle di Dixon e Hunter Reay precedendo Carpenter, Kanaan, Rahal e Pagenaud.

Per Newgarden è l’ottavo successo in IndyCar ed il terzo su ovale.

Cla #PilotaGiriTempoGapDistaccoMphPitsRitiratoPunti
1   1 united_states Josef Newgarden  250 1:44'00.3552     147.395 4   51
2   6 canada Robert Wickens  250 1:44'03.3498 2.9946 2.9946 147.325 3   41
3   27 united_states Alexander Rossi  250 1:44'03.8442 3.4890 0.4944 147.313 4   36
4   9 new_zealand Scott Dixon  250 1:44'04.1727 3.8175 0.3285 147.305 4   32
5   28 united_states Ryan Hunter-Reay  250 1:44'04.3674 4.0122 0.1947 147.301 4   31
6   5 canada James Hinchcliffe  250 1:44'09.8049 9.4497 5.4375 147.173 3   29
7   20 united_states Ed Carpenter  250 1:44'09.8283 9.4731 0.0234 147.172 4   26
8   14 brazil Tony Kanaan  250 1:44'10.2202 9.8650 0.3919 147.163 4   24
9   15 united_states Graham Rahal  250 1:44'10.5299 10.1747 0.3097 147.156 4   23
10   22 france Simon Pagenaud  250 1:44'10.6799 10.3247 0.1500 147.152 4   21
11   30 japan Takuma Satō  250 1:44'11.2995 10.9443 0.6196 147.137 4   19
12   98 united_states Marco Andretti  249 1:44'10.9995 1 giro 1 giro 146.556 5   18
13   18 france Sébastien Bourdais  249 1:44'11.9101 1 giro 0.9106 146.535 5   19
14   21 united_states Spencer Pigot  249 1:44'12.8785 1 giro 0.9684 146.512 5   16
15   88 colombia Gabby Chaves  249 1:44'14.8403 1 giro 1.9618 146.466 4   15
16   26 united_states Zach Veach  249 1:44'15.3047 1 giro 0.4644 146.455 4   14
17   23 united_kingdom Charlie Kimball  248 1:44'13.8376 2 giri 1 giro 145.901 5   13
18   59 united_kingdom Max Chilton  247 1:44'15.5049 3 giri 1 giro 145.274 5   12
19   4 brazil Matheus Leist  241 1:44'16.0978 9 giri 6 giri 141.732 6   11
    10 united_arab_emirates Ed Jones  228 1:30'37.6810 22 giri 13 giri 154.268 3 Accident 10
    32 united_states Kyle Kaiser  174 1:13'49.9771 76 giri 54 giri 144.511 2 Accident 9
    12 australia Will Power  153 1:02'12.6153 97 giri 21 giri 150.811 2 Accident 11
    19 brazil Pietro Fittipaldi  40 14'52.7986 210 giri 113 giri 164.839   Accident 7
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Evento Phoenix
Circuito ISM Raceway
Piloti Robert Wickens , Alexander Rossi , Josef Newgarden
Team Team Penske
Articolo di tipo Gara